L’Ucraina riguadagna del territorio; Centrale nucleare in pericolo

Kiev, Ucraina (AP) – Venerdì le forze ucraine hanno dichiarato un nuovo successo nella loro controffensiva contro le forze russe nell’est del Paese, prendendo il controllo di un grande villaggio e spingendosi verso un importante nodo di trasporto. L’alto diplomatico statunitense e capo della NATO ha notato i progressi, ma ha avvertito che la guerra potrebbe trascinarsi per mesi.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha elogiato l’esercito per i suoi guadagni nell’est, dicendo in un video discorso notturno che le forze ucraine hanno riconquistato più di 30 insediamenti nella regione di Kharkiv da quando la controffensiva è iniziata lì questa settimana.

“Stiamo gradualmente prendendo il controllo di più insediamenti, restituendo la bandiera ucraina e proteggendo il nostro popolo”. disse Zelensky.

L’esercito ucraino ha anche affermato di aver lanciato nuovi attacchi ai ponti di barche russi utilizzati per trasportare rifornimenti attraverso il fiume Dnepr fino a Kherson, una delle più grandi città occupate dalla Russia, e nella regione vicina. Il comando meridionale dell’esercito ha affermato che gli attacchi missilistici e di artiglieria ucraini avevano lasciato inutilizzabili tutti i ponti regolari sul fiume.

La preoccupazione per la centrale nucleare più grande d’Europa, che venerdì è stata operativa in modalità di emergenza per il quinto giorno consecutivo, è aumentata a causa della guerra. Ciò ha spinto il capo dell’Atomic Watchdog delle Nazioni Unite a chiedere l’istituzione di una zona di sicurezza immediata attorno all’impianto per prevenire un incidente nucleare.

La centrale nucleare di Zaporizhzhia a sei reattori è passata sotto il controllo delle forze russe all’inizio della guerra, ma è gestita da personale ucraino. La stazione e i suoi dintorni sono stati spesso bombardati, cosa che la Russia e l’Ucraina si sono incolpate a vicenda. L’ultima linea elettrica che collega la stazione alla rete elettrica ucraina è stata interrotta lunedì, lasciando la stazione senza una fonte di elettricità esterna. Riceve l’energia per i suoi sistemi di sicurezza dall’unico reattore – su un totale di sei – che è ancora in funzione.

READ  Un'ondata di caldo sta bruciando l'Europa. Emissione di avvertenze sanitarie

In altri sviluppi, l’esercito ucraino ha affermato di aver catturato il villaggio di Volokhiv Yar nella regione di Kharkiv e di mirare ad avanzare verso la città strategicamente preziosa di Kobyansk, che avrebbe tagliato le forze russe dalle principali rotte di rifornimento.

Le autorità filo-russe nella regione di Kobyansk hanno annunciato che i civili erano stati evacuati verso la regione di Luhansk controllata dai russi.

“Le prime indicazioni sono positive e vediamo l’Ucraina fare progressi reali che possono essere dimostrati in modo misurato”, ha detto il segretario di Stato americano Anthony Blinken a Bruxelles, un giorno dopo la visita a Kiev.

“Ma è probabile che questo continui per un lungo periodo di tempo”, ha detto. “C’è un numero enorme di truppe russe in Ucraina e sfortunatamente, tragicamente e in modo spaventoso, il presidente (Vladimir) Putin ha dimostrato che lancerà molte persone in questo a caro prezzo per la Russia”.

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg, che ha incontrato Blinken, ha affermato che la guerra “sta entrando in una fase critica”.

I guadagni sono “modesti e sono solo i primi successi del contrattacco dell’esercito ucraino, ma sono significativi in ​​termini di presa dell’iniziativa militare e innalzamento dello spirito dei soldati ucraini”, Mykola Sonhorovsky, analista militare al Centro Razumkov di Kiev, ha detto all’Associated Press.

