Il Premio Nobel per la Fisica è stato assegnato per i risultati ottenuti nella meccanica quantistica

Il Premio Nobel per la Fisica 2022 è stato assegnato a tre ricercatori per i loro esperimenti pionieristici nella scienza dell’informazione quantistica, un campo emergente noto come “teletrasporto quantistico” che potrebbe rivoluzionare l’informatica, la crittografia e la trasmissione di informazioni.

John F. di Walnut Creek, California. Glaser, 79 anni, Alain Aspect, 75 anni, dell’Université Paris-Saclay e dell’Ecole Polytechnique in Francia, e Anton Zeilinger, 77 anni, dell’Università di Vienna, sono tre fisici.

I fisici onorati martedì hanno trovato modi sperimentali per confermare ciò che era stato precedentemente teorizzato, incluso l'”intrappolamento” di fotoni (particelle di luce) in un fenomeno notoriamente chiamato da Albert Einstein “azione spettrale a distanza”. Come ha affermato martedì la Royal Swedish Academy of Sciences: “Ciò che accade a una particella in una coppia aggrovigliata determina cosa succede all’altra, anche se sono abbastanza lontane da influenzarsi effettivamente a vicenda. Lo sviluppo degli strumenti sperimentali dei vincitori ha ha gettato le basi per una nuova era della tecnologia quantistica”.

Per Glasser, l’onore è arrivato da molto tempo.

“È tutto per il lavoro che ho fatto 50 anni fa”, ha detto, chiaramente euforico quando è arrivato a casa sua martedì mattina.

Come studente laureato alla Columbia University, conseguendo il dottorato di ricerca nel 1969, “Ho lottato e non sono riuscito a capire la meccanica quantistica. Ciò che non si comprende non si comprende”, ha detto.

Ma poi si è imbattuto in un articolo del fisico John Bell che suggeriva che la teoria quantistica e un insieme di teorie in competizione chiamate “variabili nascoste” si contraddicevano a vicenda. Glaser pensò: “Se c’è una differenza tra i due, dovrebbe essere testato”.

Dopo che Glaser si trasferì all’Università della California, a Berkeley, lui ei suoi colleghi perlustrarono i magazzini alla ricerca di materiali, “spazzatura in giro per il dipartimento di fisica” e un negozio che tagliava il metallo. “Non avevamo i soldi da spendere, quindi abbiamo dovuto costruire tutto da zero”, ha detto. Il risultato è una macchina lunga 9 metri che può irradiare fotoni – particelle di luce – in direzioni opposte.

READ  Gli scienziati affermano che il superpredatore estinto megalodon era abbastanza grande da mangiare le orche

Nel 1972, Glaser e il dottorando Stuart Friedman – morto nel 2012 – scoprirono un problema il cui esperimento era coerente con le previsioni della meccanica quantistica, secondo l’accademia.

Glaser si è detto sorpreso che il risultato contraddicesse le idee di Einstein sulla meccanica quantistica.

“Einstein pensava che la natura fosse costituita da oggetti distribuiti nello spazio, bit di informazioni e così via. Sembra molto ragionevole. E, in effetti, la relatività generale si basa su questo. Gli esperimenti dimostrano che non è vero”, ha detto Glaser. t localizzare le informazioni in un volume piccolo e finito Questo semplice risultato ha applicazioni che si estendono alla crittografia quantistica e ad altre forme di teoria dell’informazione quantistica.

Glasser I funzionari della Royal Swedish Academy of Sciences hanno affermato di non essere stati ancora contattati dal Washington Post. E ha saputo del premio da un “fan” che ne seguiva il lavoro da anni. La corsa alle interviste ai media è continuata. Tradizionalmente, i premi Nobel non ricevono alcun preavviso e vengono contattati telefonicamente poco prima dell’annuncio.

Jeilinger ha ricevuto la chiamata un’ora prima dell’annuncio.

“Sono ancora sotto shock”, ha detto Zeilinger durante una conferenza stampa all’Accademia.

