Boris Johnson, leader del Partito conservatore inglese e prossimo primo ministro, si è ritirato dalla corsa



CNN

L’ex primo ministro britannico Boris Johnson ha abbandonato la corsa per diventare il prossimo leader del partito conservatore e quindi il prossimo primo ministro.

Johnson ha detto di avere il sostegno di 100 parlamentari – il numero minimo necessario per superare la soglia per la partecipazione dei membri del Partito conservatore al ballottaggio – ma ha escluso di correre, dicendo che “non sarebbe la cosa giusta da fare”. “Se non hai un partito unito in parlamento, non puoi governare in modo efficace”, hanno riferito i media dell’Ap.

Il suo annuncio arriva dopo che l’ex ministro delle finanze britannico Rishi Sunak è entrato ufficialmente in corsa per guidare il Partito conservatore, la sua seconda candidatura per la posizione quest’anno.

Sunak ha già raccolto le 100 candidature necessarie dai membri del partito Tory per candidarsi. Sunak ha cercato di diventare leader in estate dopo le dimissioni di Johnson, ma giovedì ha perso contro l’uscente Liz Truss.

Un ballottaggio tra i due uomini avrebbe potuto dividere il partito conservatore al potere, poiché molti dei sostenitori di Johnson incolpano le dimissioni di Sunak a luglio per aver innescato la caduta del suo governo. Il partito conservatore, al potere da 12 anni, è in subbuglio a seguito delle dimissioni di Johnson e Truss.

Jack Tapper Lezioni dai recenti disordini politici nel Regno Unito

Il ritorno di Johnson al primo posto ha causato opinioni divergenti all’interno del Partito conservatore, con molti legislatori inorriditi dalla prospettiva di un secondo primo ministro Johnson. Si è dimesso a luglio a seguito di una serie di scandali.

L’ex primo ministro dovrebbe comparire nelle prossime settimane davanti a una commissione per i privilegi dei Comuni, che sta indagando se ha ingannato il parlamento sui partiti, il che potrebbe vederlo sospeso o espulso come deputato.

Rishi Sunak è ora il chiaro favorito per essere il prossimo Primo Ministro britannico dopo che Boris Johnson ha abbandonato la gara.

Sunak ha annunciato le sue dimissioni domenica mattina. In un tweet, ha detto: “Il Regno Unito è un grande Paese ma stiamo affrontando una profonda crisi economica. Ecco perché sono il leader del Partito conservatore e il tuo prossimo Primo Ministro. Voglio sistemare la nostra economia, unire la nostra festa e consegnare per il nostro paese.

Dopo l’annuncio di domenica di Johnson che non sarebbe stato il prossimo leader del Partito conservatore, Sunak ha twittato: “Boris Johnson ha fornito la Brexit e un grande lancio di vaccini. Ha guidato il nostro paese attraverso alcune delle sfide più difficili che abbiamo dovuto affrontare, e poi ha affrontato Putin e la sua brutale guerra in Ucraina. Gli saremo sempre grati per questo.

Sunak affronterà il leader della Camera dei Comuni Benny Mordant, che domenica ha lamentato le turbolenze economiche in Gran Bretagna e il cosiddetto “mini budget” che ha portato alle dimissioni di Trudeau.

“Sono molto dispiaciuto per il mini-budget … ho sollevato preoccupazioni prima di entrare nel gabinetto”, ha detto Mordant alla BBC in un’intervista domenica, aggiungendo che i dettagli del budget “non erano noti al gabinetto”.

L’ultima volta che i conservatori hanno tenuto una corsa alla leadership – dopo la fine del governo di Johnson – Truss è stato primo, Sunak secondo e Mordant terzo.

Graham Brady, il funzionario conservatore responsabile del processo, ha affermato che qualsiasi candidato deve ricevere almeno 100 candidature dai parlamentari del partito entro le 14:00 ora locale di lunedì.

Truss ha rassegnato le dimissioni giovedì, sei settimane dopo il suo disastroso mandato che ha precipitato la Gran Bretagna più profondamente in disordini politici ed economici. Il suo successore sarà il quinto primo ministro a guidare il Paese dal voto per la Brexit nel 2016.

amanpour vestito vpx diviso

Amanpour ha risposto all’affermazione di Truss durante il suo discorso di dimissioni

Keir Starmer, il leader del principale partito laburista di opposizione, ha rinnovato la richiesta di elezioni generali domenica dopo aver affermato che le persone erano “stufe fino ai denti” della leadership conservatrice e delle conseguenze delle decisioni del loro governo.

“Bisogna fare una scelta. Un’elezione generale! Lascia che sia il pubblico a decidere… vogliono continuare questo caos totale o vogliono stabilità sotto un governo laburista?” ha chiesto Starmer durante un’intervista alla BBC.

READ  La commissione d'appello sollecita l'avvocato di Trump sulla ricerca dell'FBI di Mar-a-Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.