Kevin McCarthy si muove per proteggere la potenziale libertà di parola



CNN

Il leader della Camera GOP Kevin McCarthy si sta muovendo rapidamente per bloccare i voti per l’oratore come ala di estrema destra del suo caucus. Fonti GOP.

McCarthy ha parlato in privato con i suoi più stretti consiglieri e confidenti in una telefonata mercoledì mattina, poche ore dopo che il suo gruppo era apparso sulla buona strada per prendere la Camera. Ma non ha soddisfatto le loro migliori aspettative Una grande frana del GOP. I legislatori del GOP hanno promesso di “lavorare sodo per farlo eleggere” mentre ha sfruttato un caucus di repubblicani della California per aiutarlo a ottenere i 218 voti per vincere la presidenza a gennaio. Una fonte che ha familiarità con l’argomento. Diversi collaboratori sono stati visti entrare e uscire dall’ufficio di McCarthy mercoledì mentre elaboravano il loro piano di gioco e iniziavano l’esecuzione.

Ma la facile ascesa di McCarthy al ruolo di portavoce sarà determinata dalle dimensioni della potenziale maggioranza del GOP. Se McCarthy mantiene una maggioranza ristretta, il Freedom Caucus pro-Trump House potrebbe ostacolare le sue ambizioni di leadership. La CNN non ha ancora preso il controllo della sala del Partito Repubblicano.

Una fonte che ha familiarità con le deliberazioni dell’House Freedom Caucus ha detto alla Galileus Web mercoledì mattina che ci sono circa due dozzine di membri attuali e entranti disposti a votare contro McCarthy a meno che non faccia concessioni. Stanno discutendo attivamente di una sfida nominale a McCarthy nelle elezioni della leadership della prossima settimana, uno sforzo per dare al leader del GOP maggiore influenza su come viene gestita la Camera, ha affermato la fonte.

McCarthy ha inviato una lettera alla conferenza mercoledì pomeriggio annunciando ufficialmente la sua offerta per la presidenza e chiedendo il sostegno dei membri, secondo una copia ottenuta dalla CNN.

L’elezione della dirigenza della prossima settimana è il primo passo in tal senso. McCarthy ha bisogno di ottenere la maggior parte del sostegno del suo caucus la prossima settimana per essere nominato come oratore prima del voto di gennaio, quando ha bisogno di 218 voti alla Camera piena. La speranza, ha detto la fonte, è che se sosterranno uno sfidante di McCarthy nelle elezioni della prossima settimana, costringeranno i repubblicani della California a concludere un accordo per assicurarsi il loro sostegno nella corsa agli oratori di gennaio. Una ristretta maggioranza repubblicana potrebbe costare pochi voti al GOP.

La strategia del Freedom Caucus sarà messa a fuoco in modo nitido entro la fine della settimana, quando i membri valuteranno le loro opzioni e i legislatori entranti arriveranno a Washington per gli incontri iniziali. Rappresentante. Matt Gaetz, un critico di McCarthy che non è un membro del caucus ma è strettamente associato al gruppo, ha iniziato a chiamare i membri per discutere della strategia razziale dell’oratore, secondo una fonte che ha familiarità con la questione.

Tra le loro richieste: rendere più facile per i singoli membri convocare un voto per estromettere un oratore in carica, un’idea che McCarthy ha a lungo rifiutato e utilizzato sull’ex presidente John Boehner, un repubblicano dell’Ohio. La stessa fonte ha affermato che il Freedom Caucus vuole una maggiore rappresentanza nel comitato ristretto negli incarichi dei comitati. Chiedono ai leader del GOP di rallentare il processo legislativo e di concedere più tempo per riconsiderare progetti di legge controversi.

Gli intransigenti possono anche insistere sulla promessa di avviare indagini e procedimenti penali contro il presidente Joe Biden o membri del suo gabinetto.

Repubblicano dell’Arizona ed ex presidente del Freedom Caucus, Rep. Andy Biggs ha detto alla rete di streaming di destra che il discorso di McCarthy non dovrebbe essere una “conclusione scontata”, dicendo che la marea rossa non è mai apparsa e accusando McCarthy di “fare marcia indietro”. sull’accusa.

“McCarthy ha molte fiches da incassare”, ha detto una fonte senior del GOP. “Ma deve pagare per ognuno di loro.”

McCarthy potrebbe conquistare i rilevatori con incarichi di comitato prugna, spazi verdi per uffici e altri vantaggi. All’inizio di martedì, si è parlato anche di aggiungere un’ulteriore posizione di leadership alla sua squadra, che potrebbe essere utilizzata anche per corteggiare i critici.

Gli alleati di McCarthy stanno citando l’approvazione di martedì dell’ex presidente Donald Trump alla custodia dell’oratore come un vantaggio per i fedeli sostenitori di Trump al caucus della Camera GOP. Inoltre, McCarthy si è mosso a lungo per coltivare una buona reputazione anche con le forze più combattute nel caucus indipendentista ed è in trattative da settimane con alcuni membri del caucus sul loro ruolo nella maggioranza del GOP, secondo fonti repubblicane.

Inoltre, gli alleati di McCarthy credono che i repubblicani gli accrediteranno le centinaia di milioni di dollari che il suo gruppo esterno ha raccolto e speso in gare chiave. McCarthy ha chiamato i candidati ei membri vincitori del GOP da martedì sera.

Secondo una fonte che ha familiarità con la questione, il discorso di McCarthy ai membri è stato relativamente semplice: il GOP ha ottenuto seggi in due cicli di fila sotto la sua sorveglianza, ed è sul punto di dare ai repubblicani la maggioranza, il che darebbe loro il potere di citazione in giudizio . Consenti loro di fungere da controllo sull’amministrazione Biden.

Mentre gli alleati di McCarthy affermano che il leader del GOP è disposto ad ascoltare i membri, credono che negoziare con i membri potrebbe diventare una pista scivolosa, anche se McCarthy non ha altra scelta che dipendere dai margini.

McCarthy sperava di ottenere almeno 20 seggi in entrambe le gare di relatori per dare a McCarthy un cuscino e aiutare a portare avanti la sua agenda. Non è chiaro se possano arrivarci perché molte gare sono troppo presto per essere chiamate dalla CNN.

A parte la gara dei relatori, la sottoperformance di martedì per il GOP ha sminuito altre gare di leadership.

La corsa per la frusta della Camera GOP – una posizione che si apre solo se i repubblicani ottengono la maggioranza – era già competitiva, anche se il rappresentante Tom Emmer, che guida il braccio della campagna della Camera GOP, sembrava essere in vantaggio, come è probabile che sia. Premiali se hanno una notte forte.

Ora, i repubblicani dicono che sarà difficile per Emmer vincere.

Martedì Emmer ha detto ai giornalisti che ha ancora intenzione di candidarsi e che non sa se una piccola maggioranza danneggerà la sua offerta. Ma il suo discorso ai membri è simile a quello di McCarthy: “Abbiamo consegnato”.

Nel frattempo, il rappresentante Jim Banks dell’Indiana, alleato di Trump e presidente del gruppo di studio repubblicano conservatore, ha annunciato ufficialmente la sua candidatura alla frusta. Anche il vicepresidente in carica Whip Georgia Rep. Drew Ferguson è in corsa per la carica, sostenendo che la sua esperienza nella squadra di Sauk sarà ancora più preziosa nella sottile maggioranza, dove il lavoro di conteggio dei voti del capo sarà fondamentale per governare.

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori aggiornamenti.

READ  Midland Health ospiterà la clinica di vaccinazione di richiamo Covid-19

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.