Aggiornamenti in tempo reale: la guerra della Russia in Ucraina

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha affermato che se i missili Patriot statunitensi fossero inviati in Ucraina, sarebbero obiettivi legittimi per le forze russe.

Ma ha aggiunto che il piano Usa non è stato confermato.

La CNN ha chiesto a Peskov se condivide la stessa opinione dell’ex presidente russo Dmitry Medvedev, chi ha detto I missili “diventeranno immediatamente un obiettivo legittimo per le nostre forze armate”.

“Assolutamente”, ha risposto Peskov, in commenti poi ripresi dall’agenzia di stampa statale russa TASS. Ma ha aggiunto: “Mi asterrò dal commentare per il momento, poiché si tratta solo di resoconti dei media”.

Cnn esclusivamente riportato Martedì, l’amministrazione Biden sta finalizzando i piani per inviare il sistema di difesa missilistica Patriot in Ucraina, con una decisione che probabilmente verrà annunciata già questa settimana, secondo due funzionari statunitensi e un alto funzionario dell’amministrazione.

Il piano del Pentagono deve ancora essere approvato dal segretario alla Difesa Lloyd Austin prima di poter essere inviato al presidente Joe Biden per la sua firma. I tre funzionari hanno detto alla CNN che è prevista l’approvazione.

Non è chiaro quanti lanciamissili verranno inviati. Ma una tipica batteria Patriot include un array radar che rileva e traccia bersagli, computer, apparecchiature per la generazione di energia, una stazione di controllo dell’ingaggio e fino a otto lanciatori, ognuno dei quali trasporta quattro missili pronti per essere lanciati.

Una volta finalizzati i piani, i Patriots dovrebbero essere spediti rapidamente nei prossimi giorni e gli ucraini saranno addestrati per usarli in una base dell’esercito americano a Grafenauer, in Germania, hanno detto i funzionari alla CNN.

Funzionari russi hanno ripetutamente affermato che tutti i sistemi occidentali inviati in Ucraina – incl HIMARS difese aeree Sarà preso di mira.

READ  I media statali cinesi cercano di rassicurare il pubblico sul coronavirus

Le autorità ucraine cercavano da mesi batterie Patriot ma non avevano confermato che gli Stati Uniti avessero accettato di inviarle. Mercoledì, il presidente Volodymyr Zelensky ha detto solo che una riunione dello stato maggiore dell’esercito ha parlato di “proteggere il cielo”.

“Stiamo costantemente rafforzando la nostra difesa aerea e anti-drone. Stiamo facendo del nostro meglio per ottenere sistemi più moderni e potenti per l’Ucraina”, ha affermato.

Barbara Starr della CNN ha contribuito alla segnalazione per questo post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.