La Russia riprende i bombardamenti a lungo raggio delle città ucraine

  • La città del sud è l’ultimo obiettivo dei bombardamenti a lungo raggio
  • Almeno 37 sono stati uccisi nei bombardamenti da giovedì
  • Chiusura dell’accordo per revocare l’embargo sulle esportazioni di grano ucraine
  • La guerra fa deragliare la riunione del G-20 ed è probabile che finisca senza una dichiarazione ufficiale

Kiev (Reuters) – Le forze russe hanno bombardato sabato la città di Nikopol, nel sud dell’Ucraina, l’ultimo bombardamento delle aree urbane che ha ucciso almeno 37 persone negli ultimi tre giorni e ferito dozzine.

I servizi di emergenza ucraini hanno riferito che due persone sono rimaste ferite e altre due sono rimaste intrappolate sotto le macerie a Nikopol, sul fiume Dnipro.

Il governatore della regione, Valentin Reznichenko, ha dichiarato su Telegram che venerdì verso la fine dei missili russi hanno colpito la città di Dnipro, a circa 120 km a nord di Nikopol, uccidendo tre persone e ferendone 15. Ha aggiunto che i missili hanno colpito una fabbrica industriale e una strada adiacente. Le riprese video sui social media hanno mostrato un denso fumo nero che sale dagli edifici e dalle auto in fiamme. Leggi di più

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Il governatore della regione ha affermato che un attacco russo ha colpito ieri notte la città ucraina nord-orientale di Chuhiv, nella regione di Kharkiv, uccidendo tre persone, tra cui una donna di 70 anni, e ferendone altre tre. Leggi di più

Il governatore Ole Senhopov ha dichiarato su Telegram che il raid ha danneggiato un complesso di appartamenti, una scuola e un negozio e che i soccorritori stavano passando tra le macerie.

READ  Aggiornamenti in tempo reale: Russia e Ucraina sono vicine all'accordo per estendere l'accordo

Gli attacchi sono gli ultimi di una serie di attacchi russi nelle ultime settimane, utilizzando missili a lungo raggio su edifici urbani affollati.

Il governatore Pavlo Kirilenko ha dichiarato venerdì in un’intervista televisiva che otto persone sono state uccise e 13 ferite in una serie di bombardamenti in 10 località della regione orientale di Donetsk.

Giovedì, i missili da crociera Kalibr sono stati lanciati da un sottomarino russo nel Mar Nero contro un edificio amministrativo a Vinnytsia, una città di 370.000 persone, 200 km a sud-ovest di Kiev.

Kiev ha detto che l’attacco ha ucciso almeno 23 persone e ferito dozzine.

A Vinnytsia, i residenti hanno collocato orsacchiotti e fiori in un memoriale temporaneo per i morti.

Tra i morti c’era Lisa, una bambina di 4 anni con sindrome di Down che è stata trovata tra le macerie accanto a un passeggino. Presto si sono diffuse le foto di lei che spingeva lo stesso passeggino, che sua madre aveva pubblicato su un blog meno di due ore prima dell’attacco.

I medici hanno detto che sua madre, Irina Dmitrieva, gravemente ferita, era detenuta in un blackout mediatico in ospedale per paura che la scoperta di sua figlia l’avrebbe uccisa.

“Ha ustioni, ferite al torace, lesioni addominali, ferite al fegato e alla milza. Abbiamo cucito insieme gli organi e le ossa sono state frantumate come se stessero attraversando un tritacarne”, ha detto Oleksandr Fomin, primario del Venezia Emergency Hospital. . Se le fosse stato detto della morte di sua figlia, avrebbe “perso”.

Il ministero della Difesa russo ha affermato che l’attacco a Vinnytsia è stato diretto contro un edificio in cui alti funzionari delle forze armate ucraine si stavano incontrando con fornitori di armi stranieri. Leggi di più

READ  La Casa Bianca: il Gruppo dei Sette annuncerà la messa al bando dell'oro russo in risposta alla guerra in Ucraina

La Russia ha ripetutamente negato di prendere di mira aree civili, nonostante le crescenti prove che i suoi missili hanno colpito aree residenziali in tutto il paese. Le Nazioni Unite affermano che migliaia di civili sono stati uccisi da quando la Russia ha invaso l’Ucraina il 24 febbraio. Decine di migliaia di combattenti sono stati uccisi.

Anticipo di cereali

Nonostante lo spargimento di sangue, entrambe le parti hanno descritto i progressi verso un accordo per revocare l’embargo che limita l’esportazione di grano ucraino. Il mediatore turco ha affermato che un accordo potrebbe essere firmato la prossima settimana.

Alla domanda se questo calendario fosse realistico, un alto funzionario ucraino ha detto a Reuters: “Lo speriamo davvero. Andiamo il più velocemente possibile”. Il funzionario ha chiesto l’anonimato.

Il ministero della Difesa russo ha affermato che un accordo è vicino, ma il negoziatore di Mosca ha avvertito che l’accordo sul grano non avrebbe portato alla ripresa dei colloqui di pace.

L’accordo includerà probabilmente le ispezioni delle navi per garantire che l’Ucraina non abbia introdotto armi e garanzie dai paesi occidentali che le esportazioni alimentari russe siano esenti da sanzioni.

La guerra ha dominato la riunione dei ministri delle finanze del G-20 in Indonesia. Due fonti hanno affermato che il gruppo non avrebbe rilasciato una dichiarazione ufficiale sabato. La Russia è un membro, così come le potenze industriali del G7, insieme a Cina, India e Sud Africa, tra gli altri. Leggi di più

Fonti occidentali avevano avvertito questa settimana che sarebbe difficile trovare un accordo su una dichiarazione perché l’organismo sta lavorando sulla base del consenso e la Russia ha bloccato il linguaggio sulla causa della recessione economica che ha spinto la Banca mondiale e il Fondo monetario internazionale a declassare i propri rating . Previsione.

READ  I senatori statunitensi presentano un disegno di legge per designare lo stato russo sponsor del terrorismo

“La capacità del G20 di lavorare e comunicare è gravemente ostacolata dalla guerra in Ucraina, di cui uno dei membri del G20 ha la piena responsabilità”, ha affermato una fonte del ministero delle finanze francese.

La Russia descrive il suo intervento come una “operazione militare speciale” per disarmare l’Ucraina e sradicare i nazionalisti. Kiev e i suoi alleati lo descrivono come un tentativo ingiustificato di rioccupare un paese liberato dal governo di Mosca nel 1991.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Reporting da parte degli uffici Reuters. Scritto da Raju Gopalakrishnan; Montaggio di William Mallard

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.