Arizona: i distretti della contea di Maricopa con problemi di affluenza alle urne non sono prevalentemente repubblicani

Commento

Phoenix – Seggi elettorali problemi sperimentati Il giorno delle elezioni nella contea di Maricopa, sede di oltre la metà degli elettori dell’Arizona, non influenzare la maggioranza repubblicana. Analisi del Washington Post.

Questa constatazione mina le affermazioni di alcuni I repubblicani – in particolare Gary Lake, il candidato del GOP a governatore ed ex presidente Donald Trump – sono stati sproporzionatamente afflitti da problemi nei distretti del GOP nella contea, un incidente con gli stampatori. I repubblicani sostengono che è più probabile che i loro elettori vengano colpiti che dall’invio per posta delle schede elettorali, data la loro tendenza a votare il giorno delle elezioni.

Le affermazioni arrivano mentre Lake sta seguendo di poco la sua rivale, il Segretario di Stato Katie Hobbs, con il numero di voti da contare in diminuzione.

A partire da martedì mattina presto, gli stampatori di 70 dei 223 seggi elettorali del distretto hanno prodotto schede con inchiostro troppo chiaro per essere lette dalle macchine conta, causando il rifiuto dei voti. Ciò ha costretto gli elettori ad aspettare in fila, trasferirsi altrove o depositare le loro schede elettorali in cassette di sicurezza che sono state spostate a Phoenix e contate lì. I funzionari distrettuali hanno affermato che a nessuno è stato negato il diritto di voto.

Il Post ha trovato i confini dei distretti elettorali interessati utilizzando i dati forniti dai funzionari elettorali della contea di Maricopa, quindi ha analizzato le interruzioni della registrazione degli elettori in ciascun distretto utilizzando i dati del fornitore di dati elettorali L2.

L’analisi ha rilevato che la quota di repubblicani registrati nelle regioni colpite, circa il 37%, è circa la stessa della quota di repubblicani registrati a livello di contea, quasi il 35%.

Per tutta la settimana, eminenti repubblicani hanno suggerito, senza prove, che il problema degli stampatori riguardasse solo parti del Partito Repubblicano.

READ  Wordle 371 SUGGERIMENTI per il 25 giugno - Stai lottando con Wordle oggi? Questi suggerimenti aiuteranno | Gioco | Divertimento

Lake, parlando ai giornalisti dopo aver votato in centro con la sua famiglia, ha detto: “C’è un motivo per cui abbiamo deciso di cambiare posizione: andremo in una bella zona repubblicana”. Invece, “siamo venuti a votare per il cuore liberale di Phoenix perché volevamo assicurarci di avere delle buone macchine”.

“E indovina cosa?” lei ha aggiunto. “Oggi non hanno avuto problemi con le loro macchine. Non una sola macchina ha sputato votazioni qui oggi. Nemmeno una, nell’area più liberale. Quindi siamo venuti nell’area più liberale e abbiamo votato.

In effetti, secondo l’analisi del Post, i problemi erano in aree che distorcevano fortemente il democratico.

Questi includono due scuole elementari a East Phoenix e un centro sanitario a South Phoenix I democratici superavano i repubblicani di 40 punti percentuali ovunque. Hobbs, l’avversario democratico di Lake, ha ricevuto quasi tre volte più voti del candidato repubblicano nelle aree in cui gli stampatori hanno avuto problemi al Mountain Park Health Center nel sud di Phoenix. Quartiere.

Un portavoce della campagna Lake non ha risposto a una richiesta di commento.

Le affermazioni di Lake sono state amplificate per tutto il fine settimana da Trump che ha scritto su Truth Social, un sito di social media fondato dall’ex presidente. ei suoi alleati, “persino Cary Lake è stato portato a votare in un distretto di liberaldemocratici”.

L’ex presidente ha usato quell’affermazione per fare un’affermazione infondata secondo cui i funzionari della contea di Maricopa hanno “rubato” le elezioni al candidato al Senato del GOP Blake Masters. Il Master è stato venerdì perderà Il suo avversario è il democratico in carica Mark Kelly.

