La Corte Suprema del Wisconsin vieta l’uso della maggior parte delle urne

I gruppi per i diritti di voto e i Democratici hanno affermato che limitare le urne renderebbe particolarmente difficile il voto per alcuni residenti. Persone con disabilità. Nel frattempo, gli interessi conservatori del Wisconsin affermano che le procedure di voto utilizzate nello stato durante le elezioni del 2020, come l’uso diffuso delle urne, hanno violato la legge statale e hanno aperto la porta a potenziali frodi.

La legge statale non riguarda le urne, ma in una sentenza 4-3 venerdì, la maggioranza della corte ha affermato che l’assenza di un divieto assoluto non significa che siano legali. “Le urne non compaiono da nessuna parte nell’elaborata struttura statutaria per il voto per assente”, ha scritto il giudice Rebecca Bradley.

La maggioranza lo ha stabilito Commissione elettorale del Wisconsin – una giuria di sei membri che aiuta a supervisionare il voto nello stato – ha oltrepassato la sua autorità nelle elezioni del 2020 quando ha ordinato ai cancellieri elettorali locali di consentire l’uso di cassette postali per restituire le schede degli assenti durante il culmine della pandemia. . Nella sua sentenza, la corte ha affermato che un elettore può ritirare schede per assente presso l’ufficio del cancelliere o altro sito designato, ma non in un’urna elettorale senza equipaggio.

I giudici non hanno esaminato se qualcuno potesse spedire una scheda elettorale per conto di un altro elettore, lasciando aperta la possibilità di una raccolta di schede di terze parti.

La decisione arriva un mese prima delle primarie del 9 agosto in Wisconsin e stabilisce le regole di base per le elezioni ad alto rischio dello stato quest’anno. Il governatore del Wisconsin Tony Evers, un democratico, e il senatore. Ron Johnson, un repubblicano, è in corsa per la rielezione in una corsa che aiuterà a determinare quale partito controlla il Senato degli Stati Uniti. E la corsa presidenziale del 2024 determinerà il risultato in Wisconsin e in una manciata di stati campo di battaglia.
In Una dichiarazione Venerdì, Evers ha definito la decisione “un’altra vittoria in una lunga serie di repubblicani del Wisconsin che rende più difficile esercitare il loro diritto di voto, mina le nostre elezioni libere, eque e sicure e minaccia la nostra democrazia”.

Rick Esenberg, presidente del Wisconsin Institute for Law and Liberty, che ha contestato le cassette postali e raccolto schede elettorali per conto di altri elettori, ha affermato che la decisione fornisce “una sostanziale chiarezza”.

“Gli elettori del Wisconsin possono fidarsi che la legge statale, non le linee guida (della Commissione elettorale del Wisconsin), ha l’ultima parola su come vengono condotte le elezioni del Wisconsin”, ha affermato. Rapporto Inserito su Twitter.
La guida della Commissione elettorale del Wisconsin sull’allentamento delle procedure di voto durante la pandemia è stata oggetto di aspre critiche, comprese le richieste Rimuovere il corpo bilaterale — da alcuni repubblicani del Wisconsin Presidente Joe Biden Ha vinto lo stato con meno di 21.000 voti nel 2020.

Le cassette postali hanno guadagnato popolarità nelle recenti elezioni nello Stato di Badger: più di 520 urne sono state utilizzate nelle elezioni generali del 2020, secondo i numeri citati, e quel numero è aumentato a 570 in 66 delle 72 contee del Wisconsin. Alla fine di venerdì.

READ  La SEC multa Ernst & Young per 100 milioni di dollari per frode dei revisori dei conti

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.