Aggiornamenti in tempo reale: la guerra della Russia in Ucraina

Il capo dell’esercito ucraino, il colonnello Oleksandr Sersky, dà istruzioni in un bunker a Soledar, nella regione ucraina di Donetsk, domenica 8 gennaio. (Roman Chop/AP)

Il vice ministro della Difesa Hanna Malyar ha detto lunedì che le forze russe stanno facendo un altro tentativo di avanzare nella piccola città di Soledar vicino a Pakhmut, nella regione di Donetsk, nell’Ucraina orientale.

“Dopo un fallimento [previous] “Nel tentativo di catturare Solidar e ritirarsi, il nemico si è riorganizzato, ha recuperato le sue perdite, ha schierato unità offensive aggiuntive, ha cambiato tattica e ha lanciato un potente attacco”, ha detto Maliar. Per il momento, il nemico era ingaggiato da un gran numero di gruppi d’assalto formati dalle migliori riserve delle forze di Wagner. Il nemico sta letteralmente avanzando sui cadaveri dei suoi soldati, usando ampiamente artiglieria, lanciarazzi multipli e mortai, coprendo di fuoco anche i suoi combattenti.

“I combattimenti pesanti continuano in questo momento”, ha aggiunto.

Lunedì scorso, Serhiy Chervaty, un portavoce militare ucraino, ha detto alla televisione ucraina che la Russia “è riuscita a concentrare più delle sue unità” attorno a Solidar e a dispiegare lì forze “regolari” e mercenari che lavorano per il gruppo privato Wagner.

Il capo del gruppo Wagner, Yevgeny Prigozhin, ha detto domenica che uno dei motivi per cui voleva rilevare Bakhmut e Solidar era per controllare il sistema minerario in quella regione, che ha descritto come una “rete di città sotterranee”.

Stavano cercando di evacuare i civili da Solidar, ma non tutti erano pronti a partire, ha detto Chervaty, portavoce del gruppo orientale delle forze armate dell’Ucraina.

“Ho davvero distrutto Solidar”, ha detto. “Ci sono residenti lì. Si sta facendo di tutto per evacuarli. Ora è difficile parlare di numeri. C’è una parte di persone, soprattutto la vecchia generazione, che ha una grande paura del cambiamento, di lasciare la propria casa e trasferirsi da qualche parte. Comunichiamo con loro, ma non tutti sono sempre d’accordo [to leave]. “

READ  Hong Kong condanna il cardinale Joseph Zen per il fondo di protesta a favore della democrazia

Domenica sera il presidente Volodymyr Zelenskij ha detto che Solidar era “risoluto” ma “estremamente duro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.