L’Inghilterra si sta affrettando a licenziare i pazienti ospedalieri per alleviare la crisi del blocco dei posti letto

Di Andrew MacAskill

LONDRA (Reuters) – Il servizio sanitario nazionale inglese intende iniziare a trasferire migliaia di pazienti nelle case di cura e in altri ambienti nelle prossime settimane, nel tentativo di garantire i letti tanto necessari durante uno degli inverni più duri mai registrati.

Il servizio sanitario statale, che offre cure gratuite a tutta la popolazione ed è stato fino a poco tempo fa motivo di orgoglio per molti britannici, è sotto pressione dopo anni di relativi sottoinvestimenti, le conseguenze della pandemia di COVID-19 e lo sciopero. Dai dipendenti in prima linea sui salari.

Alcuni pazienti vengono curati nei corridoi e le ambulanze fanno la fila fuori dagli ospedali per portare i pazienti ai reparti di emergenza, mentre medici e infermieri lottano per far uscire i pazienti a causa della carenza di personale e di posti letto.

In una dichiarazione, il governo ha affermato che in Inghilterra sarebbero disponibili fino a 200 milioni di sterline (242 milioni di dollari) di finanziamenti aggiuntivi per acquistare posti di assistenza a breve termine per consentire ai pazienti le cui esigenze mediche sono ritenute basse di prendersi cura di loro fuori dall’ospedale e 50 milioni. sterline per migliorare le strutture esistenti.

La dichiarazione non ha detto se il NHS in Scozia, Galles e Irlanda del Nord avrebbe investito più soldi nei letti di cura.

Lo scopo di scaricare alcuni pazienti altrove è quello di rilanciare una pratica utilizzata dal NHS in Inghilterra durante la pandemia, quando gli ospedali cercavano di liberare quanti più letti possibili per l’uso da parte dei pazienti COVID-19.

Steve Barclay, segretario alla salute, ha dichiarato nella dichiarazione: “Il SSN è sottoposto a un’enorme pressione da COVID e influenza, oltre a far fronte all’arretrato causato dalla pandemia, dallo Strep A e dai prossimi scioperi, questo inverno è una grande sfida. “

READ  Helen Wendy Nyaputu: Una donna keniota annega mentre trasmette in diretta su Facebook

Barclays si rivolgerà al Parlamento lunedì per delineare ulteriori misure per ridurre la pressione sul servizio sanitario nazionale.

Il primo ministro britannico Rishi Sunak ha dichiarato la scorsa settimana che la riduzione delle liste d’attesa degli ospedali è stata una delle sue cinque priorità per la Gran Bretagna quest’anno. Ha detto che il raggiungimento di questo obiettivo potrebbe richiedere più tempo rispetto ad altri obiettivi.

Il governo aveva precedentemente annunciato finanziamenti aggiuntivi per il SSN e l’assistenza sociale, inclusi 500 milioni di sterline (600 milioni di dollari) per smobilitare i pazienti, anche se il partito laburista di opposizione ha affermato che il denaro non era ancora in prima linea ed è arrivato troppo tardi per fare la differenza. inverno.

Le statistiche del servizio sanitario hanno mostrato che più di nove letti ospedalieri su 10 erano occupati nella settimana prima del nuovo anno, con 13.000 letti al giorno occupati da pazienti clinicamente idonei alla dimissione.

($ 1 = 0,8270 libbre)

(Segnalazione di Andrew MacAskill; Montaggio di David Holmes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.