I guai legali di Trump stanno peggiorando senza la protezione della presidenza

Washington (AFP) – Stark Il divorzio dei giudici federali occhio. Lungo termine accuse di frode dal procuratore generale di New York. È stata una settimana di crescenti problemi legali per Donald Trump Le sfide si accumulano L’ex presidente opera senza la protezione della Casa Bianca.

Il coraggio che gli è servito bene nell’arena politica è meno utile in un campo legale dominato da prove verificabili, dove i giudici questa settimana hanno considerato le sue accuse con scetticismo e dove è emersa un’indagine per frode che ha messo radici quando Trump era ancora sotto gli occhi dell’opinione pubblica in un Causa di 222 pagine piena di accuse.

In politica, “Puoi dire quello che vuoi e se alla gente piace, funziona. In un mondo legale, è diverso”, ha affermato Chris Edelson, ricercatore sui poteri presidenziali e professore di governo all’Università americana. applicare in politica”.

Questa distinzione tra politica e diritto era evidente in questo periodo di un’ora e 30 ore.

Trump ha insistito su Fox News in un’intervista andata in onda mercoledì sul fatto che i record del governo top secret che deteneva a Mar-a-Lago sono già stati declassificati e che il presidente ha il potere di declassificare le informazioni “anche pensandoci”.

Il giorno prima, invece, Un arbitro indipendente raccomandato dai suoi avvocati È apparso scettico quando il team di Trump ha rifiutato di fornire qualsiasi informazione a sostegno delle sue affermazioni secondo cui i documenti erano stati declassificati. signor speciale, Raymond DerryUn veterano giudice federale ha detto che anche la squadra di Trump stava cercando di “prendere la sua torta e mangiarla” e che, in assenza di informazioni a sostegno delle affermazioni, era tentato di guardare i documenti come fa il governo: classificati.

READ  Il presidente dello Sri Lanka fugge alle Maldive, i manifestanti assaltano l'ufficio del Primo Ministro

Mercoledì mattina, Letitia James, procuratore generale dello Stato di New York, Trump accusato in una causa di riempire il suo patrimonio netto in miliardi di dollari e di ingannare sistematicamente le banche sul valore di asset di valore. La causa, il culmine di un’indagine di tre anni iniziata quando era presidente, elenca anche tre dei suoi figli adulti come imputati e cerca di impedire loro di gestire nuovamente un’attività nello stato. Trump ha negato qualsiasi illecito.

Ore dopo, tre giudici della Corte d’Appello degli Stati Uniti per l’Undicesimo Circuito – due dei quali sono stati nominati da Trump – gli hanno consegnato una perdita scioccante nell’indagine di Mar-a-Lago.

La corte ha respinto in modo schiacciante gli argomenti per i quali aveva diritto al maestro speciale di condurre una revisione indipendente di Quasi 100 documenti classificati Scattata durante una perquisizione dell’FBI il mese scorso.

Questa sentenza ha aperto la strada al Dipartimento di Giustizia per riprendere l’uso dei record riservati nelle sue indagini. Ha revocato una decisione imposta dal giudice del tribunale di grado inferiore Eileen Cannon, un incaricato Trump le cui sentenze nel caso Mar-a-Lago sono state finora l’unico punto positivo per l’ex presidente. Giovedì, ha risposto cancellando parti di un ordine che chiedeva al Dipartimento di Giustizia di concedere all’avvocato di Derry e Trump l’accesso ai registri riservati.

Deere ha proceduto da solo, dando al team Trump fino al 30 settembre per identificare errori o errori nell’inventario dettagliato dell’FBI degli oggetti presi durante la ricerca.

Tra la posizione di Derry e la sentenza della Corte d’Appello, “Penso che potrebbe esserci un consenso in via di sviluppo, se non un consenso che si è già sviluppato, sul fatto che il governo abbia una posizione più forte su molte di queste questioni e molte di queste controversie”, ha detto Richard Serafini, un avvocato difensore penale della Florida ed ex procuratore generale del Ministero della Giustizia.

READ  Storm Fiona - Live: L'uragano continua a devastare il Canada mentre il bilancio delle vittime sale a 16 a Porto Rico

Trump non è certamente estraneo ai drammi giudiziari, essendo stato messo sotto accusa in numerose cause legali nel corso della sua decennale carriera e mostrando una notevole capacità di recupero in situazioni apparentemente terribili.

I suoi avvocati non hanno risposto immediatamente giovedì a una richiesta di commento.

Alla Casa Bianca, Trump ha dovuto affrontare una seria indagine per stabilire se avesse ostacolato le indagini del Dipartimento di Giustizia sulla possibile collusione tra la Russia e la sua campagna del 2016. Alla fine, è stato almeno in parte protetto dal potere della presidenza, Con il consigliere speciale Robert Mueller Citando la vecchia politica del ministero che vietava l’incriminazione di un presidente in carica.

È stato messo sotto accusa due volte dalla Camera dei rappresentanti a guida democratica – Una volta per una telefonata Con il leader dell’Ucraina Volodymyr Zelensky, La seconda volta durante i disordini del 6 gennaio 2021 al Campidoglio — ma fu assolto dal Senato in entrambe le occasioni grazie al sostegno politico dei suoi compagni repubblicani.

Non è chiaro se una qualsiasi delle indagini in corso – il caso Mar-a-Lago, le indagini del 6 gennaio o l’interferenza nelle elezioni in Georgia – porterà ad accuse penali. La causa di New York è una causa civile.

Ma non c’è dubbio che Trump non abbia più lo scudo legale della presidenza, anche se ha più volte fatto affidamento su una visione estesa del ramo esecutivo per sostenere la conservazione di documenti che il governo afferma non sono suoi, indipendentemente dalla loro classificazione.

In particolare, il Dipartimento di giustizia e la Corte d’appello federale hanno prestato poca attenzione alle sue affermazioni secondo cui i documenti erano stati declassificati. Nonostante tutte le sue affermazioni in televisione e sui social media, entrambi hanno indicato che Trump non ha fornito alcuna informazione ufficiale a sostegno dell’idea di aver adottato qualsiasi misura per declassificare i record.

READ  "Drone Boy" è diventato un eroe in Ucraina dopo aver eliminato un lotto di carri armati russi

La corte d’appello ha definito “ingannevole” la questione della declassificazione perché anche la declassificazione di un record non ne modificherebbe il contenuto né lo trasformerebbe da documento governativo a documento personale. Le leggi che il Dipartimento di Giustizia cita come base per la sua indagine non fanno espressamente riferimento a informazioni riservate.

Gli avvocati di Trump si sono anche rifiutati di dire in tribunale o nelle note legali che i documenti erano stati declassificati. Hanno detto a Derry che non dovrebbero essere costretti a rivelare la loro posizione sulla questione ora perché potrebbe far parte della loro difesa in caso di incriminazione.

Anche alcuni degli esperti legali che si sono schierati con Trump nelle sue battaglie legali sono scettici sulle sue affermazioni.

Jonathan Turley, professore di diritto, George Washington University Testimoniò come testimone repubblicano Nel primo procedimento di impeachment nel 2019, si è detto colpito dalla “mancanza di una posizione coerente e coerente dell’ex presidente sui documenti riservati”.

“Non è chiaro cosa abbiano detto avvocati come Jedi secondo cui puoi declassificare le cose con un’idea, ma è improbabile che i tribunali adottino tale affermazione”, ha aggiunto.

___

Maggiori informazioni sulle indagini relative a Donald Trump: https://apnews.com/hub/donald-trump

_____

Segui Eric Tucker su Twitter all’indirizzo http://www.twitter.com/etuckerAP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.