La richiesta del Cremlino di garanzie di sicurezza dall’Ucraina mostra che l’aggressione russa è fallita

Funzionari ucraini hanno affermato che i militari hanno colpito un obiettivo critico a Kherson, poiché le autorità filo-russe stanno spingendo i civili a lasciare la regione meridionale.

Serhii Khelan, membro del Consiglio regionale di Kherson, ha affermato che le forze ucraine hanno colpito i sistemi di difesa aerea russi vicino allo stadio nella città di Kherson. Questi sistemi furono usati anche per bombardare Mykolaiv, a volte con effetti devastanti.

Khellan ha pubblicato una foto che pretendeva di mostrare “resti di equipaggiamento”.

Ci sono anche altri attacchi nell’area del ponte Antonevsky, ha detto Khelan, poiché le forze russe e l’amministrazione filo-russa stanno operando traghetti e ponti di barche per rifornire la Cisgiordania, dove rimangono migliaia di truppe russe.

Ha detto che nella città di Kakhovka – sulla sponda orientale del fiume Dnipro – le tre strade più vicine al fiume sono state svuotate con la forza. I russi “sono in città a scavare e costruire trincee di cemento”, ha detto.

I russi stanno “scavando sulla sponda orientale, preparandosi a difendere, credendo che questo renda impossibile il nostro attacco. Ma il movimento di resistenza e le forze armate ucraine continuano a combattere”, ha detto Khelan.

Khellan ha ripetuto ciò che altri funzionari ucraini avevano affermato: che le autorità sostenute dalla Russia avevano lasciato Kherson – che si trova sulla riva occidentale – per aprire un ufficio a Skadovsk, vicino alla Crimea.

“Per quanto riguarda l’urgente e obbligatoria ‘evacuazione’ richiesta dai russi, la nostra gente non andrà da nessuna parte. Se la popolazione locale non avrà l’opportunità di recarsi in una zona [Ukrainian-held] Oppure decidono di rimanere nella loro patria, non vogliono assolutamente andare in Russia “.

READ  Le ultime notizie della guerra ucraino-russa: aggiornamenti in tempo reale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.