La cucina gialla dell’Ucraina viene fatta a pezzi, esponendo il sorprendente impatto della guerra russa su vite innocenti

Ecco come appare quando un razzo da 38 piedi progettato per abbattere una portaerei taglia a metà un condominio. L’edificio ha ospitato centinaia di famiglie nella città ucraina orientale di Dnipro. L’appartamento con la cucina gialla era la casa dei Korenovsky.

Cucina gialla Ucraina.  jpg
La cucina di proprietà della famiglia Koronevsky viene vista distrutta dopo che un missile russo ha distrutto un’ampia sezione di un condominio nella città ucraina orientale di Dnipro il 14 gennaio 2023.

Le mele ancora sul bancone, proprio sul bordo del punto in cui il resto dell’edificio era stato spaccato, forniscono un chiaro esempio della repentinità che La crudele guerra della Russia in Ucraina Le vite dei civili possono essere distrutte.

Prima di La Russia ha colpito il Dnipro Con una raffica di missili da crociera aerei e marittimi, l’allenatore di boxe Mykhailo Koronevsky ha festeggiato il compleanno della sua piccola figlia in quella cucina. un Il video è stato ampiamente condiviso Appare sui social media questa settimana mentre spegne quattro candeline su una torta davanti ai suoi caratteristici armadi gialli.

giallo-cucina-ucraina-ragazza.  jpg
Un’immagine tratta da un video ampiamente diffuso sui social media mostra una delle figlie di Mykhailo Koronevsky che spegne le candeline di compleanno su una torta nel loro appartamento a Dnipro.

Sabato Mykhailo è rimasto a casa mentre la moglie e le figlie sono uscite a fare una passeggiata. La Federazione nazionale ucraina di boxe ha confermato che è stato ucciso quando il missile russo ha fatto un buco in un alto blocco di case. Il resto della sua famiglia è sopravvissuto.

Un funzionario statunitense ha detto a David Martin di CBS News che l’esercito russo probabilmente ha bombardato il condominio di Dnipro con un missile AS-4 “Kitchen” lanciato dall’aria. L’Unione Sovietica ha progettato i missili per attaccare le portaerei e le loro navi da guerra di accompagnamento.

READ  68 persone sono morte dopo che due aerei si sono schiantati nel Nepal centrale


L’Ucraina è stata colpita da una nuova raffica di attacchi missilistici russi

02:02

Martedì, il bilancio confermato delle vittime dell’attacco del fine settimana al condominio è salito a 45, mentre la famiglia Koronevsky ha seppellito il marito e il suocero e le squadre di ricerca hanno continuato a setacciare le macerie. Almeno sei bambini erano tra i morti, secondo un funzionario militare regionale di Dnipro.

Altri sopravvissuti all’attacco e residenti della zona hanno organizzato una piccola manifestazione davanti a un enorme mucchio di metallo contorto e cemento fatiscente sotto il buco nell’edificio. un Pubblica il video online di un consigliere del ministero dell’Interno ucraino li mostra mentre implorano la comunità internazionale di fornire all’Ucraina più armi tattiche e di imporre una no-fly zone sul loro paese per evitare che i missili piovano sulle loro case.

Dnipro-dimostrazione-Russia-missile.  jpg
La gente del posto tiene una piccola manifestazione a Dnipro, in Ucraina, chiedendo ai sostenitori del paese di fornire più armi e imporre una no-fly zone sull’Ucraina per fermare i bombardamenti aerei della Russia sulle infrastrutture civili, 17 gennaio 2023.

Telegramma / Anton Gerashchenko


“Qui la gente cucina, chiacchiera in cucina, festeggia le feste, ride e discute”, ha scritto Zoya Yarosh, membro della Verkhovna Rada. Pubblicato sulla sua pagina Facebookche includeva un’immagine della cucina distrutta. “Queste sono le ferite nel corpo dell’Ucraina. Le ferite sono nelle nostre case”.

Andriy Yermak, capo dello staff ucraino, ha detto martedì ai delegati al World Economic Forum di Davos, in Svizzera, che il suo paese ha riportato almeno 80.000 morti. Crimini di guerra russi Da quando Vladimir Putin ha lanciato la sua guerra quasi 11 mesi fa.

“Abbiamo registrato 80.000 crimini commessi dagli invasori russi e più di 9.000 civili, tra cui 453 bambini, sono stati uccisi”, ha detto Yermak. “Non perdoneremo una singola tortura o l’uccisione di un’anima. Ogni criminale sarà ritenuto responsabile”.


Gli investigatori sui crimini di guerra in Ucraina scoprono segni di tortura

02:51

Mentre i Koronevsky e altri residenti di Dnipro seppellivano i loro cari, arrivarono notizie secondo cui altre bombe russe stavano colpendo le città di Kobyansk e Kherson. Non ci sono state segnalazioni immediate di vittime, ma ancora una volta le infrastrutture civili sono state bombardate, con la distruzione del Kobyansk Transport College.

Onorando le vittime dello sciopero del Dnipro, compresa la famiglia con una “cucina del colore del sole”, il parlamentare ucraino Yarosh ha concluso giurando che, nonostante le ferite che la Russia sta infliggendo al “corpo e ai bambini dell’Ucraina… se ci uccidiamo tutti… vinceremo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.