Dichiarazioni fiscali Trump: il giudice capo John Roberts interrompe temporaneamente la pubblicazione dei documenti al Congresso



CNN

Il capo della giustizia John Roberts ha accettato provvisoriamente messo in attesa Un tribunale di grado inferiore ha ordinato all’Internal Revenue Service di rilasciare le dichiarazioni dei redditi dell’ex presidente Donald Trump a un comitato della Camera a guida democratica.

Le relazioni fiscali saranno deferite alla Commissione Modi e Mezzi della Camera entro questa settimana.

Roberts ha chiesto una risposta entro il 10 novembre.

Una “sospensione amministrativa” è di natura temporanea e non sempre riflette la disposizione finale della controversia. Ciò avviene spesso quando si avvicina una scadenza per preservare lo status quo e dare ai giudici più tempo per agire.

In mezzo a una raffica di petizioni di emergenza relative a Trump negli ultimi giorni, la magistratura, che ha giurisdizione sui tribunali di grado inferiore, ha deciso di concedere tale sollievo temporaneo.

Ad esempio, il giudice Elena Kagan ha emesso un tale divieto il 26 ottobre 6 gennaio 2021 Blocca temporaneamente una citazione del comitato ristretto della Camera che indaga sugli attacchi ai record del telefono e dei messaggi di testo della presidente del Partito repubblicano dell’Arizona Kelly Ward.

giustizia Clarence Thomas Annullato un ordine La testimonianza del senatore repubblicano Lindsey Graham è stata richiesta davanti a un gran giurì della Georgia il 24 ottobre.

Roberts supervisiona il tribunale di grado inferiore che ha emesso l’ordine nel caso Trump IRS, la Corte d’Appello degli Stati Uniti per il Circuito del Distretto di Columbia.

Lo sforzo del Congresso è quello di fornire alla Camera guidata dai democratici un percorso più diretto verso le informazioni fiscali tanto attese.

Il presidente del comitato Richard Neal, un democratico del Massachusetts, aveva originariamente richiesto le dichiarazioni dei redditi all’IRS nel 2019 e l’IRS, sotto l’amministrazione Trump, inizialmente si è opposta a restituirle. Il caso è andato lentamente fino al 2021, quando, sotto l’amministrazione Biden, il Dipartimento di Giustizia ha ribaltato la sua posizione legale e ha concluso che l’IRS era obbligata a soddisfare la richiesta del gruppo. Un giudice nominato da Trump si è pronunciato a favore di House alla fine dell’anno scorso e la Corte d’Appello del Circuito degli Stati Uniti ha rifiutato di annullare tale sentenza e, più recentemente, la scorsa settimana l’intera corte d’appello ha rifiutato di occuparsi del caso.

Un caso separato che coinvolgeva la ricerca di informazioni fiscali da parte della Commissione di sorveglianza della Camera dalla sua società di contabilità di allora si è concluso con un accordo all’inizio di quest’anno dopo essere andato alla Corte Suprema nel 2020. La Corte Suprema sostiene che i tribunali di Trump inferiori hanno annullato il caso del 2020, Mazzari.

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori dettagli.

READ  I futures Dow scendono di oltre 200 punti mentre Wall Street si prepara al grande incontro della Federal Reserve questa settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.