Ginny Thomas incontrerà il gruppo il 6 gennaio

Il comitato ristretto della Camera che indaga sulla ribellione del 6 gennaio 2021 ha raggiunto un accordo con Virginia “Ginny” Thomas, la moglie del giudice della Corte Suprema Clarence Thomas, che sarà intervistata dal comitato nelle prossime settimane, hanno detto il suo avvocato e un’altra persona. Familiarità con il contratto.

L’avvocato di Thomas, Mark Paletta, ha confermato l’accordo in una dichiarazione.

“Posso confermare che Ginny Thomas ha accettato di partecipare a un colloquio volontario con il comitato”, ha detto Pallotta. “Come affermato fin dall’inizio, la signora Thomas è ansiosa di rispondere alle domande del comitato per chiarire idee sbagliate sul suo lavoro in relazione alle elezioni del 2020. Non vede l’ora di cogliere l’opportunità.

I consulenti sanno che i documenti della campagna di Trump mostrano lo schema di frode elettorale infondato

CNN è stato il primo a segnalare l’affare.

La commissione aveva precedentemente annunciato che la prossima settimana si sarebbe tenuta un’audizione pubblica.

Il gruppo ha tenuto pensiero Emettere un mandato di comparizione per costringere la sua testimonianza. Thomas, un attivista conservatore di lunga data, ha spinto legislatori e alti funzionari repubblicani a ribaltare la vittoria di Joe Biden alle elezioni presidenziali del 2020, citando affermazioni infondate di diffusa frode elettorale.

I suoi sforzi hanno attirato l’attenzione di legislatori e studiosi di diritto

Ginny Thomas Premuto ancora e ancora Il capo di stato maggiore della Casa Bianca Mark Meadows ha dovuto trovare il modo di far oscillare le elezioni, secondo i messaggi che gli sono stati inviati settimane dopo le elezioni. La notizia rappresenta un insolito gasdotto tra Thomas e uno dei principali aiutanti di Trump, poiché il presidente e i suoi alleati giurano di portare i loro sforzi alla Corte Suprema.

READ  Il vomito di 150 milioni di anni trovato nello Utah offre "uno scorcio raro" negli ecosistemi preistorici
Aaron Blake del Post spiega come i discorsi di Virginia Thomas che fanno pressione sugli ex membri dello staff della Casa Bianca per annullare le elezioni del 2020 stanno influenzando la Corte Suprema. (Video: Mahlia Posey/The Washington Post)

Assalto: prima, durante e dopo

lei Inviato via email a 29 legislatori statali dell’Arizona A novembre e dicembre 2020, ha messo da parte la vittoria del voto popolare di Biden e li ha esortati a “scegliere” i propri elettori presidenziali. Anche lei Email inviata Un paio di legislatori repubblicani in Wisconsin stanno spingendo per fare lo stesso.

Il 6 marzo 2021, due mesi dopo che una folla di sostenitori di Trump ha preso d’assalto il Campidoglio degli Stati Uniti quando il Congresso ha certificato la vittoria di Biden, Thomas frequentato Un raduno di attivisti di destra, in cui un oratore ha dichiarato che Trump era ancora il “presidente legittimo” con fragorosi applausi, ha mostrato il filmato dell’evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.