Quando un giornalista gli ha chiesto se sarebbe stato possibile teletrasportare il proprio corpo in un altro luogo in 10.000 anni, ha risposto che il teletrasporto delle persone era “fantascienza”.

Glaser gli ha fatto eco in un’intervista con The Post: “Non entrerei in un teletrasporto quantistico se ce ne fosse uno”.

La meccanica quantistica è una branca della fisica. Ma le potenziali applicazioni dei principi della meccanica quantistica sembrano illimitate.

READ  Justin Verlander inizia la prima partita delle World Series

Come studente di dottorato, Aspect ha migliorato l’efficienza e la chiarezza dei primi esperimenti di Clauser e Zeilinger ha successivamente esplorato i sistemi utilizzando due particelle complesse, ha affermato l’accademia. Tre nuovi premi Nobel sono stati premiati in precedenza, con Israele che ha vinto il Premio Wolf per la fisica nel 2010.

Eva Olsson, professoressa di fisica sperimentale e membro del Comitato Nobel per la Fisica, ha affermato martedì che la scienza dell’informazione quantistica è un campo in rapida crescita con molte potenziali applicazioni nella trasmissione di informazioni e nella tecnologia di rilevamento.

“Le sue previsioni hanno aperto la porta a un altro mondo e ha scosso le basi del modo in cui interpretiamo le misurazioni”, ha affermato.

L’onore conferito ai tre fisici è stato elogiato dal collega fisico Stephen Bartlett dell’Università di Sydney, che è il caporedattore di PRX Quantum, la rivista dell’American Physical Society.

Gli esperimenti “hanno portato alla luce alcuni degli aspetti più sorprendenti e stimolanti della fisica quantistica”, ha detto Bartlett in una e-mail. “In particolare, dimostrano che le particelle quantistiche ‘aggrovigliate’ si comportano in netto contrasto con le nostre nozioni su come dovrebbero comportarsi oggetti discreti e indipendenti”.

La teoria quantistica può suonare strana e assurda, ma è il fondamento della fisica moderna.

READ  40 La migliore cuscini nanna sicura del 2022 - Non acquistare una cuscini nanna sicura finché non leggi QUESTO!

Francis Hellman, presidente dell’American Physical Society e professore di fisica all’Università della California, Berkeley, I premi Nobel hanno rafforzato la teoria con rigorosi esperimenti condotti all’inizio della loro carriera. “Quel lavoro sta ora ispirando i giovani di tutto il mondo a lavorare sulla meccanica quantistica fondamentale e sulle sue applicazioni”, ha affermato.

In una conferenza stampa a Stoccolma, Zeilinger ha detto: “Il premio non sarebbe stato possibile senza gli oltre 100 giovani che hanno lavorato con me nel corso degli anni”.

Thors Hans Hansen, fisico teorico e membro del Comitato Nobel per la Fisica, ha detto ai giornalisti che gli esperimenti pionieristici “ci hanno mostrato che lo strano mondo dell’entanglement e delle coppie di campane non è solo un microcosmo di atomi, e certamente non un mondo virtuale. Scienza finzione o misticismo, ma il mondo reale in cui tutti viviamo.”

Il premio di fisica dell’Accademia tende a ruotare attraverso diversi dipartimenti all’interno del tentacolare Institute of Physics, coprendo argomenti diversi come le particelle subatomiche e l’origine dell’universo. l’anno scorso, Il premio è incentrato sui cambiamenti climatici. È andato a Chiukuro Manabe degli Stati Uniti e Klaus Hasselmann della Germania per la ricerca sull’influenza umana sul clima, e il teorico italiano Giorgio Parisi, che ha descritto i sistemi fluttuanti a varie scale fisiche.

Nel 2020, I buchi neri erano centrali L’Accademia ha anche premiato gli astrofisici Andrea Gess degli Stati Uniti e Reinhard Jensel della Germania e il fisico matematico britannico Roger Penrose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.