Kagan v. Roberts: i giudici contestano la legittimità della Corte Suprema

WASHINGTON – Durante i mesi estivi in ​​cui la Corte Suprema era fuori sessione, sono emerse nuove discussioni tra gli stessi giudici sul fatto che la legittimità della corte, agli occhi dell’opinione pubblica americana, fosse a rischio dopo aver ribaltato precedenti di vecchia data nell’ultimo mandato .

La giustizia liberale Elena Kagan, in una serie di apparizioni pubbliche, ha affermato che la maggioranza conservatrice della corte ha minato la credibilità della Corte suprema con decisioni che tengono traccia delle priorità repubblicane. Il presidente della Corte Suprema John Roberts, parlando in un evento separato, ha risposto che le decisioni della Corte non avevano alcun impatto sulla sua legittimità poiché svolgeva il suo mandato di interpretare la Costituzione. Al suo fianco c’era il collega conservatore Samuel Alito, autore dell’opinione della maggioranza sul mandato Caso storico ribalta Roe v. WadeAbolisce il diritto costituzionale della donna all’aborto.

Condividi i tuoi pensieri

Il ribaltamento del precedente minaccia la legittimità della Corte Suprema? Perché e perché no? Partecipa alla conversazione qui sotto.

Nel corso della storia del tribunale, “i momenti peggiori sono stati i momenti in cui i giudici hanno essenzialmente riflesso una serie di punti di vista di una parte o di un’ideologia nelle loro decisioni legali”, ha detto la scorsa settimana il giudice Kagan alla Salvi Regina University di Newport, RI “che costruisce serbatoi di fiducia pubblica. è che il tribunale si comporta come il tribunale e non agisce come un’estensione del processo politico.

A luglio, l’incaricato di Obama, che fa parte della minoranza liberale di tre membri della corte insieme ai giudici Sonia Sotomayor e Kitangi Brown Jackson, ha dichiarato in una conferenza giudiziaria a Big Sky, Mont: “Se, nel tempo, la corte perde ogni contatto con il pubblico.” E con il sentimento pubblico, questo è pericoloso per la democrazia”.

READ  Il Pakistan afferma che le orribili inondazioni rafforzano la necessità di un risarcimento

Il giudice capo Roberts all’inizio di questo mese ha contestato le critiche del giudice Kagan.

“Semplicemente perché le persone non sono d’accordo con un’opinione non è motivo di mettere in discussione la legalità del tribunale”, ha affermato in una conferenza giudiziaria a Colorado Springs, in Colorado. Il ruolo della Corte Suprema, basato sulla Costituzione, “non cambia semplicemente perché le persone non sono d’accordo con questa o quella opinione o non sono d’accordo con Il metodo specifico della giurisprudenza.

In un commento di martedì al Wall Street Journal, il giudice Alito ha dichiarato: “Inutile dire che ognuno è libero di esprimere il proprio disaccordo con le nostre decisioni e di criticare il nostro ragionamento come meglio crede. Ma dire o suggerire che la Corte è diventata un’istituzione illegittima o mettere in dubbio la nostra integrità supera una linea importante”.

Il capo della giustizia e il giudice Kagan hanno rifiutato di commentare.

Il presidente della Corte Suprema John Roberts ha affermato che il disaccordo con l’opinione “non era motivo per mettere in discussione la legalità della corte”.


immagine:

Matt Rourke/Associated Press

Lo dimostrano i recenti sondaggi di opinione Forte calo del rispetto pubblico per la corte, in gran parte tra i democratici. Fino alla fine del 2020, le sentenze dei tribunali hanno generalmente seguito l’opinione pubblica, secondo uno studio pubblicato a giugno dalla National Academy of Sciences. Ora, la corte ha trovato “vicino ai tipici repubblicani e alla destra ideologica Quasi i tre quarti di tutti gli americani”.

La decisione del tribunale di giugno in Dobbs v. Jackson, che Distrugge il diritto costituzionale delle donne per l’aborto e Lascia la legalità dell’aborto agli Stati, è stato al centro della rabbia dei Democratici. Un recente sondaggio del WSJ ha rilevato che l’83% dei democratici ha affermato di essere più propenso a votare alle elezioni di medio termine a causa di questa disposizione, rispetto al 31% dei repubblicani.

Altre decisioni prese dal tribunale, come privarla dell’ex presidente

Donald TrumpUna richiesta di emergenza che ha presentato per impedire a un comitato della Camera di ottenere i documenti della Casa Bianca relativi all’attacco del 6 gennaio al Campidoglio degli Stati Uniti ha raccolto più sostegno da democratici e indipendenti.