Energoatom, l’operatore nucleare statale ucraino, ha dichiarato venerdì che riparare le linee elettriche esterne presso l’impianto di Zaporizhzhia era impossibile a causa dei bombardamenti e che il funzionamento dell’impianto in una cosiddetta situazione di “isola” comportava “il rischio di violare le radiazioni e gli standard di sicurezza antincendio. “

“Solo il ritiro dei russi dall’impianto e la creazione di una zona di sicurezza intorno ad esso può normalizzare la situazione nella centrale nucleare di Zaporizhzhia. Solo allora il mondo sarà in grado di espirare”, ha detto alla televisione ucraina Petro Kotin, capo di Energoatom.

READ  Fiona combatte il Canada atlantico: i funzionari valutano l'intera entità del danno

In precedenza, Cotten ha detto all’Associated Press L’unico reattore in funzione dell’impianto può “spegnersi completamente” in qualsiasi momento e, di conseguenza, l’unica fonte di alimentazione sarà un generatore diesel.

Ci sono 20 generatori in loco e carburante diesel per 10 giorni. Dopodiché, saranno necessarie circa 200 tonnellate di gasolio al giorno per i generatori, che secondo lui è “impossibile” da ottenere durante l’occupazione dell’impianto da parte delle truppe russe.

Ci sono poche prospettive di ristabilire linee elettriche off-site affidabili per l’impianto, ha affermato venerdì Rafael Mariano Grossi, direttore dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica.

“Si tratta di una situazione insostenibile e sempre più precaria”, ha detto Grossi, chiedendo “l’immediata cessazione di tutti i bombardamenti nell’intera regione” e l’istituzione di una zona di sicurezza nucleare e di protezione della sicurezza.

“Questo è l’unico modo per garantire che non abbiamo un incidente nucleare”, ha detto.

I combattimenti sono continuati venerdì in altre parti dell’Ucraina.

Il governatore della regione di Sumy, Dmytro Chivitsky, ha affermato che aerei russi hanno bombardato l’ospedale della città di Velika Pisarevka, al confine con la Russia. Ha detto che l’edificio è stato distrutto e che ci sono state un numero imprecisato di vittime.

Nella regione di Donetsk a est – uno dei due stati dichiarati sovrani dalla Russia all’inizio della guerra – otto persone sono state uccise a Bakhmut nell’ultimo giorno e la città non ha acqua ed elettricità per la quarta volta consecutiva. Oggi, ha affermato il governatore Pavlo Kirilenko.

Quattro persone sono rimaste uccise nel bombardamento della regione di Kharkiv, due di loro nella città di Kharkiv, la seconda città più grande dell’Ucraina, secondo il governatore di Oleh Sinihopov. Il sindaco Ihor Terekhov ha detto che il bombardamento della città è continuato venerdì pomeriggio, ferendo 10 persone, tra cui tre bambini.

READ  La nave cinese vicino allo Sri Lanka solleva preoccupazioni indiane e statunitensi e un confronto diplomatico

Questa settimana l’Ucraina ha affermato di aver ripreso il controllo di oltre 20 insediamenti nella regione di Kharkiv, inclusa la cittadina di Balaklya. I post sui social media mostravano i residenti di Balaklia piangere e sorridere mentre abbracciavano i soldati ucraini.

Venerdì, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha rifiutato di commentare le affermazioni sulla guarigione di Balaklia, reindirizzando tutte queste domande al ministero della Difesa russo.

Ma Vitaly Ganchev, il funzionario russo nella regione di Kharkiv, ha sottolineato venerdì che “Palaklia, infatti, non è sotto il nostro controllo”. Ganchev ha detto che “dure battaglie” stavano continuando in città.

Elicotteri e aerei da combattimento si sono schiantati sulle dolci pianure della regione di Donetsk, con gli aerei diretti verso Izyum, vicino a dove le forze ucraine stanno lanciando un contrattacco nella regione di Kharkiv. Gli aerei lanciarono razzi e il fumo nero si levò da lontano.

Gli scrittori Elena Pekatoros della regione di Donetsk, Ucraina, e Frank Jordan di Berlino, hanno contribuito a questo rapporto per l’Associated Press.

___

Segui tutti gli articoli di AP sulla guerra in Ucraina su https://apnews.com/hub/russia-ukraine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.