La seconda morte improvvisa di un alto funzionario della catena di approvvigionamento militare russa è stata segnalata in meno di una settimana

Un’altra morte improvvisa di un alto funzionario in Filiera militare russa Nell’ultima settimana sono stati segnalati una serie di decessi inspiegabili.

Alexey Fedorovich Maslov, l’ex comandante in capo delle forze di terra russe diventato rappresentante speciale della compagnia militare Uralvagonzavod, specializzata in carri armati, era Ha riferito di essere morta inaspettatamente In un ospedale militare il giorno di Natale all’età di 70 anni.

La compagnia si è rivolta a Telegram per annunciare la sua morte e ha affermato di essere “rimasto fedele” alla Russia “fino al suo ultimo giorno”.

Un carro armato militare russo abbandonato dopo che le forze russe si sono ritirate da Balaclaya mentre la guerra russo-ucraina continua il 15 settembre 2022 a Balaclaya, Kharkiv Oblast, Ucraina.
(Agenzia Metin Aktas/Anadolu tramite Getty Images)

Il re della salsiccia di Russia è morto dopo essere caduto da una finestra dell’Indian Hotel

Secondo quanto riferito, Maslov è nato nella regione di Kursk, che Vicini settentrionali dell’Ucrainaed è entrato nell’esercito prima di diplomarsi alla Kharkiv Guards Higher Tank Command School nel 1974, quasi due decenni prima della caduta dell’Unione Sovietica, come riportato da Euro Weekly.

Nel 2008, Maslov è diventato il principale rappresentante militare della Russia nella NATO.

Nessuna spiegazione è stata data sulla sua morte, anche se a quanto pare è morto a Mosca nel principale ospedale clinico militare di NN Burdenko, a più di 1.000 miglia a ovest dello stabilimento di Uralvagonzavod dove lavorava nella città di Nizhny Tagil.

Alcuni rapporti hanno indicato che il presidente russo Vladimir Putin avrebbe dovuto visitare lo stabilimento di produzione di carri armati alla vigilia di Natale, ma ha inaspettatamente annullato i suoi piani, sebbene Fox News Digital non sia stato in grado di verificarlo in modo indipendente.

Uomini d’affari russi continuano a morire in circostanze misteriose da quando Putin ha invaso l’Ucraina: rapporto

La morte di Maslov ha fatto seguito alla morte, il 24 dicembre, del 67enne Alexander Buzhakov, direttore generale della United Shipbuilding Corporation, Naval Shipyards, che produce vettori per missili da crociera Calibre e altri.

Secondo il suo sito web, i cantieri navali dell’Ammiragliato sono stati descritti come la “fondazione” della Marina russa e, secondo quanto riferito, Buzakov ha partecipato al varo del nuovo sottomarino, Velikiye Luki, a San Pietroburgo venerdì 23 dicembre.

Buzakov ha sostenuto il sottomarino come un importante passo avanti per la capacità navale della Russia.

“Simboleggia la fine di una certa fase importante e, naturalmente, ci promette molti passaggi finali di successo nella costruzione della nave e nella sua consegna alla Marina”, ha affermato l’arcivescovo all’agenzia “Naval News”.

Le navi della marina russa hanno attraccato nella baia di Sebastopoli il 4 marzo 2014. Le forze russe hanno circondato le basi militari ucraine in tutta la Crimea mentre la regione autonoma di lingua russa è stata gettata nel caos dopo la cacciata del mese scorso del presidente Viktor Yanukovich, appoggiato da Mosca.

Le navi della marina russa hanno attraccato nella baia di Sebastopoli il 4 marzo 2014. Le forze russe hanno circondato le basi militari ucraine in tutta la Crimea mentre la regione autonoma di lingua russa è stata gettata nel caos dopo la cacciata del mese scorso del presidente Viktor Yanukovich, appoggiato da Mosca.
(Victor Drachev/AFP tramite Getty Images)

Clicca qui per l’app FOX NEWS

Si dice che il sottomarino faccia parte di una flotta non nucleare di quarta generazione considerata il sottomarino “più nuovo” in termini di potenza di combattimento.

I dettagli sulla morte di Buzakov sono ancora sconosciuti.

La morte di Buzakov e Maslov Solo l’ultimo In una serie di morti inaspettate tra russi di alto rango, uomini d’affari e dissidenti dall’inizio della guerra in Ucraina.

READ  Pechino e Shanghai iniziano a riaprire con il calo dei casi di COVID

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.