Il robotaxi di Baidu può guidare senza volante, il prezzo dell’auto è stato ridotto

Baidu ha presentato il 21 luglio 2022 la sua auto elettrica a guida autonoma di sesta generazione, costruita per i viaggi in auto, a un prezzo inferiore di quasi il 50% rispetto al modello annunciato l’anno scorso.

Ciao

Pechino – colosso tecnologico cinese Ciao ha annunciato giovedì di aver quasi dimezzato il prezzo dei suoi veicoli robotaxi, tagliando i costi per i nuovi affari.

Il nuovo veicolo, l’Apollo RT6, è un’auto elettrica che costerà 250.000 yuan (circa $ 37.313) per la produzione, senza fare affidamento su un produttore di terze parti, ha affermato Baidu. 48% in meno rispetto a quel prezzo La produzione dell’Apollo Moon dell’anno scorso sarebbe costata 480.000 yuan. Sviluppato in collaborazione con il marchio di auto elettriche Arcfox del gruppo BAIC di proprietà statale.

L’Apollo RT6 inizierà a funzionare sulle strade cinesi nella seconda metà del prossimo anno nell’ambito dell’attività di robotaxi a guida autonoma di Baidu.

Il business robotaxi dell’azienda, chiamato Apollo Co., è stato acquisito da Pechino Approvazione a novembre per addebitare le corse All’interno di un quartiere periferico. Tuttavia, un operatore umano deve ancora sedersi in macchina.

Ad aprile, i funzionari comunali hanno allentato le restrizioni Quanto alla questione se i dipendenti debbano sedere al posto di guida, aprendo la strada alla completa eliminazione del costo del tassista. Non è chiaro quando il governo cinese consentirà ai robotassi di addebitare le corse senza personale umano nei veicoli.

Ci stiamo muovendo verso un futuro in cui prendere un robotaxi costa la metà del costo di prendere un taxi oggi.

Leggi di più sui veicoli elettrici da CNBC Pro

Apollo Co opera in 10 città della Cina e prevede di raggiungere 65 città entro il 2025 e 100 città entro il 2030, ha affermato la società.

Oltre a Baidu, startup ecc Ponni.I E Noi cavalchiamo Le attività di Robotaxis vengono testate in Cina.

Eleanor Leung, amministratore delegato di Asia Telecom e Internet Research presso CLSA, ha dichiarato alla CNBC all’inizio di questa settimana che per espandersi in Cina, le aziende dovranno testare la robotica e ottenere licenze in ogni città in cui desiderano operare.

Fino a quando le città non approveranno i reciproci record di test, le aziende di robotaxi dovranno raccogliere più soldi per testare più auto in città diverse, ha affermato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.