I ribelli Kachin affermano che gli attacchi aerei militari in Myanmar hanno ucciso circa 50 persone



CNN

Secondo quanto riferito, decine di persone sono state uccise in attacchi aerei militari durante un evento festivo a BirmaniaDomenica, lo stato montuoso del Kachin ha attirato la condanna internazionale della giunta, che ha preso il potere nel Paese più di un anno e mezzo fa.

Le vittime stavano partecipando a un evento organizzato dal Kachin Independence Army (KIA) per celebrare il 62° anniversario dell’ala politica di un gruppo etnico ribelle armato, ha detto martedì il segretario generale dell’Ufficio per l’indipendenza Kachin, La Nan.

La Nan ha detto che tra le circa 50 persone uccise c’erano sia uomini che donne, sebbene finora nessun bambino sia stato identificato tra le vittime. Ha aggiunto che altri 54 sono rimasti feriti, molti dei quali con ustioni e ferite da schegge.

La CNN non può verificare in modo indipendente il numero di decessi segnalati.

La Nan ha affermato che l’evento, che includeva spettacoli musicali, è stata una delle celebrazioni annuali più importanti del gruppo, con “centinaia, se non migliaia” di artisti, imprenditori e anziani presenti. Ha detto che molti hanno viaggiato da tutto lo stato per partecipare.

“Comprendiamo che (gli attacchi aerei) avevano in gran parte lo scopo di causare caos e immenso dolore al pubblico, in grandi quantità e con il maggior danno possibile”, ha detto La Nan.

Consiglio militare quello rovesciato il governo In un sanguinoso colpo di stato lo scorso febbraio, lunedì ha affermato che le notizie di civili uccisi da attacchi aerei erano “notizie false”.

Ha affermato che gli attacchi aerei hanno preso di mira la base militare della KIA, in risposta ai precedenti raid e attacchi del gruppo alle navi passeggeri lungo il fiume Irrawaddy. Ha anche affermato di aver seguito accordi internazionali “al fine di garantire pace e stabilità nella regione”.

La Nan ha confutato l’affermazione della giunta, dicendo che la celebrazione si è svolta ad A Nang Pa, una piccola area dove i viaggiatori spesso si fermano al mercato. Ha detto che “non era affatto vicino alle installazioni militari”.

Ha aggiunto che, sebbene i dipendenti del KIO fossero presenti, “non erano presenti come personale militare ma come attori”, il che ha aiutato ad accogliere gli ospiti e fare presentazioni.

Dopo il colpo di stato, gruppi per i diritti umani e osservatori hanno affermato che le libertà ei diritti in Myanmar si sono deteriorati; Le esecuzioni statali sono riprese ed è aumentato il numero di attacchi violenti documentati da parte dei militari alle scuole.

Molti Gruppi ribelli armati è apparso, mentre milioni di altri continuano Resistenza al governo della giunta militare Attraverso scioperi, boicottaggi e altre forme di disobbedienza civile.

Il governo ombra del Myanmar, il governo di unità nazionale – un gruppo di deputati destituiti, oppositori del colpo di stato e rappresentanti delle minoranze etniche – ha condannato l’attacco in una dichiarazione lunedì, affermando che i militari “hanno commesso volontariamente l’ennesimo omicidio di massa”.

La dichiarazione afferma che l’attacco “viola chiaramente le leggi internazionali come le disposizioni delle Convenzioni di Ginevra” e ha esortato la comunità internazionale e le Nazioni Unite a “prendere urgentemente misure efficaci”.

Il governo di unità nazionale opera clandestinamente o attraverso membri all’estero e cerca di essere riconosciuto come il governo legittimo del Myanmar.

L’attacco di domenica ha suscitato la condanna internazionale, con le Nazioni Unite che si sono dichiarate preoccupate per le notizie di oltre 100 civili colpiti.

“Mentre le Nazioni Unite continuano a verificare i dettagli di questo attacco, porgiamo le nostre più sentite condoglianze alle famiglie e agli amici di tutti coloro che sono stati uccisi o feriti. Le Nazioni Unite chiedono che vengano fornite cure mediche urgenti ai feriti, se necessario, “, ha detto in una nota lunedì.

Ha aggiunto che l’uso della forza “eccessivo e sproporzionato” da parte dell’esercito contro civili disarmati era “inaccettabile” e ha invitato i responsabili a essere ritenuti responsabili.

La Nan, funzionario dell’Ufficio per gli investimenti del Kuwait, ha affermato che i militari hanno chiuso le strade intorno ad A Nang Ba dopo l’attacco, imposto un blackout a Internet e alle comunicazioni e schierato agenti in borghese negli ospedali locali, il che significa che le vittime dell’attacco hanno scarso accesso ai servizi medici . Cura.

Si rifugiano nelle vicine cliniche improvvisate e strutture mediche rudimentali nel distretto minerario. Ha detto che la maggior parte dei loro parenti è molto preoccupata per la mancanza di accesso ai farmaci”, descrivendolo come un “blocco deliberato”.

Ha detto che KIO e la comunità locale stanno ora cercando di recuperare tutte le vittime e “seppellirle adeguatamente secondo le nostre tradizioni e rituali religiosi” – aggiungendo che circa 10 corpi non sono stati identificati.

La CNN non può verificare in modo indipendente la situazione attuale.

Lunedì, gli ambasciatori australiani, CanadaRepubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, GermaniaItalia, Paesi Bassi, Spagna, Norvegia, Svizzera, Regno Unito e Stati Uniti hanno rilasciato una dichiarazione congiunta di condanna dello sciopero.

“Questo attacco sottolinea la responsabilità del regime militare per la crisi e l’instabilità in Myanmar e nella regione, e il suo disprezzo per il suo obbligo di proteggere i civili e rispettare i principi e le regole del diritto umanitario internazionale”, afferma la dichiarazione congiunta.

L’organizzazione no-profit Amnesty International ha affermato in una dichiarazione che le azioni dell’esercito – inclusa l’esecuzione di attivisti pro-democrazia, l’incarcerazione di giornalisti e l’attacco ai civili – le hanno consentito di continuare “di fronte a una risposta internazionale inefficace”.

“Mentre funzionari e leader dell’Associazione delle nazioni del sud-est asiatico (ASEAN) si preparano a ospitare riunioni di alto livello nelle prossime settimane, questo attacco mette in evidenza la necessità di riformare l’approccio alla crisi in Myanmar”, afferma la dichiarazione, esortando i leader dell’ASEAN di agire quando si incontreranno per il loro vertice annuale a novembre.

READ  Le dimissioni del terzo ministro del governo giapponese in un mese in un colpo al primo ministro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.