Dow sale di 400 punti sul rally di Wall Street la scorsa settimana

Le azioni statunitensi sono aumentate mentre i trader hanno cercato di aumentare i forti guadagni della scorsa settimana e hanno valutato i recenti movimenti dei tassi.

La media industriale del Dow Jones è aumentata di 442 punti, ovvero dell’1,1%. I futures S&P 500 sono aumentati dell’1,1%, mentre il Nasdaq ha guadagnato lo 0,3%.

Il rendimento del Tesoro a 10 anni è sceso da un massimo di 14 anni lunedì e l’ultima volta ha reso il 4,225%. È salito al 4,33% venerdì prima che il Wall Street Journal riportasse che alcuni funzionari della Federal Reserve erano preoccupati per un aumento eccessivo dei tassi di interesse.

Le mosse arrivano dopo un’altra settimana volatile per le azioni mentre la stagione degli utili del terzo trimestre si riscalda. Le maggiori medie hanno registrato i maggiori guadagni settimanali da giugno, con il Dow in rialzo del 4,9%. L’S&P 500 e il Nasdaq sono aumentati rispettivamente del 4,7% e del 5,2%.

Parte di questi guadagni è arrivata venerdì, quando il Dow ha guadagnato oltre 700 punti, mentre l’S&P 500 e il Nasdaq sono aumentati ciascuno del 2,3%.

Gli investitori guarderanno ai rendimenti delle società tecnologiche come Mela, lettere, Amazon E Microsoft Questa settimana. Anche Wall Street terrà d’occhio i dati sull’inflazione, con gli indici dei gestori degli acquisti di produzione e servizi di ottobre in scadenza lunedì.

“L’S&P 500 è salito del +4,7% per la settimana, con energia/materiali e tecnologia che hanno sovraperformato e i settori della difesa hanno sovraperformato, invertendo un trend generale dall’inizio di agosto”, ha affermato in una nota domenicale Davis McCourt, analista di Raymond James. “Non si sa se il rally sia sostenibile o in che misura, ma i motivi sembrano essere le correzioni dell’EPS, che sembrano migliori di quanto temuto finora (come il 2° trimestre). Potrebbe terminare all’inizio del 2023”.

READ  È morto all'età di 71 anni William Hurt, il protagonista degli anni '80 vincitore dell'Oscar

Finora, i rapporti sugli utili hanno avuto risultati contrastanti per le azioni. Le azioni bancarie hanno guadagnato oltre il 4% dopo che Goldman Sachs e JPMorgan Chase hanno riportato i risultati. Ma non tutti i risultati sono stati positivi: Snap ha perso il 28% dopo aver segnalato un mancato guadagno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.