I mercati brasiliani hanno il loro giorno migliore dal 2020 quando Bolsonaro batte i sondaggi

San Paolo (Reuters) – I mercati brasiliani sono saliti lunedì grazie alla performance più forte del previsto del presidente Jair Bolsonaro e dei suoi alleati al Congresso al primo turno delle elezioni generali ha attenuato le preoccupazioni sui bruschi cambiamenti nella politica economica.

La valuta brasiliana si è rafforzata di oltre il 4% rispetto al dollaro, mentre l’indice azionario Bovespa di riferimento (.BVSP) È balzato del 5,5%, il più grande guadagno di un giorno dall’aprile 2020. Diverse società sono aumentate di oltre il 10%, mentre le azioni privilegiate della compagnia petrolifera statale Petrobras sono aumentate. (PETR4.SA) Ha chiuso in rialzo dell’8% a San Paolo.

Il rivale di sinistra di Bolsonaro, l’ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva, non è riuscito a ottenere la vittoria nel primo turno di votazioni di domenica. Lula ha chiuso con cinque punti percentuali di vantaggio su Bolsonaro, ben al di sotto del vantaggio di 7-17 punti previsto dai migliori sondaggisti.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Anche gli alleati di Bolsonaro hanno avuto una buona dimostrazione nel votare per il Congresso, limitando lo spazio di Lula per apportare drastici cambiamenti politici se torna alla presidenza.

Marcos Casarin, capo economista latinoamericano presso Oxford Economics, ha affermato che i risultati del Partito laburista di Lula alle elezioni del Congresso indicano che Lula “dovrà formare un’ampia coalizione con la sua ex opposizione per poter governare stabilmente”.

“Riteniamo che questo sia il più vicino possibile allo scenario migliore per gli investitori”, ha scritto Casarin.

Alcuni investitori hanno scommesso che Bolsonaro, pur non essendo il suo favorito, potrebbe ottenere una vittoria al secondo turno, permettendogli di portare avanti riforme e privatizzazioni a favore del mercato.

READ  12 pellegrini polacchi sono stati uccisi e 32 feriti in un incidente d'autobus in Croazia

“Penso che le persone vedranno le riforme più probabili”, ha affermato Ricardo Lacerda, fondatore e CEO della banca di investimento BR Advisory Partners. (BRBI11.SA).

Le rinnovate opportunità per la rielezione di Bolsonaro hanno aumentato le azioni delle società a controllo statale in attesa che potessero essere privatizzate se si fosse assicurato un altro mandato di quattro anni.

Oltre ai guadagni realizzati da Petrobras, ha anche contribuito all’istituto di credito statale Banco do Brasil SA (BBAS3.SA) Lunedì ha chiuso in rialzo di quasi l’8%. I guadagni sono arrivati ​​in una giornata forte per i mercati globali, con Wall Street in rialzo di oltre il 2%.

Anche i risultati negli stati del sud-est come San Paolo e Minas Gerais hanno influito sui titoli con esposizione politica in quei paesi.

L’ex ministro delle infrastrutture di Bolsonaro, Tarcisio Freitas, è uscito dal voto di domenica, guidando la corsa dei governatori a San Paolo. Azioni della società statale delle acque reflue Companhia de Saneamento Basico do Estado de Sao Paulo, meglio conosciuta come Sabesp (SBSP3.SA)è salito del 17% lunedì, il più grande gainer dell’indice Bovespa, sulla base delle aspettative che Freitas lo privatizzerà.

Azioni della società elettrica pubblica Cemig (CMIG4.SA) E Sanificazione Copasa (CSMG3.SA)A Minas Gerais, entrambi sono cresciuti rispettivamente dell’11% e del 19% dopo la rielezione del governatore pro-mercato Romeo Zima.

Gli unici perdenti a Bovespa sono state le società di istruzione, che sono viste come beneficiarie della vittoria di Lula, poiché si diceva che il candidato di sinistra aumentasse i prestiti pubblici agli studenti se eletto.

YDUQS (YDUQ3.SA) Quasi il 2% e Cogna in calo dello 0,3%.

READ  Cosa succede ai cani della regina Elisabetta ora che è morta?

Gli analisti di Guide Investimentos hanno affermato che mentre settori come l’istruzione, i beni strumentali e la vendita al dettaglio trarranno beneficio dal governo di Lula, l’impatto sarà limitato dalla nuova composizione di destra del Congresso.

Gustavo Cruz, uno stratega di RB Investimentos, ha affermato che la corsa duramente guadagnata ha dimostrato che nessuno dei due candidati otterrebbe un mandato per attuare politiche radicali.

“Chi vince non riceverà un assegno in bianco dagli elettori”, ha detto.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Rapporto) Presentato da Tatiana Bautzer, Gabriel Araujo, André Romani e Camila Moreira; co-reporting e scrittura di Gram Slattery a Rio de Janeiro; Montaggio di Brad Hines, Chizu Nomiyama, Rosalba O’Brien e Mark Porter

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.