“Quindi eccoli di nuovo nella contea di Maricopa… Ma solo nelle contee repubblicane”, ha scritto Trump, che ha preso di mira la contea per false affermazioni di frode elettorale nel 2020.

READ  L'hedge fund ammette di avere metà del suo capitale vincolato nella borsa FTX

“Fai un’altra elezione!” Ha concluso.

Masters ha accennato a un’affermazione simile durante un’apparizione allo spettacolo del conduttore di Fox News Tucker Carlson Friday, prima che l’Associated Press chiamasse la sua gara. “Penso che la cosa più onesta a questo punto sia che la contea di Maricopa ripulisca la lista, prenda tutte le schede e faccia un nuovo conteggio”, ha detto.

Masters ha detto che le schede elettorali sono state “misti” due volte nel distretto, ma non hanno fornito una base per tale affermazione. Un portavoce della campagna non ha risposto a una richiesta di prove su cui basare le sue affermazioni.

Un portavoce del dipartimento elettorale della contea ha detto che gli operatori elettorali delle due località hanno combinato i due blocchi di voti, ma “questo è accaduto in passato e ci sono esuberi per aiutarci a garantire che ogni voto legale venga conteggiato una sola volta”. Quei licenziamenti, incluso il controllo delle schede totali rispetto ai check-in nei seggi elettorali, sono “condotti con gli osservatori dei partiti politici”, ha detto la portavoce Megan Gilbertson.

UN Rapporto In un post su Twitter sabato, Masters non ha fatto accuse di frode, ma ha detto che non avrebbe ammesso fino a quando tutti i voti non fossero stati conteggiati.

I funzionari della contea di Maricopa hanno insistito negli ultimi giorni sul fatto che i difetti non hanno interpretato male le schede o impedito a nessuno di votare. Dicono di lavorare 18 ore al giorno per registrare il numero di schede elettorali espresse il giorno delle elezioni e hanno affermato per settimane che la tabulazione potrebbe richiedere fino a 12 giorni.

Bill Gates, “Ho intenzione di difendere il mio stato” Il presidente del comitato di sorveglianza repubblicano ha detto ai giornalisti venerdì pomeriggio. “Facciamo le cose nel modo giusto”.

READ  Padre vs. Punteggio dei Dodgers: il bullpen di San Diego prende il comando dell'NLDS, Trent Grisham aiuta a battere LA

I leader del Partito Repubblicano dell’Arizona affermano che i loro elettori sono colpiti in modo sproporzionato da difetti a causa della loro tendenza a votare il giorno delle elezioni. “Non è un segreto che i repubblicani volessero votare il giorno delle elezioni”, ha affermato domenica lo stato partito in una dichiarazione.

Ma l’analisi del Post ha rilevato che la quota di elettori del giorno delle elezioni repubblicane nei distretti con problemi di stampa era simile alla quota nei distretti in tutta la contea, rafforzando l’argomento del distretto secondo cui alle persone nelle aree colpite che volevano votare martedì non è stato impedito di farlo. .

Martedì sera gli avvocati del partito hanno chiesto a un giudice di prolungare l’orario di voto di tre ore, adducendo problemi meccanici. Ma circa cinque minuti prima della chiusura delle urne, il giudice ha respinto la richiesta, ritenendo che i repubblicani non potessero dimostrare che a nessun elettore era stato negato il voto.

A Maricopa, gli elettori possono votare in qualsiasi seggio elettorale, indipendentemente da dove vivono. Questo è diverso da alcuni sistemi in cui le persone devono votare i loro dintorni.

Ad esempio, gli elettori che vivono in periferia e fanno il pendolare a Phoenix per lavoro possono votare vicino alle loro case, in centro o nelle scuole, nelle chiese o in uno qualsiasi dei 223 seggi elettorali istituiti in tutta la contea.

Tradizionalmente, le persone tendono a votare in aree vicine alle loro case o dove fanno parte della loro routine quotidiana, ha affermato Michael McDonald, scienziato politico dell’Università della Florida.

“I centri elettorali si trovano in una posizione comoda, fanno parte della tua giornata, possono essere sulla buona strada per tutte le tue commissioni”, ha detto.

Broner ha riferito da Washington. John Swain e Reis Thebault a Washington hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.