I prezzi della benzina negli Stati Uniti sono scesi sotto i 4 dollari per la prima volta da marzo

  • La domanda di benzina diminuisce in estate
  • Le famiglie a basso reddito spendono meno quando i prezzi scendono
  • Le vendite al dettaglio negli Stati Uniti hanno raggiunto un record a giugno

11 ago (Reuters) – Giovedì, per la prima volta da mesi, il prezzo medio della benzina al dettaglio negli Stati Uniti è sceso sotto i 4 dollari al gallone, dando sollievo ai conducenti del più grande consumatore di carburante del mondo.

Il prezzo medio nazionale del normale gas senza piombo è sceso a $ 3.990 al gallone giovedì, secondo l’American Automobile Association.

I prezzi della benzina hanno raggiunto il massimo storico di $ 5,02 a giugno, pizzicando i portafogli e portando i conducenti ad acquistare meno carburante a luglio rispetto a quanto fatto durante la pandemia nel luglio 2020.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Il recente calo dei prezzi potrebbe aiutare l’amministrazione del presidente Joe Biden ei Democratici al Congresso nelle elezioni di medio termine di novembre. La Casa Bianca ha adottato diverse misure per controllare i prezzi del petrolio sulla scia dell’invasione russa dell’Ucraina. Biden ha detto mercoledì che, sebbene le persone “soffrano ancora”, l’inflazione sta mostrando segni di moderazione.

Ad un certo punto, il petrolio greggio, il principale motore dei prezzi della benzina, ha toccato i 139 dollari al barile; Era $ 98 giovedì. I prezzi sono scesi quando i timori del mercato di restrizioni all’offerta più stringenti si sono attenuati.

La Casa Bianca sta rilasciando oltre 180 milioni di barili di greggio dalla Strategic Petroleum Reserve degli Stati Uniti. La produzione di petrolio degli Stati Uniti è aumentata di circa 500.000 barili al giorno (bpd) quest’anno a 12,2 milioni di bpd.

READ  Oroscopo Sagittario per settembre 2022

Secondo i dati EIA, la produzione complessiva di benzina fornita, un indicatore della domanda, è scesa del 6,3% nelle ultime quattro settimane. Gli ultimi dati settimanali hanno mostrato una ripresa della domanda da luglio, che gli analisti speravano avrebbe rianimato la domanda dopo un recente crollo dei prezzi. Nelle quattro settimane terminate il 29 luglio, la produzione di benzina è stata di 8,59 milioni di barili al giorno, in aumento rispetto agli 8,72 milioni di barili al giorno di luglio 2020.

“Dato che i prezzi del gas scendono al di sotto della media nazionale di $ 4, qualsiasi impatto dalla distruzione della domanda sarà transitorio e potenzialmente nello specchietto retrovisore”, ha affermato Matt Smith, analista petrolifero statunitense di Kpler.

Tuttavia, i consumatori intervistati nei giorni scorsi hanno affermato che, sebbene felici di vedere i prezzi in calo, sono comunque cauti riguardo agli acquisti. “Stanno scendendo, ma non abbastanza”, ha detto Kevin Williams, un impiegato del servizio postale degli Stati Uniti che stava riempiendo il serbatoio ad Atlanta mercoledì. “Anche se i prezzi sono bassi, mi costano ancora $ 50- $ 60 per fare il pieno .” Erano 30 dollari”.

Il consumo di benzina negli Stati Uniti è superiore a quello degli ultimi anni, sollevando preoccupazioni per la salute dell’economia. Le raffinerie e le società di gasdotti prevedono un miglioramento dei consumi nella seconda metà del 2022.

Poiché la crescita dell’occupazione rimane forte, la domanda rimbalzerà con prezzi più bassi nei prossimi mesi. I dirigenti raffinati sulle chiamate sugli utili la scorsa settimana erano ottimisti sui consumi per il resto del 2022. leggi di più

READ  La NASA e SpaceX hanno lanciato il Delay Crew-4 sulla Stazione Spaziale Internazionale

I futures sulla benzina sono scesi del 27% rispetto ai massimi di giugno, mentre le vendite al dettaglio sono diminuite di oltre il 20%. Alcuni stati hanno visto un maggiore sollievo, come l’Ohio, dove i prezzi sono scesi del 27% rispetto al loro picco.

I prezzi della benzina raggiungono il picco in estate e cadono quando la stagione di guida si esaurisce.

Il rilascio dell’SPR, combinato con i comunicati dei membri dell’Agenzia internazionale per l’energia, ha abbassato i prezzi della benzina di 17 centesimi a 42 centesimi al gallone, ha affermato il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti a luglio, sebbene l’impatto effettivo fosse difficile da accertare.

Il calo dei prezzi ha aiutato gli americani a basso reddito. Secondo la Bank of America, la spesa media per la benzina come quota della spesa totale per le carte di credito per famiglia è scesa al 9,3% a luglio per le famiglie a basso reddito, in calo rispetto al 10% di giugno.

Le aspettative dei consumatori statunitensi per l’inflazione nell’arco di un anno e tre anni sono fortemente diminuite il mese scorso. L’inflazione al consumo è rimasta piatta a luglio, frenata da un forte calo dei costi energetici, ma è ancora in aumento dell’8,5% rispetto a un anno fa. leggi di più

“Ho solo mezzo serbatoio, ma volevo fare il pieno ora mentre i prezzi sono buoni”, ha detto Kelly Ferrell, un venditore ad Atlanta, dove i prezzi della benzina erano di $ 3,45 al gallone mercoledì. “Vorrei che scendessero di più.”

Gli analisti di Goldman Sachs affermano che il petrolio greggio potrebbe aumentare entro la fine dell’anno perché il precedente aumento “non ha causato una distruzione sufficiente della domanda per porre fine all’attuale carenza insostenibile”.

READ  I futures Dow salgono di 100 punti mentre Wall Street guarda avanti ai dati chiave sull'inflazione alla fine di questa settimana
Grafica Reuters Grafica Reuters
Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Reporting di Laura Chanicola a Washington, Rich McKay ad Atlanta e Akriti Sharma a Bangalore; Montaggio di David Kaffen, Dave Gregorio e Lisa Schumacher

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.