Inondazioni in Pakistan: centinaia di bambini uccisi su 1.000

La National Disaster Management Authority del Paese ha aggiunto che 119 persone sono morte e 71 sono rimaste ferite solo nelle ultime 24 ore.

Almeno 33 milioni di persone sono state colpite dal disastro, ha dichiarato giovedì il ministro pakistano per i cambiamenti climatici Sherry Rehman. Ha descritto le inondazioni come “senza precedenti” e “la peggiore catastrofe umanitaria di questo decennio”.

“Il Pakistan sta attraversando il suo ottavo ciclo di monsoni, mentre il paese di solito sperimenta solo da tre a quattro cicli di pioggia”, ha affermato Fazlur Rahman. “Le percentuali di torrent torrenziali sono orribili.”

Ha evidenziato in particolare l’impatto sul sud del Paese, aggiungendo che sono in corso i “massimi” soccorsi.

Il ministero dell’Interno del paese ha dichiarato venerdì in una dichiarazione che il dispiegamento dell’esercito è stato incaricato di assistere nelle operazioni di soccorso e soccorso nelle aree colpite dall’alluvione.

Il ministero ha affermato che le truppe assisteranno i quattro governi regionali del Pakistan, inclusa la provincia sudoccidentale del Balochistan più colpita.

Il ministero ha affermato che il numero esatto delle truppe, nonché il luogo e l’ora del loro dispiegamento, saranno determinati tra le province e il governo.

D’altra parte, centri di soccorso per le inondazioni sono stati istituiti in diverse parti del paese per aiutare a raccogliere, trasportare e distribuire articoli di soccorso per le inondazioni alle vittime, hanno affermato le forze armate pakistane.

Le forze armate hanno affermato che le forze armate stanno anche aiutando le persone a evacuare in luoghi più sicuri e fornendo riparo, pasti e cure mediche alle persone colpite dalle inondazioni.

Rahman ha detto che la provincia meridionale del Sindh, che è stata duramente colpita dalle inondazioni, ha richiesto 1 milione di tende, mentre la vicina provincia del Belucistan – in gran parte tagliata fuori da elettricità, gas e internet – ha chiesto 100.000 tende.

READ  La portaerei statunitense arriva in Corea del Sud come avvertimento alla Corea del Nord

“La priorità del Pakistan al momento è questa catastrofe umanitaria di proporzioni epiche indotta dal clima”, ha affermato Rehman, esortando la comunità internazionale a fornire assistenza date le risorse “limitate” del Pakistan.

Un abitante del villaggio usa le culle per salvare oggetti utilizzabili dopo aver salvato la sua casa allagata a Jafarabad.

Venerdì, il primo ministro pakistano Sharif ha informato i diplomatici internazionali sulla crisi, osservando che il suo paese – in prima linea nel cambiamento climatico nonostante la sua impronta di carbonio relativamente ridotta – dovrebbe concentrare la sua riabilitazione verso una maggiore resilienza di fronte al cambiamento climatico.

30 milioni di persone sono state colpite, ha dichiarato separatamente a Reuters il ministro della Pianificazione e dello Sviluppo Ahsan Iqbal, una cifra che rappresenterebbe circa il 15% della popolazione del Paese dell’Asia meridionale.

L’Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari (OCHA) ha dichiarato giovedì in un aggiornamento che le piogge monsoniche hanno colpito quasi 3 milioni di persone in Pakistan, di cui 184.000 sono state sfollate nei campi di soccorso in tutto il paese.

Più di 900 persone uccise dalle piogge monsoniche e dalle inondazioni in Pakistan, inclusi 326 bambini

Gli sforzi di finanziamento e ricostruzione rappresenteranno una sfida per il Pakistan a corto di liquidità, che deve tagliare le spese per garantire che il FMI accetti di rilasciare i fondi di salvataggio tanto necessari.

Nelle ultime 24 ore, 150 chilometri (circa 93 miglia) di strade sono stati danneggiati in tutto il paese e più di 82.000 case sono state parzialmente o completamente danneggiate, ha affermato in un rapporto la National Disaster Management Administration.

Da metà giugno, quando è iniziato il monsone, più di 3.000 chilometri (1.864 miglia) di strade, 130 ponti e 495.000 case sono stati danneggiati, secondo l’ultimo rapporto sulla situazione dell’NDMA, e le cifre fanno eco nel rapporto dell’OHCA.

READ  Un momento di #troppo presto? Il papa che indossa un velo suscita reazioni contrastanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.