La Russia arresta il console giapponese per spionaggio; Tokyo accenna alla vendetta

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

MOSCA/TOkyo (Reuters) – L’Agenzia federale per la sicurezza russa ha dichiarato lunedì di aver arrestato un console giapponese nella città di Vladivostok, nel Pacifico russo, perché sospettato di spionaggio e gli ha ordinato di lasciare il Paese.

Il console è stato rilasciato poche ore dopo il suo arresto da parte dell’Agenzia russa. Martedì, il segretario capo di gabinetto giapponese Hirokazu Matsuno ha detto in un briefing ai media che Tokyo ha presentato una “forte protesta” per l’arresto e ha indicato che potrebbe vendicarsi.

L’FSB ha detto che il console, Motoki Tatsunori, è stato dichiarato persona non grata dopo essere stato colto in flagrante mentre riceveva informazioni riservate sugli effetti delle sanzioni occidentali sulla situazione economica nell’Estremo Oriente russo.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Ha detto che le informazioni riservate, che riguardavano anche la cooperazione della Russia con un paese senza nome nell’Asia-Pacifico, sono state ottenute per una “ricompensa finanziaria”.

Ha aggiunto che Mosca ha protestato a Tokyo per le azioni del console attraverso i canali diplomatici.

Il portavoce del governo giapponese Matsuno ha affermato che Mosca ha arrestato, bendato e ammanettato il console “in modo spaventoso”, il che è “una chiara violazione della Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche”.

“Il console detenuto non era coinvolto in alcuna attività illegale”, ha detto Matsuno, aggiungendo che il viceministro degli esteri giapponese aveva detto all’ambasciatore russo in Giappone che Tokyo “doveva fare passi simili” e ha chiesto a Mosca le scuse ufficiali.

Matsuno ha detto che il console rilasciato non ha avuto problemi di salute e che lascerà la Russia entro mercoledì.

READ  Ucraina e Russia: cosa devi sapere ora

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Reuters ha riferito, Kantaro Komiya a Tokyo; Montaggio di Nick McPhee, Jerry Doyle e Muralikumar Anantharaman

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.