Aggiornamenti live: la guerra della Russia in Ucraina

Una donna guarda un generatore funzionante in un bar di Kiev il 5 novembre (Ed Ram/Getty Images)

La capitale ucraina, Kiev, si sta preparando per uno scenario peggiore in caso di ulteriori attacchi russi alle infrastrutture ucraine che probabilmente lasceranno la città senza elettricità o acqua, secondo il sindaco Vitali Klitschko.

“I nostri nemici stanno facendo del loro meglio per mantenere la città senza riscaldamento, elettricità, approvvigionamento idrico e, in generale, vogliono che tutti noi moriamo. Questa è la loro missione. Quanto siamo resilienti dipende da quanto siamo preparati per i diversi scenari. ..ecco perché dobbiamo”, ha detto Klitschko domenica, preparandosi.

“Questa non è guerra, questo è terrorismo, questo è genocidio”, ha detto il sindaco in merito agli attacchi russi alle infrastrutture energetiche.

Il sindaco della città ha incoraggiato alcuni residenti a prendere in considerazione l’idea di stare con la famiglia e gli amici fuori Kiev se la città rimane senza elettricità o acqua.

“Se hai una famiglia allargata – cioè consideriamo il caso peggiore, se rimaniamo senza elettricità e acqua – o amici fuori Kiev, dove c’è un approvvigionamento idrico, un forno, un riscaldamento indipendenti, per favore considera la possibilità di rimanere lì per un certo periodo di tempo”, ha detto il sindaco.

“Il suo obiettivo è farci morire, congelare o costringerci a fuggire dalla nostra terra in modo che possa ottenerla. Questo è ciò che l’aggressore vuole ottenere”, ha detto Klitschko del presidente russo Vladimir Putin.

Alcune informazioni di base: Le forze russe hanno bombardato le infrastrutture vitali dell’Ucraina nelle ultime settimane, danneggiando gravemente la sua rete elettrica e costringendo molti paesi e città in tutto il paese a imporre ore di blackout.

Preparazione alle emergenze: Il direttore del dipartimento di sicurezza municipale della città, Roman Tkachuk, ha espresso le sue preoccupazioni domenica pomeriggio sul fatto che tutti i potenziali piani d’azione siano allo studio in caso di emergenza, ma che non ci siano piani per evacuare la città, secondo una dichiarazione del Consiglio comunale di Kiev.

READ  L'Ucraina porta in cielo un esercito di 472 droni contemporaneamente

Ogni distretto all’interno della città avrà circa 100 centri di riscaldamento per funzionare in caso di emergenza in inverno, ha detto Tkachuk. La dichiarazione afferma che questi centri di riscaldamento saranno dotati di riscaldamento, illuminazione, servizi igienici, mense, luoghi di riposo, vestiti caldi e coperte e un’equipaggio di ambulanze sarà in servizio vicino a questi centri.

“Il sistema di protezione civile deve essere pronto per diversi scenari, ma ciò non significa che ora ci stiamo preparando per l’evacuazione. Per rispondere in modo efficiente, dobbiamo avere un piano per tutti i possibili scenari”, ha affermato Tkachuk.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.