Materiale sulle capacità nucleari di un paese straniero sequestrato a Mar-a-Lago di Trump

Commento

Agenti dell’FBI che hanno fatto irruzione nella casa dell’ex presidente Donald Trump a Mar-a-Lago hanno scoperto un documento che descrive in dettaglio la sicurezza militare di un governo straniero, comprese le sue capacità nucleari. E il club privato il mese scorso ha sottolineato le preoccupazioni tra i funzionari dell’intelligence statunitense sui materiali classificati nascosti nelle proprietà della Florida, secondo persone che hanno familiarità con la questione.

Alcuni dei documenti sequestrati descrivono operazioni top secret statunitensi di cui molti alti funzionari della sicurezza nazionale sono stati tenuti all’oscuro. Il Presidente, alcuni membri del suo Gabinetto o A Il funzionario a livello di gabinetto potrebbe autorizzare altri funzionari del governo a conoscere i dettagli di questi programmi di accesso speciale, hanno detto le persone che hanno familiarità con la ricerca, parlando in condizione di anonimato per descrivere i dettagli sensibili dell’indagine in corso.

I documenti su tali attività altamente classificate richiedono autorizzazioni speciali sulla base della necessità di sapere, non solo un’autorizzazione top secret. Alcuni programmi di accesso speciale possono avere fino a due dozzine di dipendenti governativi autorizzati a conoscere l’esistenza di un’attività. I registri relativi a tali programmi sono tenuti sotto chiave, quasi sempre in una struttura di informazioni protetta da un caveau, con un ufficiale di controllo designato che monitora attentamente la loro posizione.

Ma più di 18 mesi dopo che Trump ha lasciato la Casa Bianca, tali documenti sono stati conservati in una sicurezza incerta a Mar-a-Lago.

All’interno della vivace Mar-a-Lago c’è un ripostiglio dove sono custoditi i segreti

Dopo mesi di sforzi, quest’anno l’FBI ha recuperato più di 300 documenti riservati da Mar-a-Lago, secondo i documenti del tribunale del governo: 184 in un pacco da 15 scatole inviato alla National Archives and Records Administration a gennaio e altri 38 si è rigirato. Consegnato agli investigatori dall’avvocato di Trump a giugno, sono stati scoperti più di 100 documenti aggiuntivi. Una perquisizione autorizzata dal tribunale l’8 agosto.

Solo nell’ultimo lotto di segreti del governo sono state trovate le informazioni sulla preparazione alla difesa nucleare di un governo straniero, hanno detto persone che hanno familiarità con la questione. La gente non ha identificato il governo straniero in questione, non ha detto dove è stato ottenuto il documento a Mar-a-Lago, né ha fornito maggiori dettagli sulle sensibilissime indagini sulla sicurezza nazionale del Dipartimento di Giustizia.

READ  Ricerca a Mar-a-Lago: il Dipartimento di Giustizia fa appello alla decisione di ordinare al maestro speciale di rivedere le prove sequestrate

L’avvocato di Trump, Christopher Kiss, ha smentito le fughe di notizie sul caso, che ha affermato “procedere senza alcun rispetto per il processo o considerazione della verità effettiva. Non è nell’interesse della giustizia.

“Inoltre, il danno alla fiducia del pubblico nell’integrità del sistema non può essere sottovalutato. L’azione responsabile qui sarebbe che qualcuno – chiunque – nel governo eserciti la leadership e il controllo. La corte ha fornito un percorso sensato che non coinvolge il selettivo perdita di informazioni non verificabili e fuorvianti Se l’obiettivo è trovare una soluzione razionale, non c’è motivo di deviare da quel percorso.

Un portavoce di Trump non è stato immediatamente disponibile per un commento. I portavoce del Dipartimento di Giustizia e dell’FBI hanno rifiutato di commentare.

L’ufficio del direttore dell’intelligence nazionale sta conducendo una valutazione del rischio per determinare il potenziale danno causato dalla rimozione di centinaia di documenti riservati dalla custodia del governo.

Trump e i documenti di Mar-a-Lago: una cronologia

Il Washington Post Gli agenti dell’FBI che hanno fatto irruzione nella casa di Trump avevano precedentemente detto che stavano cercando, in parte, a qualsiasi documento classificato relativo alle armi nucleari. Dopo che la storia è stata pubblicata, Trump l’ha confrontata con le precedenti indagini del governo sul suo comportamento sui social media. “La questione nucleare è una bufala, Russia, Russia, Russia è una bufala, due impeachment sono una bufala, l’indagine Mueller è una bufala e altro ancora. Sono coinvolti gli stessi stronzi”, ha scritto, suggerendo che gli agenti dell’FBI potrebbero aver piazzato prove contro di lui.

Una citazione del gran giurì emessa l’11 maggio ha chiesto “tutti i documenti o scritti sotto la custodia o il controllo di Donald J. Trump e/o dell’ufficio di Donald J. Trump, compresi quelli recanti i contrassegni di classificazione di “Top Secret” e meno. Sezioni “Riservato.” e “Riservato”.

Una citazione rilasciata al custode dei documenti di Trump ha successivamente elencato due dozzine di sottoclassificazioni di documenti, tra cui “S/FRD”, acronimo di “Formerly Restricted Data”, che è riservato alle informazioni principalmente relative all’uso militare. Armi nucleari. Sebbene “ex” sia nel titolo, questo termine non significa che l’informazione non sia classificata.

Una persona che ha familiarità con la ricerca di Mar-a-Lago ha affermato che l’obiettivo dell’ampio inventario era garantire il recupero di tutti i documenti riservati sulla proprietà e che gli investigatori non avevano motivo di credere che potessero essercene.

