Buckingham Palace pone fine al rapporto sul bullismo di Meghan, ma non dice cosa c’è dentro

Parlando in una conferenza stampa per discutere il rendiconto finanziario annuale della famiglia reale, Michael Stephens – che è responsabile delle finanze della Corona – ha affermato che l’azienda privata assunta per indagare sulle accuse ha completato il suo lavoro.

Stevens ha affermato che sono state fatte molte raccomandazioni, ma non ha rivelato alcun dettaglio sostanziale, conclusioni raggiunte o raccomandazioni formulate. Poiché la revisione è stata finanziata privatamente, c’è stata meno pressione sulla Corona per pubblicare i suoi risultati.

“Posso sottolineare, tuttavia, che si trattava di una revisione delle accuse gestite con l’obiettivo di consentire alle famiglie reali di considerare potenziali miglioramenti alle politiche e alle procedure delle risorse umane”, ha affermato Stevens. “La revisione è completa e le raccomandazioni relative alle nostre politiche e procedure sono state avanzate, ma non commenteremo ulteriormente”.

Una fonte reale di alto livello ha affermato che il palazzo stava mantenendo segrete le indagini per proteggere l’anonimato di coloro che hanno collaborato.

“Comprendiamo che queste persone che hanno partecipato alla revisione, hanno partecipato con l’intesa che ci sarà riservatezza in quelle discussioni con uno studio legale indipendente, e quindi abbiamo il dovere di rispettare tale riservatezza”, ha affermato la fonte.

La fonte ha affermato che il palazzo ha apportato diverse modifiche alle politiche in seguito alla revisione, ma ha rifiutato di rivelarle in dettaglio.

“Quando fai una revisione indipendente o c’è un esame di questo tipo, ci saranno sempre lezioni da imparare e ci sono sempre modi in cui puoi migliorare i processi e le procedure”, ha affermato la fonte. “Normalmente non divulgheremo ogni cambiamento nelle nostre politiche e procedure”.

Le accuse sono emerse l’anno scorso, quando il quotidiano britannico The Times ha pubblicato un articolo Citando fonti anonime che ha affermato che la duchessa aveva cacciato gli assistenti personali dalla sua casa di Kensington Palace e minato la fiducia di un terzo dipendente.
Buckingham Palace inizialmente ha detto che avrebbe indagato sulle accuse, ma dopo Ho assunto uno studio legale esterno per farlo.
A quel tempo, un portavoce della famiglia del Sussex ha liquidato il rapporto del Times definendolo una “campagna diffamatoria calcolata”, poiché era stato pubblicato pochi giorni prima del libro di Oprah Winfrey. intervista bomba Con Meghan e il principe Harry in onda.

L’intervista ha segnato la prima volta che la coppia ha parlato pubblicamente dopo aver annunciato l’intenzione di ritirarsi dalle posizioni di rilievo nella famiglia reale britannica nel 2020.

READ  L'FBI ha preso 11 set di materiali classificati dalla casa di Trump Mar-a-Lago mentre indagava su possibili violazioni dell'Espionage Act

Meghan ha detto a Winfrey che la vita da reale britannica era così isolata e solitaria che a un certo punto “non voleva più essere viva”. Si è descritta come una vittima di un Buckingham Palace ossessionato dalla fotografia, che ha influenzato tutto, dal tono della pelle scura di suo figlio Archie al numero di volte in cui è andata a pranzo con gli amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.