Erdogan dice che lavorerà con Putin per sviluppare l’hub del gas della Turchia

  • Il presidente turco Erdogan ha affermato che Ankara lavorerà con Mosca per creare un hub di gas naturale in Turchia.
  • Ciò arriva una settimana dopo che il presidente russo Putin si è offerto di reindirizzare le forniture di gas naturale all’Europa attraverso la Turchia.
  • La proposta di Putin ha sorpreso i funzionari turchi la scorsa settimana.

Il presidente russo Vladimir Putin – i cui piani di vendere gas naturale direttamente all’Europa sono stati respinti – sta ora utilizzando la Turchia per vendere carburante al continente.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato, mercoledì, che il suo Paese lavorerà con la Russia per stabilire un “hub del gas naturale” in Turchia. Agenzia Anadolu menzionato.

Lo sviluppo arriva una settimana dopo che Putin si è offerto di reindirizzare le forniture di gas naturale all’Europa attraverso la Turchia – una proposta I funzionari turchi sono rimasti sorpresi.

“Questa è la prima volta che sentiamo questo. Quindi è troppo presto per fare una valutazione”, ha detto all’epoca il ministro dell’Energia turco Fatih Donmez, secondo Reuters. “Queste sono cose che devono essere discusse”.

Putin ed Erdogan Si è incontrato il giorno dopo che Putin aveva proposto il piano e il 14 ottobre il leader turco ha dichiarato che le autorità energetiche dei due paesi avrebbero iniziato a lavorare sulla proposta immediatamente.

“Fonderemo qui un centro con il gas turco proveniente dalla Russia”, ha detto Erdogan in Anatolia, riferendosi al gas proveniente dalla Russia come “gas turco”.

READ  La Norvegia alza l'allerta militare in risposta alla guerra in Ucraina

Erdogan ha aggiunto mercoledì in parlamento i membri del suo partito AK, secondo Anatolia, “e secondo lui, Putin ha annunciato al mondo che l’Europa può ottenere il suo gas naturale dalla Turchia”.

La Turchia ha tenuto Ambizioni a lungo termine di diventare un hub energetico.

Il rapido appoggio di Erdogan alla proposta di Putin di istituire un hub del gas naturale in Turchia evidenzia l’approfondimento delle relazioni tra Mosca e Ankara, uno sviluppo Preoccupazione occidentale.

Turchia – un membro della NATO e un paese candidato per Unione europea Adesione – ha condannato l’invasione russa dell’Ucraina ma non ha imposto sanzioni alla Russia né ha chiuso il suo spazio aereo ad essa. La Russia è una della Turchia Soci d’affari senior.

Europa svezzamento Importazioni di gas naturale dalla Russia Ma Putin sta ancora cercando di vendere carburante al continente

L’accordo di Erdogan con Putin arriva tre settimane dopo le fughe di notizie Scoprire Sui principali gasdotti Nord Stream che trasportano gas naturale dalla Russia alla Germania.

Entrambi gli oleodotti, che corrono sotto il Mar Baltico, lo sono stati ConsisteDanimarca e Svezia hanno informato le Nazioni Unite che le fughe di notizie sono state causate da Centinaia di libbre di tritolo.

Il noi E il Germania Tra i paesi che credono che sia coinvolto il sabotaggio, con alcuni importanti legislatori in Germania che dichiarano pubblicamente indicando dito in Russia. Da parte sua, Putin ha chiamato l’incidente”.Un atto di terrorismo internazionale. “

La Russia stava già rallentando le esportazioni di gas naturale in Europa prima che il gasdotto fosse danneggiato, ma la fornitura di gas attraverso i due gasdotti è stata interrotta a tempo indeterminato a causa delle perdite. Nord vapore 1 Ha fornito circa il 35% delle importazioni di gas dell’UE.

READ  Il DNA di 13 Neanderthal rivela un'istantanea "guadagnata" dell'antica società | antropologo

Tuttavia, Putin è desideroso di continuare a vendere gas naturale all’Europa. L’energia è un pilastro essenziale dell’economia russa ed è responsabile di molto di più un quinto del suo prodotto interno lordoquindi tagliare le entrate energetiche del paese gli farebbe male al petto per la guerra in Ucraina.

La scorsa settimana ha affermato che la Russia potrebbe continuare a fornire carburante attraverso rotte alternative, anche sotto il Mar Nero al confine con la Turchia a sud.

“Possiamo trasferire i volumi perduti di Nord Streams lungo il fondo del Mar Baltico nella regione del Mar Nero”, ha detto Putin in una conferenza sull’energia a Mosca il 12 ottobre. Reuters.

Ciò creerà una nuova rotta per il trasporto del gas naturale in Europa attraverso la Turchia, ha affermato Putin, “creando così il più grande centro di gas per l’Europa in Turchia”.

Si è anche offerto di inviare gas naturale in Germania attraverso una parte non danneggiata del gasdotto Nord Stream 2, se l’UE lo desiderava. “Siamo pronti a fornire quantità aggiuntive nel periodo autunno-inverno”, ha detto Putin a Reuters.

Ma il governo tedesco rifiutato categoricamente all’esterno Proponendo di utilizzare Nord Stream 2 il 12 ottobre, affermando che “la Russia non è più un fornitore affidabile di energia”.

Questa non è la prima volta che Putin suggerisce Nord Stream 2. Lo scorso mese , Ha affermato che l’UE potrebbe semplicemente gestire il nuovo gasdotto Nord Stream 2 se volesse più gas naturale dalla Russia.

Nord Stream 2 non ha iniziato le operazioni commerciali a causa di Germania Il progetto è stato posticipato giorni prima che la Russia invadesse l’Ucraina il 24 febbraio Tubatura, che si estende sotto il Mar Baltico dalla Russia alla Germania, è stato completato nel settembre 2021.

READ  Gioielli sommersi, tesoro sepolto scoperto alle Bahamas da un naufragio spagnolo del 17° secolo

Alexander Novak, vice primo ministro russo, ha dichiarato a settembre che le esportazioni di gas del Paese verso l’Unione europea diminuiranno di circa 50 miliardi di metri cubi nel 2022, Interfax Lo ha riferito l’agenzia di stampa. Secondo i dati dell’AIE, sarebbe circa un terzo dei 155 miliardi di metri cubi di gas russo importati dall’Unione Europea nel 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.