Crisi bancaria cinese: le autorità cercano di arginare la rabbia per i depositi congelati

Clienti di quattro banche rurali nella provincia centrale di Henan, e uno nella vicina provincia di Anhui Dalle autorità a partire da venerdì, secondo Osservazioni in ritardo lunedì dai regolatori finanziari della provincia.

Hanno detto che i primi pagamenti saranno inviati ai clienti per un importo totale inferiore a 50.000 yuan (7.445 dollari USA) al momento del deposito in una banca. Le autorità hanno aggiunto che accordi separati saranno annunciati a tempo debito per i clienti che hanno più di quello nei loro conti.

Le banche rurali non hanno ancora fornito una spiegazione chiara Perché e per quanto tempo i fondi rimarranno congelati. a maggio, Regolatore bancario nazionale Egli ha detto Che uno dei principali azionisti di Henan Banks fosse responsabile di aver attirato illegalmente denaro dai risparmiatori tramite i canali online.

I pagamenti saranno gestiti da altre due banche, ma le autorità di regolamentazione non hanno detto da dove proverranno i soldi.

Le osservazioni arrivano dopo che una manifestazione di massa di domenica a Zhengzhou, nella provincia di Henan, è stata repressa violentemente dalle autorità. Questa è stata la più grande protesta fino ad oggi da parte dei depositanti, che lo erano combattendo per mesi per riscattare i loro risparmi congelati.

Un uomo d’affari di 45 anni di Wenzhou, nella provincia orientale dello Zhejiang, ha dichiarato alla CNN Business il mese scorso di non essere stato in grado di accedere a un centesimo dei 6 milioni di dollari di risparmio della sua famiglia.

Le corse alle piccole banche cinesi sono diventate più frequenti negli ultimi anni e alcune sono state accusate di irregolarità finanziarie o corruzione. Ma gli esperti temono che possa incombere un problema finanziario molto più grande, derivante dalle ricadute del crollo della proprietà e dagli elevati debiti inesigibili legati alla pandemia di Covid-19.

Ben 400.000 clienti in tutta la Cina non sono stati in grado di accedere ai propri risparmi presso le banche rurali nelle province di Henan e Anhui, secondo una stima di aprile di Settimana dal vivo di Sanlianrivista statale.

Ciò rappresenta una diminuzione nella periferia del massiccio sistema bancario cinese, ma circa un quarto del patrimonio totale del settore è di proprietà di circa 4.000 piccoli istituti di credito, che spesso hanno strutture di proprietà e governance opache e sono più vulnerabili alla corruzione e al grave rallentamento economico .

READ  La Cina promuove le relazioni con la Russia e accusa gli Stati Uniti di essere il 'principale istigatore della crisi ucraina'

La polizia dell’Henan ha dichiarato domenica di aver arrestato un certo numero di sospetti, accusandoli di utilizzare le banche rurali per ottenere illegalmente fondi pubblici dal 2011.

Nonostante l’azione della polizia e una mossa per rimborsare alcuni depositanti nei prossimi giorni, gli analisti avvertono che la crisi potrebbe non essere ancora finita.

“La situazione è ancora in evoluzione”, ha detto martedì Betty Wang, capo economista cinese di ANZ, in una nota ai clienti.

“Nonostante le ridotte dimensioni delle risorse coinvolte, l’impatto sociale dell’incidente potrebbe essere significativo se non affrontato in modo appropriato. Potrebbe anche portare a un altro giro di inasprimento normativo”, ha affermato. Aggiungendo che Pechino potrebbe avviare un nuovo giro di indagini nel settore bancario online, nelle banche dei villaggi o nella “possibile corruzione interna”.

Non tutti saranno aiutati

I commenti di lunedì sono la prima promessa da parte delle autorità cinesi di restituire i fondi congelati.

Tuttavia, molti clienti con più di 50.000 yuan bloccati in quelle banche, ha detto Wang, ignorano ancora il futuro dei loro risparmi.

Il piano prevede anche altre eccezioni.

Non verranno effettuati pagamenti a clienti che hanno depositato denaro in banche tramite “altri canali con tassi di interesse elevati” o che hanno violato leggi e hanno detto le autorità. Ma non sono entrati nei dettagli, se ne sono andati Le lamentele di molte vittime Apparentemente non viene elaborato.
Le piccole banche in Cina sono nei guai.  I risparmiatori possono perdere tutto
Nei casi Henan e Anhui, cinese I media statali hanno riferito che i prodotti dell’usato sono stati offerti ai clienti tramite piattaforme online affiliate o di proprietà di giganti della scena tecnologica cinese come Baidu (inizio) E il JD.com. (Dinaro)

In Cina, solo le banche locali possono prelevare depositi dalla loro base di clienti a casa, ma negli ultimi anni è diventato comune per molte banche più piccole collaborare con piattaforme online e attirare fondi in tutto il paese.

READ  L'India non mostra segni di rallentamento nell'acquisto di petrolio russo

All’inizio del 2021, Pechino ha vietato alle banche di vendere prodotti di deposito tramite piattaforme online, temendo che la rapida espansione del settore fintech aumenterebbe i rischi nel più ampio sistema finanziario.

Ma i risparmiatori con cui la CNN ha parlato affermano che le banche hanno detto loro che i prodotti di deposito sono legali e che sono protetti dal sistema di assicurazione dei depositi.

“Se l’incidente è ritenuto essere una frode finanziaria o se i conti interessati non conservano rigorosamente i depositi, potrebbero non essere protetti dal sistema di assicurazione dei depositi”, ha affermato Wang.

In Cina, i depositi fino a 500.000 yuan (circa 75.000 dollari) sono garantiti in caso di fallimento delle banche, ma se un’indagine governativa rileva che questi casi implicano transazioni “incompatibili”, le persone potrebbero perdere tutto.

Il malcontento sociale derivante dall’incidente potrebbe essere un grosso problema per il governo.

I più colpiti, ha detto Wang, sono stati gli agricoltori a basso reddito, che hanno depositato quasi tutti i risparmi di una vita.

“Vengono le banche come il posto più sicuro in cui essere, sostenute da un merito creditizio sovrano. Una gestione impropria della questione potrebbe portare a disagio sociale e minacciare la stabilità”, ha affermato Wang.

“Questo potrebbe essere particolarmente delicato sulla scia dei blocchi locali e prima del 20° Congresso del partito”, ha aggiunto.

L’ufficio di Pechino della CNN, Jorge Engels a Londra e Nectar Gan hanno contribuito al rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.