Il Dow è salito di 150 punti venerdì mentre gli investitori si scrollavano di dosso i timori sui tassi più alti

Le azioni sono salite venerdì mentre gli investitori analizzavano gli ultimi rapporti sugli utili e cercavano di scrollarsi di dosso il linguaggio accomodante degli oratori della Federal Reserve.

La media industriale del Dow Jones è salita di 162 punti, pari allo 0,5%. L’S&P 500 è salito dello 0,2% e il Nasdaq Composite è stato scambiato appena sopra la linea piatta.

Lo S&P e il Nasdaq hanno avuto il ritmo più basso della settimana, scambiando rispettivamente lo 0,5% e l’1% in ribasso. Il Dow è attualmente piatto per la settimana. Tuttavia, tutti e tre sono positivi per il mese.

Ross Stores e Palo Alto Networks spuntato Dopo che entrambe le società hanno pubblicato i loro ultimi risultati trimestrali. Gli investitori hanno anche applaudito i risultati più recenti di Cap.

Le mosse di venerdì sono arrivate dopo una sessione ribassista a Wall Street, in cui i commenti dei funzionari della banca centrale hanno sollevato preoccupazioni per l’inasprimento della politica monetaria statunitense.

Il presidente della Federal Reserve di St. Louis, James Bullard detto giovedì Quella “Il tasso ufficiale non è ancora nella zona di essere considerato sufficientemente vincolato”. Ha suggerito che la zona appropriata per il tasso sui fondi federali potrebbe essere compresa tra il 5% e il 7%, che è al di sopra del prezzo di mercato.

“Continuiamo a pensare che gli investitori dovrebbero prestare maggiore attenzione ai dati reali e più alla retorica della Fed. Conoscenza di base. “Gli investitori sono stanchi di combattere le bombe a nastro quotidiane della Fed e 2-3 CPI in più per impedire ai funzionari di consigliare ogni volta cercano di mobilitare il mercato, potrebbe essere necessario.”

READ  La Russia ha messo in guardia gli Stati Uniti dal trasferimento di armi all'Ucraina, hanno affermato i media statali

Gli investitori hanno reagito a ogni nuovo dato economico o qualsiasi linguaggio nelle ultime settimane che potrebbe indicare cosa farà la banca centrale con i tassi di interesse. Shelby McFaddin, analista degli investimenti presso Motley Fool Asset Management, ha affermato che i commenti sull’inflazione hanno portato gli investitori a credere che la Fed non pensasse che l’economia si fosse raffreddata abbastanza.

“C’è una sete di sollievo e un tiro alla fune”, ha detto a proposito della risposta degli investitori nei giorni scorsi. “Ma alla fine, dipende davvero dal fatto che questo periodo di inflazione si trasformi in una lenta deflazione piuttosto che in un picco, e da ciò che la banca centrale deciderà di fare dopo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.