La Russia dice alla Lituania: i tuoi cittadini proveranno dolore a Kaliningrad

  • La Russia mette in guardia la Lituania su Kaliningrad
  • La Russia convoca l’ambasciatore dell’Unione europea
  • L’Unione europea dice alla Russia: astenersi da “passi di scala”
  • Lituania: è ironico sentire la Russia lamentarsi della legge

LONDRA (Reuters) – Un alleato di alto livello del presidente Vladimir Putin ha detto martedì alla Lituania che Mosca avrebbe risposto al divieto di transito imposto dall’Unione europea nella regione russa di Kaliningrad in un modo che mettesse più a proprio agio i cittadini del Paese baltico. Sentirà dolore.

Con le relazioni tra Mosca e l’Occidente al livello più basso in mezzo secolo a causa dell’invasione russa dell’Ucraina il 24 febbraio, la Lituania ha vietato il transito di merci imposte dall’UE attraverso il suo territorio da e verso le backwaters, citando le regole delle sanzioni dell’UE.

Nikolai Patrushev, un’ex spia del KGB e ora segretario del Consiglio di sicurezza russo, ha affermato che le azioni “ostili” della Lituania hanno mostrato che la Russia non poteva fidarsi dell’Occidente, che secondo lui aveva violato gli accordi scritti su Kaliningrad.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

“La Russia risponderà sicuramente a tali ostilità”, ha affermato Patrushev dall’agenzia di stampa RIA.

“Le misure appropriate sono state elaborate in un formato interdipartimentale e saranno adottate nel prossimo futuro”, ha affermato. “Le sue conseguenze avranno un grave impatto negativo sulla popolazione della Lituania”.

La Lituania, membro della NATO e dell’Unione Europea, ha affermato che stava semplicemente applicando le sanzioni dell’UE concordate alla Russia, aggiungendo che è stato “paradossale” ascoltare le lamentele di Mosca sulla sua guerra in Ucraina.

READ  Le ultime notizie della guerra ucraino-russa: aggiornamenti in tempo reale

“Nessun assedio”

“È ironico sentire di presunte violazioni dei trattati internazionali da parte di un paese che probabilmente ha violato ogni singolo trattato internazionale”, ha detto ai giornalisti il ​​primo ministro lituano Ingrida Simonet.

“Non c’è assedio a Kaliningrad”, ha detto Simonet. La Lituania applica le sanzioni dell’UE”.

Kaliningrad, già porto di Königsberg, la capitale della Prussia orientale, fu catturata dall’Armata Rossa dalla Germania nazista nell’aprile 1945 e ceduta all’Unione Sovietica dopo la seconda guerra mondiale. È stretto tra i membri della NATO Polonia e Lituania.

Dopo che Putin ha ordinato l’invasione dell’Ucraina, gli Stati Uniti ei suoi alleati hanno imposto alcune delle sanzioni più dure della storia moderna, una mossa che il Cremlino ha descritto come simile alla dichiarazione di guerra economica.

Il ministero degli Esteri russo ha convocato l’ambasciatore dell’Unione europea a Mosca, Markus Eder, per presentare una denuncia formale. Leggi di più

“Abbiamo chiesto l’immediato ripristino del normale attraversamento di Kaliningrad. In caso contrario, seguiranno misure di ritorsione”, ha aggiunto.

Un portavoce dell’UE ha affermato che Eder ha esortato la Russia ad astenersi da “passi crescenti e retorica” ​​sulla situazione.

“Ha espresso la nostra posizione sull’aggressione russa contro l’Ucraina e ha chiarito che la Lituania sta attuando le sanzioni dell’UE e non vi è alcun blocco, e ha chiesto di astenersi da misure e retorica escalation”, ha detto il portavoce Peter Stano a Bruxelles.

Mosca descrive le sue azioni in Ucraina come una “operazione speciale” per disarmare l’Ucraina e proteggerla dai fascisti. Kiev e i suoi sostenitori occidentali affermano che questa è una falsa scusa per lanciare una guerra di aggressione ingiustificata.

Scritto da Guy Faulconbridge. Montaggio di Nick McPhee e Gareth Jones

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.