Il sindaco di New York dichiara lo stato di emergenza in mezzo alla crisi degli autobus dei migranti

NEW YORK, 7 ottobre (Reuters) – Il sindaco di New York, Eric Adams, ha dichiarato lo stato di emergenza venerdì in risposta all’afflusso di migliaia di migranti dal confine meridionale degli Stati Uniti verso la città su autobus negli ultimi mesi, nel mezzo di una disputa politica su sicurezza del confine.

Adams ha detto in un discorso al municipio che la città prevede di spendere 1 miliardo di dollari per gestire l’afflusso di sfollati. Più di 17.000 sono arrivati ​​a New York da aprile; Adams, un democratico, ha fatto esplodere il sistema di ricovero per senzatetto della città, dicendo che una media di cinque o sei autobus sono entrati in città ogni giorno dall’inizio di settembre, di cui nove giovedì.

Il governatore del Texas Greg Abbott, un repubblicano in cerca di un terzo mandato alle elezioni di medio termine negli Stati Uniti a novembre, ha trasportato più di 3.000 migranti a New York. Adams ha criticato Abbott per non aver avvertito i funzionari della città durante l’invio di immigrati in città, definendola una “crisi manifatturiera”.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Le mosse di Abbott fanno parte di una campagna di alto profilo di Abbott e dei governatori repubblicani della Florida e dell’Arizona per attirare l’attenzione sui valichi di registrazione lungo il confine tra Stati Uniti e Messico in vista delle elezioni di medio termine. Sostengono che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, un democratico, non è riuscito a proteggere adeguatamente il confine.

Abbott ha trasportato più di 900 persone a Chicago, mentre Texas e Arizona si sono unite per trasportare più di 10.000 immigrati a Washington, DC.

READ  Il giudice ordina il processo tra Elon Musk e Twitter a ottobre

Il governatore della Florida Ron DeSantis, un repubblicano considerato un possibile contendente presidenziale nel 2024, ha recentemente portato un gruppo di circa 50 immigrati nell’area benestante di Martha’s Vineyard nel Massachusetts. Quelli a bordo hanno detto di essere stati fuorviati. leggi di più

Il sindaco di New York City Eric Adams parla ai partecipanti durante le elezioni primarie di New York 2022 Night Watch Party con il governatore Kathy Hochul e il tenente governatore Antonio Delgado a una festa per i Democratici di New York il 28 giugno 2022 a New York. REUTERS/Eduardo Munoz

I democratici hanno definito le mosse una trovata politica e hanno accusato i governatori di usare le persone come pedine.

Molti dei migranti inviati a New York sono venezuelani, che gli Stati Uniti non possono deportare in Messico a causa di una politica legata al Covid-19.

La città di El Paso, controllata dai democratici, ha inviato circa 7.000 migranti a New York dalla fine di agosto, anche se i leader della città affermano che si stanno coordinando con i funzionari di New York. leggi di più

L’aumento degli arrivi ha stabilito un numero record di persone nei centri di accoglienza in tutta New York.

“Mentre la nostra compassione è illimitata, le nostre risorse non lo sono”, ha detto Adams, invitando i governi federale e statale a fornire supporto. “Siamo sull’orlo di un precipizio”.

Adams ha affermato che lo stato di emergenza renderebbe più facile per le agenzie cittadine coordinare rapidamente la loro risposta.

Il sindaco Muriel Bowser di Washington, DC, il mese scorso ha dichiarato lo stato di emergenza in città e ha creato un nuovo ufficio per gestire gli immigrati in arrivo. leggi di più

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Segnalazione di Joseph Ox, segnalazione aggiuntiva di Christina Cook. Montaggio di Alistair Bell

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.