Irene Cara, la pop star degli anni ’80 dietro le sigle di “Fame” e “Flashdance”, è morta all’età di 63 anni.



Cnn

L’attrice e cantante Irene Cara, vincitrice di un Oscar e di un Grammy, meglio conosciuta per le sue sigle dei primi anni ’80 di “Fame” e “Flashdance”, ha detto il suo addetto stampa. Lei ha 63 anni.

“Per favore condividi i tuoi pensieri e ricordi di Irene”, ha detto Judith Moos Twitta Annuncio della morte del cantante. “Leggo ognuna di esse e so che sta sorridendo dal cielo. Adorava i suoi fan.

“Era un’anima meravigliosamente dotata la cui eredità vivrà per sempre attraverso la sua musica e i suoi film”.

Cara è morta nella sua casa in Florida. La causa della morte è sconosciuta, secondo la dichiarazione di Moose.

Cara è apparsa da adolescente nella serie TV “Electric Company” prima di recitare da adolescente nei film “Aaron Loves Angela” e “Sparkle”.

La sua svolta è arrivata nel 1980 come Coco Hernandez nel musical “Fame”, su una scuola superiore di New York per le arti dello spettacolo. Ha segnato un successo con la title track del film e un altro con “Out Here on My Own”. È stato nominato per un Golden Globe e due Grammy Awards quell’anno.

Tre anni dopo, Cara ha co-scritto il testo di “Flashdance…What a Feeling”, un altro successo radiofonico che le è valso un Oscar per la migliore canzone originale e un Grammy per la migliore performance vocale pop femminile.

Ha avuto alcuni altri successi tra cui “Why Me” e “Breakdance”. Ha recitato in “City Heat” con Burt Reynolds e Clint Eastwood, Mr. Ha anche recitato in film come “DC Gab” con D e “Some Fury” con Tatum O’Neal.

READ  Il Dipartimento di Giustizia ha trovato materiale più riservato in una perquisizione della casa di Biden

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.