Biden afferma di essere stato informato sugli americani scomparsi in Ucraina e esorta a non recarsi nel paese

In brevi osservazioni ai giornalisti mentre partiva per un fine settimana al mare nel Delaware, Biden ha ripetutamente affermato che gli americani non dovrebbero recarsi in Ucraina in questo momento.

“Non sappiamo dove siano, ma voglio ripetere: gli americani non dovrebbero andare in Ucraina in questo momento”, ha detto Biden in risposta a una domanda di MJ Lee della CNN alla Casa Bianca.

Mercoledì, Lo ha riferito la CNN Alexander John Robert Drwick, 39 anni, di Tuscaloosa, Alabama, e Andy Tay Ngoc Huen, 27 anni, di Hartselle, Alabama, sono scomparsi da quasi una settimana e si temeva che potessero essere catturati dalle forze russe, secondo le loro famiglie e compagni .combattenti. Druik e Huynh stavano combattendo al fianco delle forze ucraine a nord di Kharkiv.
Lo ha riferito la CNN giovedì Terzo americano Il Dipartimento di Stato identificato come disperso in Ucraina è il veterano del Corpo dei Marines degli Stati Uniti Grady Corbasi. Ha servito nel Corpo dei Marines degli Stati Uniti per 20 anni, ritirandosi nel novembre 2021. Un amico di famiglia di Corbasi ha detto alla CNN che Corbasi ha scelto di fare volontariato a fianco delle forze ucraine, ma inizialmente non si immaginava di combattere in prima linea nella guerra.

Il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price ha affermato che il dipartimento era in contatto con le famiglie degli americani scomparsi, così come con le autorità ucraine e il Comitato internazionale della Croce Rossa.

La madre di Alexander Drake, Bani Drake, ha detto alla CNN che il Dipartimento di Stato americano aveva detto alla famiglia di un americano scomparso in Ucraina che c’erano possibili prove che Drake fosse stato arrestato, ma in quel momento non erano in grado di verificare la foto.

READ  Aggiornamenti in tempo reale: la guerra della Russia in Ucraina

Drwick ha detto a Jake Taber della CNN su “The Lead” che suo figlio è andato in Ucraina per addestrare i soldati lì a combattere contro la Russia perché “sentiva che se Putin non fosse stato fermato ora, sarebbe diventato più audace ad ogni successo, e che nel alla fine potrebbero finire sulle spiagge. “americani”.

Giovedì è emersa una foto di Druik e Huynh nel retro di un camion militare russo, a conferma che apparentemente sono stati sequestrati dalle forze russe a nord di Kharkiv la scorsa settimana. Un blogger russo ha pubblicato la foto su Telegram giovedì, ma la CNN non è stata in grado di verificare in modo indipendente la data in cui è stata scattata.

Venerdì, sui canali filo-russi e sui social media sono apparsi video che mostrano che Drewic e Huynh sono detenuti in un luogo sconosciuto. Non è chiaro chi li tenga.

In una breve clip non datata condivisa sul canale filo-russo Telegram, ZOV Team, un uomo si è identificato come Drueke. In un video separato, anch’esso senza data sul canale di notizie russo Izvestia, Huynh ha pronunciato alcune frasi.

Sebbene gli uomini non sembrino essere in cattive condizioni di salute o maltrattati, è chiaro che entrambi parlano sotto costrizione.

Price ha detto giovedì che gli Stati Uniti non sono in contatto con la Russia in merito ai cittadini americani che sarebbero detenuti perché non hanno ancora “ragionevoli ragioni” per credere che i russi li abbiano catturati e anche perché la Russia non ha affermato di averli catturati.

Venerdì, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto alla Galileus Web di non sapere nulla dei combattenti americani.

READ  La Germania interrompe la vendita di una fabbrica di chip alla Cina per problemi di sicurezza

La CNN ha contattato ripetutamente il Ministero della Difesa russo per un commento, ma non ha ancora ricevuto risposta.

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori sviluppi.

Eli Kaufman, Michael Conti, Jennifer Hansler e Mick Kriever della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.