I futures sulle azioni rimangono piatti mentre gli investitori attendono il rapporto chiave sull’inflazione di novembre

I futures sono rimasti invariati all’inizio di mercoledì prima del rapporto chiave sull’inflazione di novembre di Wall Street e dell’inizio della riunione politica di dicembre della Federal Reserve.

I future legati alla media industriale del Dow Jones sono scesi dello 0,01%, mentre i future legati all’S&P 500 e al Nasdaq 100 sono scesi rispettivamente dello 0,08% e dello 0,14%.

Oracolo Le azioni sono aumentate di quasi il 2% dopo ore grazie ai forti risultati trimestrali.

Gli investitori stanno anticipando il rilascio Rapporto sull’indice dei prezzi al consumo di novembre, e prevediamo segnali di allentamento dell’inflazione. Gli economisti intervistati da Dow Jones si aspettavano un aumento dello 0,3% su base mensile, o un ritmo annualizzato del 7,3%. Sarebbe un passo indietro rispetto all’aumento mensile dello 0,4% di ottobre e al guadagno annuo del 7,7%.

Il rapporto sull’inflazione di martedì potrebbe svolgere un ruolo chiave nella decisione del prossimo rialzo dei tassi della Federal Reserve al termine della riunione politica di due giorni di mercoledì.

I trader hanno per lo più scontato un aumento di 50 punti base, un leggero calo rispetto ai quattro aumenti precedenti. Guarderanno le previsioni economiche aggiornate del presidente Jerome Powell e il commento in una conferenza stampa per i segni di un possibile focus politico mentre il rallentamento persiste a Wall Street.

Le mosse notturne di lunedì seguono una sessione solida per tutte le principali medie dopo una settimana difficile. Il Dow è salito di oltre 528 punti, o dell’1,58%, mentre S&P e Nasdaq sono saliti rispettivamente dell’1,43% e dell’1,26%.

Tutti i principali settori dell’S&P 500 hanno chiuso in rialzo, guidati dai titoli energetici, che sono aumentati con l’aumento dei prezzi del petrolio.

READ  40 La migliore telecamere da esterno professionali del 2022 - Non acquistare una telecamere da esterno professionali finché non leggi QUESTO!

“Penso che ciò rifletta ciò che ci si aspetta dal numero dell’IPC domani e si spera che la Fed confermerà un aumento di 50 punti base mercoledì”, ha affermato Kevin Phillips, partner di Bel Air Investment Advisors. “Penso che il mercato, come ha fatto in passato, stia puntando, a mio parere, un po’ troppo su una sorta di perno della Fed, e questo rimbalzo che abbiamo ottenuto oggi è molto debole”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.