Il generale Mark Milley ha detto che 100.000 soldati russi sono stati uccisi e feriti in Ucraina

Sospensione

Secondo il generale del Pentagono, fino a 200.000 soldati sono stati uccisi o feriti da entrambe le parti nei quasi nove mesi trascorsi da quando la Russia ha invaso l’Ucraina, un numero impressionante che evidenzia l’immensa sofferenza di una guerra senza fine.

Il Pentagono stima che più di 100.000 soldati russi siano stati uccisi o feriti e “forse” come molti soldati ucraini, ha detto il generale Mark A. Milley, presidente del Joint Chiefs of Staff, in un evento a New York mercoledì sera. Ha detto che altri 40.000 civili ucraini sono stati uccisi o feriti e ben 30 milioni hanno dovuto abbandonare le loro case.

“C’è stata un’enorme quantità di sofferenza”, ha detto Milly.

Il Pentagono non ha detto come ha contato il numero delle vittime e non ha potuto essere verificato in modo indipendente dal Washington Post. L’ultima cifra ufficiale del ministero della Difesa russo a settembre ha messo il bilancio delle vittime russe a 5.937, che secondo esperti militari e funzionari occidentali sottovalutano notevolmente le perdite del paese.

L’Ucraina non ha pubblicato alcun numero di vittime per le sue forze. Il presidente Volodymyr Zelensky ha affermato in un’intervista alla CNN all’inizio di questa settimana che il tasso di vittime della Russia è 10 volte superiore a quello dell’Ucraina.

Giovedì i funzionari di Kiev si sono affrettati a contestare la valutazione di Milley. “Abbiamo perdite e ogni anima persa è una tragedia”, ha affermato Yury Sak, consigliere del ministero della Difesa ucraino. “Ma le nostre vittime sono inferiori perché non usiamo tattiche di tritacarne e la nostra priorità è salvare la vita dei soldati”.

READ  Come l'Estonia vuole stare lontana dalla propaganda russa

La Russia ordina alle sue forze di ritirarsi da Kherson in una nuova battuta d’arresto per Putin

Tuttavia, i numeri del Pentagono indicano la ferocia delle battaglie che imperversano lungo una vasta linea del fronte di 1.000 miglia che si snoda attorno ai confini orientali dell’Ucraina. Gran parte dei combattimenti si svolge da trincee in stile prima guerra mondiale, dove i soldati hanno scavato nelle fortificazioni fangose ​​sopportando un’artiglieria implacabile fino a quando non sono stati costretti a ritirarsi.

Le stime delle vittime indicano che durante i 260 giorni di guerra, una media di 769 soldati furono uccisi o feriti ogni giorno.

Secondo le statistiche del Dipartimento della Difesa, le perdite da ciascuna parte sarebbero il doppio dei quasi 60.000 americani uccisi o feriti durante i 20 anni di guerra in Iraq e Afghanistan, e più del doppio del numero di morti e feriti subiti dall’Unione Sovietica in dieci anni. Guerra generale in Afghanistan.

Quasi 70.000 soldati afgani e 50.000 civili sono stati uccisi in due decenni di combattimenti con la coalizione sostenuta dagli Stati Uniti. Tuttavia, questi numeri impallidiscono rispetto ai dati dell’Ucraina.

Altre guerre recenti sono state sanguinose, ma per un periodo di tempo più lungo i civili hanno sopportato il peso maggiore delle sofferenze. In Siria, le Nazioni Unite hanno stimato che nei primi cinque anni di guerra siano morte 400.000 persone, la stragrande maggioranza delle quali non combattenti.

Milley ha indicato che l’annuncio della Russia mercoledì del suo ritiro da Kherson e l’imminente inverno potrebbero fornire un’opportunità per i negoziati. L’amministrazione Biden e altri alleati occidentali ci hanno provato di recente L’Ucraina paga Da considerare i colloqui con la Russia.

READ  La Russia presenta il missile da crociera ipersonico Zircon nel test di lancio in mare

Gli Stati Uniti chiedono segretamente all’Ucraina di mostrare maggiore apertura ai negoziati con la Russia

È probabile che i mesi invernali, quando le temperature in Ucraina scendono regolarmente sotto lo zero, porteranno una pausa ai combattimenti mentre la Russia cerca di riorganizzarsi e riorganizzarsi, fornendo una “opportunità di negoziazione”, ha affermato Milley.

Ha aggiunto: “Ci deve essere un riconoscimento reciproco che forse, nel vero senso della parola, una vittoria militare potrebbe non essere ottenuta con mezzi militari, e quindi è necessario ricorrere ad altri mezzi”.

Ma la recente serie di vittorie dell’Ucraina, attraverso Kharkiv nel nord-est a settembre e ora in Cherson A sud non ha lasciato Kiev in vena di negoziati. I funzionari ucraini affermano di essere fiduciosi di poter ottenere una vittoria militare completa sulla Russia sul campo di battaglia e Zelensky ha stabilito le precondizioni per i negoziati, incluso un ritiro completo della Russia dal territorio ucraino e una promessa di riparazioni, termini che probabilmente la Russia non accetterà mai.

Milley ha affermato che gli Stati Uniti continueranno a sostenere l’Ucraina fino a quando le sue richieste non saranno soddisfatte. “Gli Stati Uniti continueranno a sostenere l’Ucraina e la sua lotta per la libertà”, ha affermato. “Se i negoziati dovessero avvenire, è fantastico. In caso contrario, probabilmente continueranno a combattere fino alla primavera”.

Cosa sai del ritiro della Russia da Kherson?

Come indicato dal Cremlino aperto alle conversazionima i suoi presupposti sono in conflitto con quelli dell’Ucraina: dopo La Russia ha annesso illegalmente quattro regioni Ucraina, ha detto Putin L ‘”unica via per la pace” è che l’Occidente e l’Ucraina si rendano conto che gli abitanti di Luhansk, Donetsk, Kherson e Zaporizhia “sono diventati nostri cittadini per sempre”.

READ  Re Carlo dichiarò re, il funerale della regina il 19 settembre

Milley ha detto che, nonostante le loro principali differenze, le due parti dovrebbero sforzarsi di porre fine ai combattimenti.

“Quando la pace può essere raggiunta, coglila”, ha detto Egli ha detto. “Aspetta il momento.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.