L’Australia dichiara il re Carlo III come capo di stato

L’annuncio è stato dato dal governatore generale australiano David Hurley nel parlamento del paese a Canberra. Domenica si terranno anche una serie di cerimonie di proclamazione nei parlamenti statali del paese.

Una giornata nazionale in ricordo si terrà il 22 settembre, dopo il ritorno del Primo Ministro Anthony Albanese dalla Gran Bretagna, dove parteciperà ai funerali della Regina. In quel giorno si terrà anche un servizio funebre, che è stato dichiarato giorno festivo una tantum.

In qualità di capo di stato, la regina Elisabetta II ha visitato l’Australia 16 volte.

“Dal suo primo famoso viaggio in Australia, l’unico sovrano che abbia mai visitato, era chiaro che Sua Maestà occupa un posto speciale nel suo cuore per l’Australia”, ha detto la Albanese in una dichiarazione venerdì.

“Ancora quindici round prima del tifo dei tifosi in ogni parte del nostro Paese hanno confermato il posto speciale che occupa nella nostra regione”.

Nel 1999, l’Australia ha tenuto un referendum sull’opportunità di rimuovere la regina dalla carica di capo di stato, ma è stata sconfitta.

L’iconica Sydney Opera House è stata illuminata venerdì in onore della Regina.

Anche la Nuova Zelanda, il vicino paese del Commonwealth, ha annunciato ufficialmente domenica che il re Carlo III era capo di stato in una cerimonia televisiva.

Il primo ministro Jacinda Ardern ha affermato che la regina Elisabetta ha servito il popolo della Nuova Zelanda per 70 anni con un dovere incrollabile.

“Per la stragrande maggioranza dei neozelandesi, è l’unica monarca che abbiamo mai conosciuto, e quindi alla sua morte entriamo in un momento di cambiamento”, ha detto Ardern.

READ  Il vertice del G7 prende il via alla luce della guerra in Ucraina e della minaccia della stagflazione

“Re Carlo ha sempre amato Aotearoa in Nuova Zelanda e ha sempre mostrato la sua più profonda cura per la nostra nazione”. Lei ha aggiunto. “E quando un capitolo finisce, ne inizia un altro.”

Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha dichiarato sabato su Twitter che il parlamento canadese si riunirà giovedì per consentire ai membri di onorare la regina Elisabetta II.

Trudeau ha aggiunto che il parlamento canadese rinvierà la sua sessione di apertura di un giorno. “Per accogliere il funerale di Sua Maestà, l’apertura dell’udienza sarà posticipata – di un giorno – al 20 settembre”, ha detto Trudeau.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.