La Germania afferma che fornirà all’Ucraina un sistema di difesa aerea entro pochi giorni

BERLINO (Reuters) – La Germania consegnerà i primi quattro sistemi avanzati di difesa aerea IRIS-T all’Ucraina nei prossimi giorni per aiutare a respingere gli attacchi dei droni, ha dichiarato sabato il ministro della Difesa tedesco Christine Lambrecht durante una visita a sorpresa a Odessa.

Mentre le sirene del raid aereo suonavano nella città costiera sopra, Lambrecht ha tenuto colloqui con il suo omologo ucraino Oleksiy Reznikov in un bunker sotterraneo. Lambrecht aveva esteso una visita alla vicina Moldova per partecipare alla riunione.

“Tra pochi giorni consegneremo il modernissimo sistema di difesa aerea IRIS-T”, ha detto ad ARD TV. “Questo è molto importante in particolare per la difesa dei droni”.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

L’Ucraina ha visto più attacchi da parte di droni kamikaze di fabbricazione iraniana nelle ultime settimane, che hanno causato vittime e ingenti danni alle infrastrutture.

È emerso per la prima volta a maggio che Berlino sta valutando l’invio del sistema di difesa aerea IRIS-T, che costa 150 milioni di euro (147 milioni di dollari) ciascuno.

Le stesse forze armate tedesche non sono attualmente proprietarie del sistema, che è annoverato tra i più avanzati al mondo.

In precedenza, durante il suo incontro con il suo omologo moldavo Anatoly Nosati a Chisinau, ha esortato i paesi occidentali a non essere dissuasi dall’armare l’Ucraina a causa delle minacce che la Russia potrebbe utilizzare armi nucleari.

“Dobbiamo stare molto attenti”, ha detto. “Ma non dobbiamo lasciarci paralizzare”.

La Germania sta affrontando richieste per aumentare il suo sostegno all’Ucraina, anche inviando armi offensive come i moderni carri armati che secondo Kiev devono combattere contro le forze russe.

READ  In un primo momento, l'Europa si muove per tagliare i finanziamenti ungheresi a causa dei danni alla democrazia

Finora Berlino ha resistito a tali appelli, sostenendo che tali mosse avrebbero aggravato la situazione, osservando che nessun altro paese ha ancora inviato carri armati più moderni delle vecchie scorte sovietiche inviate dai paesi dell’ex Patto di Varsavia.

(1 dollaro = 1.0205 euro)

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Reportage di Thomas Escritt e Sabine Siebold); Montaggio di Alexander Smith

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.