L’uomo del Texas guarito dal Covid dopo 453 giorni in ospedale torna a casa per le vacanze

Commento

Il Covid-19 ha messo in pausa la vita di Dub Crochet.

Un uomo di Bellaire, in Texas, ha contratto un brutto attacco di coronavirus nell’agosto 2021 ed è stato ricoverato in ospedale per mesi, impedendogli di godersi traguardi e vacanze.

Ha perso la nascita del suo nuovo nipote. Non era a casa per il Ringraziamento l’anno scorso. Ed era appena uscito dall’ospedale in tempo per il suo settantesimo compleanno.

La maggior parte dei suoi medici non credeva che sarebbe stato in grado di lasciare l’ospedale. Se lo avesse fatto, i medici hanno detto alla moglie di Crochet, avrebbe potuto essere in uno stato vegetativo.

Ma dopo un virus e una serie di complicazioni dopo 453 giorni in ospedale, Crosette è scesa dalla sedia a rotelle e, tra gli applausi di medici e infermieri, ha festeggiato il Ringraziamento e il Natale a casa per la prima volta in un anno. .

“È stato difficile per me restare sdraiato lì durante il Ringraziamento [and] Sono una grande persona in vacanza intorno a Natale “, ha detto Crosette al Washington Post. “Era difficile non vederlo.”

Crochet ha portato a casa una nuova fase della pandemia, dove per la prima volta negli Stati Uniti, più persone che hanno ricevuto la serie primaria del vaccino contro il coronavirus stanno morendo di Covid-19 che no. Analisi Ospitato da Cynthia Cox, vicepresidente della Kaiser Family Foundation, per The Post’s Health 202. Il 58% dei decessi per coronavirus ad agosto è stato indotto o indotto dal vaccino, ha mostrato l’analisi.

READ  I prezzi della benzina negli Stati Uniti sono scesi sotto i 4 dollari per la prima volta da marzo

Le persone non vaccinate hanno ancora A Maggiore probabilità di morire di covid-19, l’efficacia del vaccino diminuisce nel tempo e può uccidere i vaccinati. I funzionari sanitari statunitensi hanno esortato le persone a mantenere aggiornate le loro vaccinazioni ricevendo colpi di richiamo.

I ricercatori britannici hanno curato un uomo che era stato infettato dal coronavirus per più di 400 giorni

Crossett, che non aveva condizioni preesistenti ed era completamente vaccinato all’epoca, è risultato positivo nell’agosto 2021, ha detto a The Post sua moglie Rachel Crossett. La visita di Crochet al pronto soccorso per curare la febbre e bassi livelli di ossigeno ha portato a una degenza ospedaliera in terapia intensiva. Quattro giorni dopo è stato messo su un ventilatore.

Soffriva di polmonite, collasso polmonare, pancreatite, insufficienza renale e quella che sembrava essere una lista infinita di complicanze virali. Ogni volta che Crochet inizia a riprendersi, sorge un nuovo disturbo.

“Ogni organo del suo corpo ha ceduto ad un certo punto tranne il cuore e il cervello”, ha detto Rachel Crossett, 70 anni. “I dottori mi hanno guardato e hanno detto: ‘Non sopravviverà'”.

A dicembre, Crosette è stato trasferito in una struttura di assistenza a lungo termine, dove le cose hanno cominciato a sembrare lente, ma un’infezione che non è guarita correttamente dopo un altro intervento chirurgico d’urgenza ha costretto i suoi medici a posticipare la data di dimissione.

Fino al 9 novembre, un’infermiera ha spinto la sedia a rotelle di Tubb attraverso il corridoio della struttura mentre medici, infermieri e famiglia applaudivano mentre si avvicinava alla porta di uscita. Alcuni dicono: “Papà, strada da percorrere!” Avevano cartelli che dicevano. e “Dub Crochet. Sei il mio eroe” sulla via di casa.

READ  Fantasy Football Waiver Wire Settimana 14: Streamer, Jonovan Knight, Jameson Williams e altro

In un’intervista con una stazione di notizie con sede a Houston PCC, Crochet ha accreditato il personale dell’ospedale e la sua famiglia. “Dio li benedica”, ha detto al negozio. “Sono la mia roccia”.

Questa settimana, Crochets ha ospitato il Ringraziamento. Sedeva a un’estremità del tavolo, circondato dalla moglie, dai figli e dai nipoti. Mangiarono fagiolini e patate dolci fatti da Croche.

I bambini hanno realizzato i mestieri del Ringraziamento. Hanno scattato una piccola foto. La famiglia ha acceso la TV per guardare il calcio. Per la prima volta in un anno, le cose sembravano normali.

“Hai mai pensato che papà sarebbe stato seduto a tavola a casa?” Rachel Crosette ha descritto ciò che un membro della famiglia ha chiesto ai suoi nipoti.

“Mi sento come se stessi sognando.”

McKenzie Beard ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.