Gli americani che sono stati catturati dalle forze appoggiate dalla Russia sono tornati sul suolo statunitense dopo il loro rilascio



CNN

americani Quelli detenuti dalle forze sostenute dalla Russia per più di tre mesi sono tornati sul suolo statunitense venerdì pomeriggio.

Gli americani Alexander John Robert Drwick e Andy Tay Ngoc Huynh sono arrivati ​​a New York dopo essere stati rilasciati all’inizio di questa settimana a scambio di prigionieri Tra Russia e Ucraina mediata dall’Arabia Saudita. Le loro famiglie hanno affermato di ritenere che gli uomini fossero in buona salute.

“Sappiamo che stanno parlando, respirano, sono mobili e assomigliano molto a se stessi”, ha detto venerdì alla Galileus Web Darla Black, la fidanzata madre di Huynh.

I due uomini erano Catturato a giugno Durante la lotta per l’Ucraina in una battaglia vicino a Kharkiv. I loro rapitori filo-russi, la cosiddetta Repubblica popolare di Donetsk (DPR), è una repubblica autoproclamatasi appoggiata dalla Russia che governa una parte separata della regione ucraina di Donetsk dal 2014.

La CNN aveva precedentemente riferito che le famiglie di Drueke e Huynh non parlavano con gli uomini dell’Alabama durante il loro tempo. mesi di prigione Fino a quando mercoledì non hanno ricevuto telefonate inaspettate dall’ambasciata americana in Arabia Saudita.

“Ho tuo figlio in piedi accanto a me”, Bunny Drake ricorda una donna dell’ambasciata degli Stati Uniti in Arabia Saudita che le disse.

Le famiglie non sapevano che si stava preparando uno scambio di prigionieri.

“Il mio cervello non riusciva a capire perché non c’era alcun avvertimento”, ha detto la madre di Drwick al giornalista della CNN Anderson Cooper.

Joy Black, la fidanzata di Huynh, ha detto a Erin Burnett della CNN che Huynh ha ordinato gli spaghetti di manzo – un pasto che desiderava da quando era in Ucraina – non appena è tornato in Alabama.

Anche dopo il loro arresto, le loro famiglie affermano che gli uomini hanno affermato di non essersi pentiti di aver combattuto con gli ucraini.

“Alex mi ha detto enfaticamente no, no mi dispiace”, ha detto alla CNN sua zia, Diana Shaw. Vogliono davvero che la gente capisca che l’Ucraina ha bisogno del nostro sostegno. Hanno bisogno del sostegno di tutti i paesi democratici. Hanno bisogno che le democrazie si uniscano e respingano (il presidente russo Vladimir) Putin”.

Quattro regioni iniziarono ad essere occupate dalla Russia votazione Venerdì nei sondaggi sull’adesione alla Russia, secondo i loro leader separatisti, in una mossa che aumenta i rischi di un’invasione di Mosca. I referendum, considerati illegali dal diritto internazionale e respinti come farsa dai governi occidentale e di Kiev, potrebbero aprire la strada all’annessione delle regioni alla Russia, consentendo a Mosca di incastrare l’attuale ucraino. contrattacco Come un attacco alla Russia stessa.

Il presidente Joe Biden ha detto venerdì gli Stati Uniti Non saprai mai Referendum della Russia nelle parti occupate dell’Ucraina.

Gli Stati Uniti non riconosceranno mai il territorio ucraino come nient’altro che parte dell’Ucraina. Biden ha affermato in una dichiarazione che i referendum della Russia sono una farsa e una falsa pretesa di tentare di annettere parti dell’Ucraina con la forza in flagrante violazione del diritto internazionale, inclusa la Carta delle Nazioni Unite.

READ  L'Ucraina espelle i suoi ambasciatori in Germania, India, Repubblica Ceca, Norvegia e Ungheria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.