Le risse scoppiano quando lo sciopero francese richiede salari più alti

PARIGI (Reuters) – Decine di manifestanti vestiti di nero si sono scontrati con la polizia e hanno distrutto le vetrine dei negozi martedì a Parigi a margine di una manifestazione salariale.

Il traffico ferroviario regionale è diminuito di circa la metà quando diversi sindacati hanno indetto uno sciopero a livello nazionale, cercando di sfruttare la rabbia per decenni di alta inflazione per espandere settimane di attività industriale nelle raffinerie di petrolio ad altri settori.

“La questione dei salari è la prima priorità del popolo francese”, ha detto Philippe Martinez, capo del sindacato della linea dura CGT, prima della marcia pacifica. “È più che urgente”, ha detto.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

“A un certo punto non era più gestibile”, ha detto Leticia Berthollet, una delle manifestanti, riferendosi a un aumento di stipendio di soli 10 euro al mese presso la catena di mobili in cui lavora. “Sono una madre single con due figli. Ci stringiamo la cinghia… non abbiamo scelta. Ma non è facile”.

Quando la manifestazione è esplosa, i giornalisti di Reuters hanno visto le accuse della polizia contro i manifestanti, mentre BFM TV ha mostrato filmati di persone mascherate in vetrine di negozi che sfondavano. Una fonte della polizia ha detto che sei persone sono state arrestate.

I leader sindacali speravano che la decisione del governo di costringere alcuni a tornare a lavorare nei depositi di carburante per cercare di ripristinare il flusso di carburante, una decisione che secondo alcuni mette a repentaglio il diritto di sciopero.

Ma un sondaggio dei sondaggisti Elabe per BFM TV ha mostrato che solo il 39% del pubblico ha sostenuto la richiesta di martedì per uno sciopero nazionale, mentre il 49% si è opposto e un numero crescente si è opposto allo sciopero dei lavoratori delle raffinerie di petrolio.

Lo sciopero dei lavoratori della raffineria è diventato una delle sfide più difficili per il presidente Emmanuel Macron dalla sua rielezione a maggio.

I dati del Dipartimento dell’Istruzione hanno mostrato che meno del 10% degli insegnanti delle scuole secondarie ha scioperato martedì, con un numero inferiore nelle scuole primarie. L’appello allo sciopero è stato osservato nelle scuole professionali, dove gli insegnanti si sono opposti alle riforme previste.

Sul fronte dei trasporti, Eurostar ha dichiarato di aver cancellato alcuni treni tra Londra e Parigi a causa dello sciopero.

L’operatore ferroviario pubblico francese SNCF ha affermato che il traffico sui collegamenti regionali è diminuito del 50% ma non ci sono state interruzioni importanti sulle linee nazionali.

Con l’aumento delle tensioni nella seconda economia più grande dell’eurozona, gli scioperi si sono diffusi ad altre parti del settore energetico, incluso il gigante dell’energia nucleare EDF. (EDF.PA)poiché i lavori di manutenzione critica sull’approvvigionamento energetico dell’Europa subiranno ritardi.

Martedì, un rappresentante del sindacato FNME-CGT ha affermato che gli scioperi hanno influito sul lavoro nelle centrali nucleari, inclusa la centrale di Penly.

Il primo ministro Elizabeth Bourne ha affermato domenica che gli scioperi si stavano svolgendo mentre il governo si preparava ad approvare il bilancio 2023 utilizzando poteri costituzionali speciali che gli avrebbero consentito di aggirare un voto in Parlamento.

READ  Mykolaev: magnate del grano ucraino ucciso nei bombardamenti mentre Putin minaccia una risposta "fulminea" all'intervento

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Sudeep Kar Gupta, Dominic Vidalon, Benoit van Overstraten, Myriam Rift, Juliette Gabkeiro; Scritto da Ingrid Melander e Sudeep Kar Gupta; Montaggio di Jerry Doyle e Emilia Sithole Mataris

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.