La Germania sequestra una raffineria russa nel mezzo della crisi energetica

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

  • L’industria energetica tedesca vacilla dopo la guerra in Ucraina
  • Il regolatore tedesco ora controlla la raffineria di Schwidt
  • La raffineria di Schwedt è una delle principali fonti di carburante per Berlino
  • PKN interessata a prendere il controllo di una partecipazione in una raffineria – fonti

BERLINO (Reuters) – La Germania ha sequestrato venerdì una grande raffineria di petrolio di proprietà russa e rischia ritorsioni da Mosca mentre Berlino cerca di sostenere le forniture energetiche e adempiere all’impegno dell’Unione Europea di cancellare le importazioni di petrolio russe alla fine dell’accordo. generale.

Il ministero dell’Economia ha dichiarato che offrirà un’unità della compagnia petrolifera russa Rosneft (ROSN.MM) Sotto la tutela dell’autorità di regolamentazione del settore, è stata rilevata la raffineria commerciale di Schwedt, che fornisce il 90% del carburante di Berlino.

“Questa è una decisione di politica energetica di vasta portata per proteggere il nostro paese”, ha detto il cancelliere Olaf Schultz in una conferenza stampa per presentare i piani del governo per portare la raffineria di Schweedt sotto il controllo del regolatore della Federal Network Agency.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

I piani includevano un “pacchetto per il futuro” di oltre 1 miliardo di euro (996,10 milioni di dollari) in investimenti federali e statali per diversi anni negli stati della Germania orientale, con 825 milioni di euro stanziati solo per Schweedt.

“La Russia, come sappiamo da tempo, non è più un fornitore affidabile di energia”, ha affermato Schultz. Non abbiamo preso questa decisione alla leggera, ma era inevitabile”.

READ  I cani piangono lacrime di gioia quando si riuniscono ai loro padroni: uno studio

I governi di tutta Europa stanno gareggiando per supportare i fornitori di energia e garantire le spedizioni di carburante mentre le sanzioni si inaspriscono contro il principale fornitore russo per l’invasione dell’Ucraina.

Mosca ha risposto tagliando i flussi di gas e minacciando di chiudere tutti i rubinetti, facendo salire i prezzi e aumentando le prospettive di razionamento energetico in Europa questo inverno.

La raffineria Schweidt ha posto un dilemma per Berlino diverse settimane fa, poiché ha ricevuto tutto il suo petrolio greggio dalla Russia, ma la Germania è intenzionata a eliminare le importazioni di petrolio dalla Russia entro la fine dell’anno sotto le sanzioni dell’UE.

Tuttavia, la cattura di Schwedt ha corso il rischio di ritorsioni da Mosca. Schultz ha affermato che la Germania ha deciso di interrompere bruscamente le forniture di greggio dalla Russia, aggiungendo: “Ecco perché siamo preparati”.

Un documento politico pubblicato venerdì da Berlino ha mostrato che è in trattative con il governo del Kazakistan per garantire le spedizioni di petrolio per Schweedt.

La Polonia ha affermato all’inizio di quest’anno che la fine della proprietà russa della raffineria era una condizione per la sua possibile fornitura di petrolio marittimo attraverso un terminal a Danzica e attraverso gli oleodotti polacchi per sostituire il greggio russo.

Tutela adesso

In base all’accordo di venerdì, Rosneft Deutschland, che era di proprietà di maggioranza del gruppo petrolifero russo e rappresenta circa il 12% della capacità di lavorazione del petrolio della Germania, sarà posta sotto la tutela della Federal Network Agency.

READ  Almeno 12 persone sono rimaste uccise e centinaia ferite in una fuga di gas in Giordania nel porto di Aqaba

Il regolatore ha affermato che il proprietario originale non aveva più l’autorità per impartire le istruzioni.

Rosneft Deutschland e Rosneft non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento.

raffinatore polacco PKN Orlen (PKN.WA) Interessato ad acquisire una partecipazione di controllo nella raffineria di Schwedt, la quarta più grande raffineria tedesca che fornisce anche parti della Polonia occidentale, hanno detto a Reuters fonti a Berlino e Varsavia che hanno familiarità con la questione. Leggi di più

Alla domanda sull’interesse polacco, Schulz ha risposto: “Al momento stiamo facendo la tutela”.

Shell, che possiede una quota del 37,5% in Schwedt, voleva venderla da tempo. Venerdì, Shell ha affermato di “non essere stata influenzata” dalla mossa tedesca di sequestrare la raffineria.

La mossa della Germania su Rosneft Deutschland è il suo ultimo tentativo di stabilizzare il mercato energetico.

Il governo ha affermato che questa settimana aumenterà i prestiti alle società a rischio di collasso a causa dell’aumento dei prezzi del gas e la società energetica Uniper ha affermato che lo stato potrebbe assumere una quota di controllo, aggiungendo che il salvataggio di 19 miliardi di euro del governo (19 miliardi di dollari) non lo era. Abbastanza più a lungo. Leggi di più

Il governo ha anche affidato la SEFE, precedentemente nota come Gazprom Germania, a un incarico di amministrazione fiduciaria del colosso energetico russo Gazprom. (GAZP.MM) Me ne sono liberato ad aprile.

Berlino sta lottando mentre la Russia si muove per fermare i flussi di gas attraverso il gasdotto Nord Stream 1, che è stata la più grande via di approvvigionamento di gas che alimenta la più grande economia europea.

READ  La Gran Bretagna sta vivendo la sua giornata più calda di sempre, con temperature che raggiungono i 40 gradi Celsius

A seguito della decisione di venerdì, la Federal Network Agency acquisirà anche le azioni di Rosneft Deutschland nella raffineria MiRo a Karlsruhe e nella raffineria Bayernoil a Füheburg.

(1 dollaro = 1.0019 euro)

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Marcus Wackett, Rachel Moore e Miranda Murray a Berlino, Paul Carell a Ginevra e Shadia Nasrallah a Londra; Montaggio di Edmund Blair, Mark Potter e Louise Heavens

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.