Le azioni sono aumentate per il terzo giorno consecutivo

Martedì le azioni sono aumentate in un’altra sessione, poiché gli investitori hanno valutato i nuovi dati per ulteriori indizi sulla caduta dei rendimenti e sulla salute dell’economia statunitense.

La media industriale del Dow Jones ha chiuso in rialzo di 337,12 punti, pari a circa l’1,1%, a 31.836,74. L’S&P 500 è avanzato dell’1,6% per chiudere a 3.859,11. Il Nasdaq è salito del 2,2% per chiudere a 11.199,12.

Le mosse di martedì si sono aggiunte ai forti rialzi visti nelle due sessioni precedenti. Lunedì, il Dow e l’S&P 500 hanno guadagnato oltre l’1% ciascuno, mentre il Nasdaq è avanzato dello 0,9%. Venerdì, il Dow è salito di oltre 700 punti.

UN Un calo dei rendimenti obbligazionari contribuito ai recenti guadagni. Il rendimento del titolo del Tesoro decennale di riferimento è sceso di 15 punti base a 4,087%. Il rendimento dei Treasury a 2 anni è sceso l’ultima volta di 3 punti base al 4,473%.

Nel loro insieme, il rendimento e le principali mosse dell’indice sono segni che gli investitori stanno “raddoppiando le aspettative di una Fed facile”, ha affermato Cliff Hodge, chief investment officer di Cornerstone Wealth.

Hodge ha affermato che i dati economici di martedì sono un punto di speranza per gli investitori che cercano che la Federal Reserve inverta il suo corso di aumenti dei tassi di interesse mentre la banca centrale cerca di frenare l’inflazione.

Lo ha mostrato l’indice S&P CoreLogic Case-Shiller 20-City dei prezzi delle abitazioni pubblicato martedì. I prezzi delle case sono diminuiti L’1,3% delle 20 città principali è stato intervistato mensilmente ad agosto, ma è stato del 13,1% in più rispetto a un anno fa. Indice di fiducia dei consumatori cadde ancheDue mesi dopo, le prospettive per l’economia sono migliorate.

READ  40 La migliore aerografo del 2022 - Non acquistare una aerografo finché non leggi QUESTO!

“È un arcobaleno dopo una grande tempesta”, ha affermato martedì Paul Zemsky, chief investment officer di strategie e soluzioni multi-asset presso Voya Investment Management, in merito ai movimenti obbligazionari e ai dati sull’inflazione. “Stiamo assistendo a un rallentamento dell’economia tale da non doverci preoccupare che la Fed alzi effettivamente i tassi oltre il prezzo già previsto”.

“Penso che stiamo finalmente arrivando a un punto in cui il mercato ha valutato il giusto livello di inasprimento della Fed”, ha aggiunto. “Una volta che lo fai, l’incertezza nel mercato diminuisce e vedi prezzi più alti”.

Inoltre, i trader hanno visto un’infarinatura di rapporti aziendali. General Motors e Coca-Cola sono aumentate rispettivamente del 3,6% e del 2,4%. Xerox è scesa del 14% dopo che l’utile per azione è stato inferiore alla metà delle aspettative.

Finora in questa stagione, le aziende hanno dimostrato di poter ottenere prestazioni migliori del previsto. I dati di FactSet hanno mostrato che a partire da martedì mattina, il 71% delle società aveva superato le aspettative degli analisti per quanto riguarda l’utile per azione.

Wall Street tiene d’occhio i guadagni trimestrali di Big Tech. Alphabet e Microsoft rilasceranno i risultati dopo la campanella di martedì. Meta Platforms, Amazon e Apple sono seguiti nel corso della settimana. Date le loro dimensioni e capitalizzazione di mercato, qualsiasi mossa farà avanzare il mercato.

Leggi la copertura del mercato di oggi in spagnolo qui.

Correzione: una versione precedente di questo articolo riportava erroneamente la data di guadagno di Microsoft.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.