Il Covid era “spaventoso” e l’ha lasciata “esausta”

La regina Elisabetta II dice la sua battaglia contro il COVID-19 Era “spaventosa”, il che la rendeva “molto stanca ed esausta” e la rendeva “molto difficile” perché non poteva vedere la sua famiglia.

La regina britannica di 95 anni, che compirà 96 anni il prossimo mese, ha parlato della sua esperienza con il Corona virus durante un po’ di tempo. visita virtuale La scorsa settimana al Royal London Hospital per celebrare l’apertura ufficiale dell’unità Queen Elizabeth.

La regina ha avuto “lievi sintomi simili al raffreddore” dopo essere stata infettata Gli è stato diagnosticato il virus Buckingham Palace ha detto che all’epoca era a febbraio ma era stato in grado di continuare con il “servizio leggero”.

Nella sua chat online con Asif Hussein e sua moglie, un’ex paziente COVID-19, la regina ha ascoltato ciò che Asif le ha detto sulla sua orribile prova dopo aver contratto il virus a dicembre. È stato messo su un ventilatore per sette settimane e tenuto sotto ossigeno su una sedia a rotelle dopo essere stato dimesso.

“Ricordo di aver svegliato mia moglie e di aver detto che mi sembrava che non ci fosse ossigeno nella stanza”, ha detto, tenendosi con un bastone. “Ricordo di aver messo la testa fuori dalla finestra, cercando solo di respirare, cercando di ottenere quell’ossigeno in più”.

La regina ha detto che il coronavirus l’ha lasciata “estremamente stanca ed esausta”.
Joe Giddens/Paul tramite Reuters

La regina Elisabetta ha risposto: “Sono contenta che stai migliorando, e questo lascia molto stanco ed esausto, vero? Questa terribile epidemia. Non è un buon risultato”.

“Ovviamente è stata un’esperienza molto spaventosa avere il COVID così male, giusto?” Lei disse.

READ  Liz Truss diventa il nuovo Primo Ministro della Gran Bretagna

Hussain ha raccontato alla coppia la difficoltà di non poter stare con la sua famiglia durante la sua permanenza in ospedale, dicendo: “Certo che non fargli vedere i tuoi parenti è stato molto difficile, vero?”

La grande struttura è stata allestita in sole cinque settimane a causa dell’aumento dei casi di grave COVID-19 a Londra, Secondo il quotidiano Guardian,.

A un certo punto, secondo un membro del personale, i 650 dipendenti dell’ospedale stavano curando quasi 800 pazienti.

Un’infermiera del Queen’s National Health Service ha dichiarato durante la visita virtuale: “Questa è stata senza dubbio la sfida più grande delle nostre carriere finora per tutti noi, e penso che sia stata la scala e il ritmo con cui sono accadute le cose”. “Tuttavia, penso che avere questa nuova struttura ci abbia permesso di curare più pazienti, uh, rispetto all’intero nord-est di Londra”.

La visita si è conclusa con l’inaugurazione di una targa dedicata al Re.

Il personale del SSN ascolta la regina Elisabetta durante la videochiamata per commemorare l'apertura dell'unità Queen Elizabeth in ospedale.
Il personale del SSN ascolta la regina Elisabetta durante la videochiamata per commemorare l’apertura dell’unità Queen Elizabeth in ospedale.
Getty Images

“È stato fantastico potermi unire a te e anche ascoltare cosa è successo e quanto bene è stato fatto”, ha detto la regina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.