Angry China conduce più esercitazioni vicino a Taiwan durante la visita dei legislatori statunitensi

  • La Cina conduce esercitazioni vicino a Taiwan mentre i legislatori statunitensi visitano
  • La Cina mostra le immagini delle strategiche isole Pinggu a Taiwan
  • Presidente di Taiwan: Impegnato a mantenere la stabilità

PECHINO/TAIBIE (Reuters) – L’esercito cinese ha dichiarato di aver tenuto altre esercitazioni vicino a Taiwan lunedì mentre un gruppo di legislatori statunitensi ha visitato l’isola rivendicata dalla Cina e ha incontrato la presidente Tsai Ing-wen, che ha affermato che il suo governo è impegnato a preservare l’isola. Di più.

I cinque legislatori statunitensi, guidati dal senatore Ed Markey, sono arrivati ​​a Taipei per una visita senza preavviso nella tarda domenica, il secondo gruppo di alto livello da visitare dopo quello della presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi all’inizio di agosto, che ha dato il via a diversi giorni della visita. Giochi di guerra cinesi.

L’unità militare cinese responsabile dell’area al confine con Taiwan, il Comando del teatro orientale dell’Esercito popolare di liberazione, ha dichiarato di aver organizzato lunedì pattuglie di prontezza al combattimento multiservizio congiunte ed esercitazioni di combattimento nel mare e nello spazio aereo intorno a Taiwan.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Ha aggiunto che le esercitazioni erano “un fermo deterrente per gli Stati Uniti e Taiwan che continuavano a praticare trucchi politici e minando la pace e la stabilità attraverso lo Stretto di Taiwan”.

Il ministero della Difesa cinese ha affermato in una dichiarazione separata che il viaggio dei legislatori ha violato la sovranità e l’integrità territoriale della Cina e “rivela pienamente il vero volto degli Stati Uniti come uno spoiler e uno spoiler della pace e della stabilità nello Stretto di Taiwan”.

READ  La Lituania afferma che le sanzioni di Kaliningrad entreranno in vigore

“L’Esercito popolare di liberazione cinese continua ad addestrarsi e prepararsi alla guerra, a difendere risolutamente la sovranità nazionale e l’integrità territoriale e schiaccerà risolutamente qualsiasi forma di separatismo di ‘indipendenza di Taiwan’ e interferenza straniera”.

Il comando sul campo ha affermato che le esercitazioni sono state condotte vicino alle isole Pinggu di Taiwan, situate nello Stretto di Taiwan e che ospitano un’importante base aerea, e hanno mostrato un video ravvicinato delle isole riprese da un aereo dell’aeronautica cinese.

Tsai, che ha incontrato i legislatori nel suo ufficio, ha affermato che le esercitazioni cinesi hanno fortemente influenzato la pace e la stabilità nella regione.

“Siamo impegnati in una stretta cooperazione con gli alleati internazionali per monitorare da vicino la situazione militare. Allo stesso tempo, stiamo facendo del nostro meglio per far sapere al mondo che Taiwan è determinata a salvaguardare la stabilità e lo status quo nello Stretto di Taiwan”, ha affermato disse. Lo ha detto, in un videoclip fornito dall’Ufficio della Presidenza.

Marki ha detto a Tsai che “abbiamo l’obbligo morale” di fare di tutto per prevenire conflitti inutili.

“Taiwan ha mostrato moderazione e cautela durante i momenti difficili”, ha aggiunto.

Il ministero della Difesa di Taiwan ha affermato che 15 aerei cinesi hanno attraversato la linea centrale dello Stretto di Taiwan lunedì, una barriera non ufficiale tra le due parti, aggiungendo che ha condannato le nuove esercitazioni cinesi e le avrebbe affrontate “con calma”.

READ  "Non ci rendiamo nemmeno conto che è una truffa"

pulsante giù

La visita di Pelosi ha fatto infuriare la Cina, che ha risposto lanciando per la prima volta test di missili balistici su Taipei, e ha abbandonato alcune linee di dialogo con Washington, compresi i colloqui militari teatrali e sul cambiamento climatico.

Tuttavia, questo viaggio è stato meno significativo di quello di Pelosi, poiché l’incontro di Tsai con i legislatori non è stato trasmesso in diretta sulle sue pagine dei social media, una pratica comune quando arrivano ospiti stranieri di alto rango.

Il gruppo ha lasciato Taiwan nel tardo pomeriggio di lunedì, e solo dopo l’ufficio presidenziale ha rilasciato il filmato dell’incontro con Tsai.

Non fu subito chiaro dove stessero andando.

L’ambasciata americana de facto a Taipei ha affermato di aver incontrato anche il ministro degli Esteri Joseph Wu e membri della commissione per gli affari esteri e la difesa del parlamento di Taiwan.

“Una Cina totalitaria non può dettare il modo in cui Taiwan democratica fa amicizia”, ​​ha detto Wu su Twitter durante il loro incontro.

Gli Stati Uniti e Taiwan non hanno relazioni diplomatiche formali, ma sono obbligati per legge a fornire all’isola governata democraticamente i mezzi per difendersi.

La Cina non ha mai escluso l’uso della forza per portare Taiwan sotto il suo controllo. Il governo di Taiwan afferma che la Repubblica popolare cinese non ha mai governato l’isola e quindi non ha il diritto di rivendicarlo e che solo i suoi 23 milioni di residenti possono decidere il loro futuro.

Il primo ministro taiwanese Su Tsing-chang ha affermato che la risposta della Cina a tali visite di amici stranieri non li scoraggerà.

READ  Il video mostra le forze filo-russe che denunciano un combattente ucraino condannato

“Non possiamo fare nulla perché c’è un vicino malvagio accanto e non osiamo permettere a visitatori o amici di venire”, ha detto ai giornalisti.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Ryan Wu e Ben Blanchard a Taipei; Montaggio di Himani Sarkar, Robert Percell e Raisa Kasulowski

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.