READ  Classifica del Tour Championship 2022: aggiornamenti in tempo reale, copertura del golf, risultati dei playoff della FedEx Cup di domenica

Quando ad agosto hanno iniziato a esaminare i documenti ottenuti dal ripostiglio del club, dalla casa di Trump e dal suo ufficio, gli investigatori si sono preoccupati, secondo una persona che ha familiarità con la ricerca. Il comitato trovò presto documenti così limitati che persino alcuni alti funzionari della sicurezza nazionale nell’amministrazione Biden non furono autorizzati a esaminarli. Un deposito del governo ha citato queste informazioni mentre indicava che gli agenti e i pubblici ministeri del controspionaggio dell’FBI che indagavano sui documenti di Mar-a-Lago non erano inizialmente autorizzati a rivedere parte del materiale sequestrato.

La ricerca dell’FBI a Mar-a-Lago ha seguito mesi di proteste, il ritardo di Trump

Tra gli oltre 100 documenti riservati sequestrati ad agosto, alcuni erano contrassegnati come “HCS”, una categoria di informazioni governative altamente classificate che sta per “HUMINT Control Systems”, sistemi utilizzati per proteggere l’intelligence raccolta da fonti umane segrete. depositato in tribunale. I documenti trovati in scatole inviate agli Archivi Nazionali a gennaio al Foreign Intelligence Surveillance Court sono dichiarazioni giurate parzialmente non sigillate. C’era sostanza Non è mai stato condiviso con l’estero.

Un giudice federale in Florida lunedì ha stabilito che un’indagine sulla cattiva gestione di informazioni riservate, nonché sull’occultamento, la manomissione o la distruzione dei documenti del governo, è diventata più complicata. Ha accettato la richiesta di Trump di nominare un maestro speciale Esaminare i materiali sequestrati nella ricerca dell’8 agosto ed eliminare i documenti che potrebbero rientrare nel privilegio dell’esecutivo, uno standard legale utilizzato per gli ex presidenti che è poco definito.

Il giudice del tribunale distrettuale degli Stati Uniti Eileen M. Cannon ha stabilito che il comandante speciale esaminerà quasi 13.000 documenti e materiali sequestrati dall’FBI per identificare tutto ciò che potrebbe essere protetto dal privilegio avvocato-cliente. Gli avvocati del Dipartimento di Giustizia hanno affermato che il team del “filtro” ha già completato tale compito.

La sentenza di Cannon potrebbe rallentare e complicare le indagini penali del governo, soprattutto se il Dipartimento di Giustizia decidesse di appellare domande irrisolte e complicate su quali privilegi esecutivi potrebbe avere l’ex presidente. Il giudice ha stabilito che gli investigatori non potevano “utilizzare” il materiale sequestrato nelle loro indagini fino a quando il maestro speciale non avesse completato il suo esame.

Il Maestro Speciale non è stato ancora nominato; Cannon ha chiesto a Trump e al Dipartimento di Giustizia di concordare un elenco di candidati idonei entro venerdì. Esperti legali hanno notato che il Dipartimento di Giustizia potrebbe ancora interrogare i testimoni, utilizzare altre prove e presentare informazioni a un gran giurì mentre il comandante speciale esamina gli oggetti sequestrati.

READ  L'OU Baseball College ha perso la prima partita della finale delle World Series contro Ole Miss

“La nomina di un maestro speciale è necessaria per garantire almeno l’apparenza di onestà e correttezza nelle circostanze straordinarie presentate”, ha affermato Cannon nel suo ordine.

Il Dipartimento di Giustizia ha presentato una nuova minaccia legale contro Trump e i suoi avvocati

Ha anche affermato che un maestro speciale potrebbe mitigare il potenziale danno a Trump “rivelando in modo improprio informazioni sensibili al pubblico” e che la conoscenza o i dettagli del caso danneggerebbero l’ex presidente e potrebbero essere mitigati inserendo uno speciale. Padroneggia il processo di revisione dei documenti.

Martedì sera, l’avvocato di Trump Kiss ha citato parte dell’argomentazione del giudice dicendo: “Il danno alla fiducia del pubblico nell’integrità del sistema non può essere sottovalutato”. La nomina da parte del tribunale di un comandante speciale fornisce “un percorso sensato che non comporta la fuga selettiva di informazioni non verificabili e fuorvianti. Se l’obiettivo è trovare una soluzione razionale ai problemi di archiviazione dei documenti che inutilmente sfuggono al controllo, non c’è motivo di deviare da quel percorso.

Cannon ha scritto che la posizione di Trump come ex presidente “mette lo stigma associato alla confisca dei beni in un campionato a sé stante” e che “un futuro impeachment, indipendentemente dalla quantità di proprietà da recuperare, potrebbe causare danni alla reputazione”. Danno di un ordine decisamente diverso”.

La ricerca dell’FBI ha attirato una dura condanna da parte di Trump e dei suoi alleati repubblicani, che hanno accusato il Dipartimento di Giustizia di agire con rancore politico contro l’ex presidente, che potrebbe candidarsi per la rielezione nel 2024, e alcuni repubblicani hanno affermato che la mossa potrebbe aver stato necessario.

In un’intervista andata in onda venerdì, l’ex procuratore generale di Trump William B. Barr ha detto che non c’erano documenti segreti per nessun motivo Trump deve essere stato a Mar-a-Lago dopo aver lasciato l’incarico.

“La gente dice che è senza precedenti”, ha detto Barr DVecchio Fox News. “Ma non ha precedenti per un presidente prendere queste informazioni riservate e metterle in un country club, giusto?”

Josh Dawsey ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.