Il giudice Kagan è stato dalla parte dei perdenti in quasi tutti i casi importanti di recente, non solo l’opinione storica che ha invalidato Roe v. Wade, ma anche le decisioni che hanno ampliato l’accesso alle armi nascoste, limitato la capacità dell’EPA di combattere il cambiamento climatico e aumentato la presenza di Religione nel sistema di istruzione pubblica.

La Corte Suprema ha fatto molto di più che ribaltare il Roe v. Wade e permettere agli stati di vietare l’aborto. La Corte ha mostrato come vede diritti che non sono esplicitamente menzionati nella Costituzione. Jess Pravin di WSJ spiega. Illustrazione: Ryan Trevis

La maggioranza ha concluso che Roe si sbagliava e che mezzo secolo di diritti federali all’aborto non aveva creato aspettative che le donne potessero contare sull’accesso alla procedura in futuro. In altri casi, ho riscontrato, precedenti esempi storici indicavano che una legge dello Stato di New York del 1913 che stabiliva requisiti di causa e carattere per i permessi per armi nascoste violava il Secondo Emendamento; che il Congresso non può delegare “questioni chiave” come la regolamentazione dei gas serra alle agenzie federali; e che le scuole pubbliche dovrebbero consentire al personale scolastico di eseguire preghiere pubbliche 24 ore su 24, perché tali devozioni non possono essere viste come coercitive per gli studenti.

Giorni dopo che il presidente della Corte Suprema Roberts ha dichiarato a Colorado Springs, il giudice Kagan ha dichiarato alla Northwestern University: “Non sto parlando della popolarità di alcune decisioni della Corte Suprema”. Ha detto che la sua attenzione era piuttosto su come la corte mantenga la fiducia del pubblico anche quando prende decisioni impopolari.

Ha detto che i precedenti del tribunale dovrebbero essere rispettati, tranne che nelle circostanze più eccezionali. Ha detto, in un apparente riferimento alle posizioni dei giudici Neil Gorsuch, Brett Kavanaugh e Amy Connie Barrett, che sono state tutte confermate durante l’unico mandato in carica del presidente Donald Trump.

Il giudice Kagan ha aggiunto che i tribunali dovrebbero agire in modo incrementale piuttosto che fare dichiarazioni radicali che interrompono il sistema legale, un punto spesso sostenuto dal giudice capo Roberts, inclusa la sua spiegazione per non essersi unito ai giudici Alito, Clarence Thomas, Gorsuch, Kavanaugh e Barrett nel ribaltare il caso Roe. contro. Wade ha preceduto mezzo secolo.

Il giudice Samuel Alito ha scritto un’opinione a maggioranza in Dobbs v. Jackson, che ha ribaltato il diritto costituzionale di una donna di abortire.


immagine:

Susan Walsh/Associated Press

I presidenti democratici, come i presidenti repubblicani, scelgono i giudici nella speranza che assumano posizioni giudiziarie in linea con le posizioni del partito, senza sempre rendersene conto.

“Quando si presentano problemi specifici, non è chiaro cosa volesse Kagan dai suoi colleghi a parte il fatto che sarebbero stati d’accordo con lei”, ha affermato Adam White, ricercatore senior presso l’American Enterprise Institute. I conservatori in campo direbbero: “Stiamo sicuramente cercando di adottare un approccio di principio, ed è proprio per questo che è così difficile trovare aree di compromesso.

Alcuni studiosi di diritto ritengono che l’attuale ala liberale, dato il precedente, si muoverà nella maggioranza sempre più contro le decisioni conservatrici piuttosto che aggirarle del tutto.

“Non si tratta solo di immaginare un tribunale prevalentemente liberale, ma anche un tribunale che ha una visione molto scettica della decisione sbalorditiva”, ha affermato Maren Levy, professoressa di diritto della Duke University, usando il termine legale per rappresentare un precedente. “È difficile immaginarlo con questo gruppo di giudici”.

Contrariamente alla decisione di Dobbs, che è venuta su basi ideologiche, la corte ha generalmente cercato il consenso per modifiche significative alla legge. Nel dichiarare incostituzionale la segregazione scolastica nel 1954, i nove giudici, nominati dai presidenti sia democratico che repubblicano, si unirono all’opinione del giudice capo Earl Warren in Brown v. Board of Education. Nel 1973, la decisione di Roe fu decisa 7-2, con una maggioranza che includeva le nomine di Franklin D. Roosevelt e Richard Nixon.

scrivere a Jess Bravin a jess.bravin+1@wsj.com

Copyright © 2022 Dow Jones & Company, Inc. tutti i diritti sono salvi. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.