Il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan incontra Yang Jiechi

Jake Sullivan, consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, parla durante un’intervista a un evento al Washington Economic Club di Washington, DC, USA, giovedì 14 aprile 2022.

Drago | Bloomberg | Getty Images

WASHINGTON – Il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan ha incontrato lunedì il principale diplomatico cinese, Yang Jiechi, per discutere una serie di sfide alla sicurezza che devono affrontare le relazioni bilaterali dei due paesi, tra cui La guerra della Russia in Ucraina e una serie di test di missili balistici da parte della Corea del Nord.

Un alto funzionario dell’amministrazione ha descritto i colloqui in Lussemburgo come “franchi, approfonditi, obiettivi e fruttuosi”.

Il funzionario, che ha parlato in condizione di anonimato, ha detto che l’incontro è durato circa cinque ore ed è arrivato dopo una telefonata a maggio tra Sullivan e Yang. I due si sono incontrati l’ultima volta faccia a faccia a Roma il 14 marzo in quello che è stato poi descritto come “Conversazioni intense che sono durate almeno sette ore.

L’incontro arriva mentre gli Stati Uniti stanno facendo pressioni sulla seconda economia più grande del mondo per non aiutare Mosca ad allentare le sanzioni globali sull’aggressione del Cremlino contro l’Ucraina. Nelle settimane successive all’invasione della Russia del suo ex vicino sovietico, Washington ei suoi alleati hanno imposto cicli coordinati di sanzioni alla Russia dopo che Iran e Corea del Nord erano il paese più sanzionato al mondo.

Sullivan ha anche espresso preoccupazione per il recente veto cinese di una risoluzione del Consiglio di sicurezza statunitense che avrebbe imposto nuove sanzioni alla Corea del Nord dopo una serie di recenti test di missili balistici.

READ  La polizia vaticana arresta un turista che ha fracassato busti di epoca romana in un museo

“Giaco [Sullivan] Ha chiarito che questa è un’area in cui riteniamo che Stati Uniti e Cina dovrebbero essere in grado di lavorare insieme”.

L’incontro è avvenuto pochi giorni dopo che il Segretario alla Difesa Lloyd Austin ha incontrato il Ministro della Difesa cinese Wei Fengyi a margine del Dialogo Shangri-La a Singapore. Durante l’incontro, Austin ha avvertito Pechino delle sue azioni aggressive nei confronti di Taiwan.

Il mese scorso, il segretario di Stato Anthony Blinken ha definito la Cina “la sfida a lungo termine più pericolosa per l’ordine internazionale”, anche se il mondo è alle prese con la guerra russa in Ucraina.

“La Cina è l’unico Paese con l’intento di rimodellare l’ordine internazionale, e sempre più il potere economico, diplomatico, militare e tecnologico per farlo”, ha affermato Blinken in un comunicato stampa. Discorso del 26 maggio alla George Washington University.

“La visione di Pechino ci allontanerà dai valori universali che hanno sostenuto così tanto progresso globale negli ultimi 75 anni”, ha affermato Blinken.

Durante l’incontro, Washington e Pechino hanno concordato colloqui futuri, ha detto il funzionario, ma si sono rifiutati di fornire dettagli specifici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.