L’Argentina ferma l’aereo cargo venezuelano collegato all’Iran

Oggi, domenica, un deputato dell’opposizione locale e media statali iraniani hanno affermato che le autorità argentine hanno fermato un aereo cargo venezuelano Boeing 747 collegato all’Iran, in un dramma che si sta svolgendo che fa luce sulle correnti politiche nascoste nel paese. America Latina.

L’aereo cargo Emtrasur, che la Mahan Air iraniana ha venduto al Venezuela un anno fa secondo Iran Air, è arrivato a Buenos Aires l’8 giugno, secondo i dati di tracciamento del volo. Il legislatore e i media iraniani hanno affermato che è stato successivamente sequestrato dalle autorità.

Il governo argentino non ha confermato pubblicamente il sequestro dell’aereo, ma un documento del ministero dell’Interno visto da Reuters afferma che le autorità hanno adottato il provvedimento a causa dei dubbi sul motivo dichiarato dell’ingresso dell’aereo nel Paese.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Iran e Venezuela, che sono sotto le sanzioni statunitensi, hanno stretti legami. Sabato i due paesi hanno firmato un piano di cooperazione ventennale. Il presidente argentino di centrosinistra Alberto Fernandez ha criticato le sanzioni statunitensi contro il Venezuela.

Il governo argentino non ha risposto alle richieste di Reuters in cerca di commenti sull’aereo. Le autorità venezuelane non hanno risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Domenica, il rappresentante argentino Gerardo Melman, che nei giorni scorsi ha richiamato l’attenzione sul caso, ha presentato una denuncia al giudice chiedendo che all’equipaggio fossero rilevate le impronte digitali e che le informazioni fossero condivise con l’Agenzia federale di intelligence.

“Le nostre informazioni sono che questo è un aereo che è venuto a condurre servizi di intelligence in Argentina”, ha detto Melman, un membro del comitato di intelligence del Congresso del paese.

READ  Le inondazioni sudafricane uccidono 59 persone e sciamano le strade

Secondo il documento del ministero dell’Interno, visto da Mailman Reuters, sull’aereo stavano viaggiando 14 venezuelani e 5 iraniani. Elencava i nomi di quelli a bordo.

I media argentini hanno riferito che i tribunali argentini dovrebbero anche pronunciarsi su una citazione emessa da un avvocato all’equipaggio di condotta per rilasciare l’aereo e restituire i passaporti di coloro a bordo.

Non è stato immediatamente chiaro se l’aereo con il marchio YV3531 fosse nell’elenco degli aeromobili associati all’Iran soggetti alle sanzioni statunitensi. Mahan Air è stata sanzionata dagli Stati Uniti dal 2011 per il suo sostegno alle Guardie Rivoluzionarie iraniane.

“L’aereo è stato trasferito un anno fa ed è stato venduto a una compagnia venezuelana”, ha detto all’agenzia di stampa ufficiale IRNA Amirhossein Zolanfari, portavoce di Mahan.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Copertura dalla redazione di Dubai e Lucilla Segal a Buenos Aires; Segnalazione aggiuntiva di Vivian Sequera. Scritto da Alexander Villegas; Montaggio di Eileen Hardcastle e Chris Reese

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.