Il Cremlino afferma di “apprezzare” la decisione di Joe Biden di privare la Russia della sponsorizzazione del terrorismo

In una contorta svolta degli eventi, il Cremlino e il presidente Joe Biden sono ora sulla stessa pagina su qualcosa di più di sei mesi nel La guerra del presidente russo Vladimir Putin in Ucraina.

Biden ha detto questo fine settimana che non pensa che la Russia dovrebbe essere classificata come… Stato sponsor del terrorismoE ora il Cremlino elogia il presidente, dichiarando martedì che Mosca è grata per la posizione di Biden secondo cui gli Stati Uniti dovrebbero evitare di valutare la Russia.

Il Cremlino “stima” che Biden non riconosca la Russia come uno stato sponsor del terrorismo, dice gusto.

“È positivo che il presidente degli Stati Uniti abbia risposto in questo modo”, ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov alla televisione RBC, secondo TASS. “La formulazione della questione stessa è brutale”.

Se gli Stati Uniti dovessero includere la Russia, Mosca si unirebbe ai ranghi di Corea del Nord, Siria, Iran e Cuba.

L’interesse di Biden nell’evitare la classificazione La Russia è uno stato sponsor del terrorismo Arriva in un momento in cui la Russia ha un disperato bisogno di vittorie. Le forze ucraine hanno iniziato a Contrattacco nel sud dell’Ucraina Prende di mira Kherson catturato dalle forze russe nei primi giorni della guerra. Lo ha annunciato il ministro della Difesa russo La Russia sta rallentando Nella guerra. Putin sta lavorando a un nuovo gruppo di battaglia militare, ma ha dovuto fare affidamento su di esso reclutamento di prigionieri E annullare il limite di età.

Un importante generale russo, il direttore della Guardia nazionale russa, ha detto a Putin solo la scorsa settimana che gli ucraini stavano sostenendo l’invasione russa dell’Ucraina in un’apparente offerta. Rassicurare un Putin visibilmente scosso.

READ  Il bullismo di Putin si ritorce contro quando Finlandia e Svezia si avvicinano all'adesione alla NATO

A sei mesi dall’inizio della guerra, il complesso militare-industriale di Putin sta lottando per tenere il passo con l’industrializzazione a sostegno delle forze russe in Ucraina. In segno di quanto sia diventata disperata la Russia, hanno detto martedì al Daily Beast due funzionari statunitensi, si sta rivolgendo al compagno paria della Corea del Nord per milioni di proiettili di artiglieria e missili.

Il Consiglio di sicurezza nazionale della Casa Bianca si è detto preoccupato per le ramificazioni della potenziale designazione della Russia come stato sponsor del terrorismo.

Questa designazione potrebbe avere conseguenze indesiderate per l’Ucraina e il mondo. Secondo gli esperti umanitari e le ONG con cui abbiamo parlato, ciò potrebbe compromettere seriamente la capacità di fornire assistenza nelle regioni dell’Ucraina. Minacciare la capacità dell’amministrazione Biden di sostenere l’Ucraina al tavolo dei negoziati.

La Casa Bianca ha affermato che nel frattempo sta lavorando con il Congresso per trovare nuovi modi per ritenere la Russia responsabile.

“Abbiamo lavorato con il Congresso su questo e vogliamo lavorare con loro su come creare nuovi meccanismi di responsabilità che esprimano pienamente la nostra rabbia per i crimini di guerra, le atrocità e l’aggressione della Russia, ritenendo effettivamente la Russia responsabile di queste atrocità”, ha affermato Watson.

Il commento di Biden arriva settimane dopo che la Russia ha avvertito gli Stati Uniti di designare la Russia come uno stato sponsor del terrorismo. La designazione della Russia, una mossa che porterebbe a nuove sanzioni e restrizioni alle esportazioni della difesa, manderebbe le relazioni diplomatiche tra Mosca e Washington ai minimi storici, secondo il direttore del dipartimento nordamericano del ministero degli Esteri russo, Alexander Darshev.

“Washington dovrà attraversare il punto di non ritorno, con il più grave danno collaterale alle relazioni diplomatiche bilaterali, anche abbassandole o addirittura tagliandole”, Disse Darchiev In un’intervista TASS il mese scorso. “La parte americana è stata avvertita”.

Sebbene Biden possa prestare attenzione all’avvertimento, il legislatore non è d’accordo. pressione da Campidoglio Negli ultimi mesi ha spinto l’amministrazione Biden ad aiutare l’Ucraina a rispondere meglio all’invasione della Russia, anche inviando sistemi avanzati di lancio di missili, o Razzo di artiglieria ad alta mobilità (HIMARS) verso l’Ucraina.

Il rappresentante Tom Malinowski (D-N.J.), uno dei numerosi legislatori che ha presentato una mozione alla Camera dei rappresentanti per designare la Russia come uno stato sponsor del terrorismo, ha detto al Daily Beast di non pensare che la posizione di Biden qui sia giusta uno.

“Il supporto tangibile che forniamo all’Ucraina e le sanzioni contro la Russia sono molto più importanti di qualsiasi designazione simbolica”, ha detto Malinovsky a The Daily Beast. Ma la Russia se lo merita, visto il suo sostegno a estremisti violenti e delegati simili Gruppo WagnerQuindi penso ancora che dovremmo metterli nella lista e poi andare avanti”.

Il rappresentante del Texas Michael McCaul, il leader repubblicano nella commissione per gli affari esteri della Camera, ha criticato la posizione di Biden.

“Il rifiuto palese e schietto del presidente Biden di uno stato sponsor del terrorismo per la Russia è inaccettabile”, ha detto McCall al Daily Beast. “L’evidenza di crimini di guerra russi su larga scala in Ucraina e la volontà di Putin di minacciare un disastro nucleare presso la centrale nucleare di Zaporizhia chiede che gli Stati Uniti e i loro alleati abbiano fatto tutto il possibile per isolare e ritenere il regime di Putin responsabile della sua ingiustificata guerra aggressiva contro l’Ucraina”.

READ  Terremoto nell'est dell'Afghanistan: fino a 280 morti

Lo slancio stava lentamente crescendo al Congresso per designare la Russia come uno stato sponsor del terrorismo e per spingere Biden più in là di quanto volesse che la sua amministrazione andasse. I senatori Lindsey Graham (R-Sud), Richard Blumenthal (D-CT) e Rob Portman (R-Ohio) hanno approvato una risoluzione non vincolante. Precisione Al Senato esortando il Dipartimento di Stato a designare la Russia come stato sponsor del terrorismo. Tutti i 100 senatori erano dietro la decisione.

La procedura del Sejm, che Malinovsky sostiene, insieme ai deputati. Ted Liu (R-California), Adam Kinzinger (R-Illinois), Joe Wilson (R-South Carolina) e Jared Golden (Vicepresidente per il Medio Oriente) arrivano al punto di aggirare qualsiasi rallentamento nell’amministrazione Biden per fare i prossimi passi, con o senza FCO.

Il segretario di Stato americano Tony Blinken ha detto in precedenza che la Russia “Intimidazione” del popolo ucrainoTuttavia, ha indicato di non considerare questo passaggio pertinente al momento.

I costi imposti alla Russia da noi e da altri paesi sono perfettamente in linea con le conseguenze dell’essere designati uno Stato sponsor del terrorismo. “Le implicazioni pratiche di ciò che stiamo facendo sono le stesse”, ha detto Blinken ai giornalisti a fine luglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.