Mentre gli Stati Uniti ei loro alleati armano l’Ucraina, la Russia avverte che perdere una guerra convenzionale “potrebbe portare a una guerra nucleare”.

Mentre gli Stati Uniti si preparano ad annunciare a Nuova spedizione di equipaggiamento militare in Ucraina Mentre Kiev spinge i suoi partner occidentali ad acquisire moderni carri armati e altre armi pesanti, Mosca ha risposto giovedì con una familiare serie di minacce. Ancora una volta, la Russia ha accennato al suo arsenale nucleare nel tentativo di dissuadere gli Stati Uniti ei suoi alleati della NATO dall’aiutare l’Ucraina a resistere su larga scala. Il presidente Vladimir Putin ha lanciato l’invasione Quasi 11 mesi fa.

L’ex presidente russo Dmitry Medvedev, un importante alleato di Putin che ora è vicepresidente del Consiglio di sicurezza, ha dichiarato in un post su Telegram.

“Le potenze nucleari non hanno perso grandi conflitti da cui dipende il loro destino”, ha aggiunto Medvedev, la cui retorica ostile si è intensificata nel corso di quasi un anno di guerra.


Forze ucraine negli Stati Uniti per l’addestramento sul sistema di difesa missilistica Patriot

08:26

Alla domanda se la sorprendente dichiarazione di Medvedev rappresenti un’escalation del conflitto in Ucraina o il più ampio confronto tra Russia e Occidente, il portavoce del Cremlino ha detto giovedì che le osservazioni erano in linea con la dottrina nucleare della Russia.

“Non ci sono contraddizioni”, ha detto il portavoce presidenziale Dmitry Peskov.

Su una nota stranamente simile, il capo della Chiesa ortodossa russa ha dichiarato giovedì in un sermone che “il tentativo di distruggere la Russia significherebbe la fine del mondo”.

“Oggi ci sono grandissime minacce al mondo, al nostro Paese e all’intero genere umano, perché alcuni pazzi hanno avuto l’idea che la grande potenza russa, che ha armi potenti, sia popolata da persone molto forti… che sono sempre andate fuori”, ha detto il patriarca Kirill, un convinto sostenitore di tutta la politica del Cremlino. , “vittorioso e può essere sconfitto”.

Il 24 aprile 2022 a Mosca, il presidente russo Vladimir Putin partecipa a un servizio pasquale ortodosso guidato dal patriarca ortodosso russo Kirill nella cattedrale di Cristo Salvatore.
Il 24 aprile 2022 a Mosca, il presidente russo Vladimir Putin partecipa a un servizio pasquale ortodosso guidato dal patriarca ortodosso russo Kirill nella cattedrale di Cristo Salvatore.

GT


A Washington, il portavoce del ministero degli Esteri Vedant Patel ha affermato che gli ultimi commenti sono coerenti con le precedenti dichiarazioni della Russia sull’uso delle armi nucleari.

“Non è la prima volta che vediamo questo tipo di retorica dalla Russia su così vasta scala… Crediamo che la retorica provocatoria riguardo alle armi nucleari non sia solo pericolosa, sia sconsiderata e aumenti il ​​rischio di errori di calcolo e dovrebbe essere francamente evitato”, ha detto Patel. “Una guerra nucleare non può essere vinta e non dovrebbe mai essere combattuta”.

Questa settimana le autorità russe hanno inscenato una dimostrazione di forza. Putin ha dato ordine di espandere l’esercito russo di circa 300.000 persone, il che porterà il numero di soldati in servizio attivo a 1,5 milioni nei prossimi tre anni. Ordinò anche la creazione di un nuovo corpo d’armata e di due distretti militari vicino ai confini europei.

Il ministro della Difesa Sergei Shoigu ha successivamente delineato un piano ambizioso per questi cambiamenti, affermando che sarebbero state create nuove strutture militari intorno a Mosca, San Pietroburgo e Carelia. Quest’ultima posizione è direttamente al confine con la Finlandia, un paese nordico in procinto di diventare membro della NATO.

Shugoi ha affermato che le unità “autosufficienti” sarebbero state dispiegate nel territorio ucraino annesso illegalmente dalla Russia, sebbene l’esercito russo non controlli completamente quelle aree.

“Garantire la sicurezza militare dello Stato e la protezione dei nuovi soggetti federali e delle strutture vitali della Federazione Russa può essere assicurata solo rafforzando le principali componenti strutturali delle forze armate”, ha detto Shoigu all’agenzia di stampa RIA Novosti. .

Il Cremlino ha descritto la prevista espansione militare come una risposta alla presunta “guerra per procura” dell’Occidente contro la Russia in Ucraina, un’affermazione che Mosca ha usato a lungo per giustificare la sua brutale invasione.

Alcuni analisti notano che i cambiamenti annunciati questa settimana – in particolare la divisione dell’attuale distretto militare occidentale in diversi distretti più piccoli – sono in qualche modo un salto nel passato.

“Gli annunci di Shoigu da dicembre sono stati un po’ fantasiosi. Nella maggior parte dei casi, i cambiamenti di atteggiamento risalgono al passato (l’era precedente al 2010), non un passo avanti”, ha affermato Dara Massicot, ricercatrice senior presso la RAND Corporation. “[His] Più dati ferroviari e più sezioni richiederanno più persone e attrezzature da riempire (anche se non raggiungono gli obiettivi). Questo è difficile da raggiungere entro il 2026 senza grandi cambiamenti nell’economia russa e nel sistema del personale.

Mercoledì Putin ha visitato una struttura di difesa, lo stabilimento Obukhovsky di San Pietroburgo, che è stato sanzionato dagli Stati Uniti, per lodare gli sforzi per aumentare la produzione di armi pesanti e macchinari.

La Russia ha perso una quantità significativa di equipaggiamento distrutto, catturato dall’Ucraina o abbandonato dai soldati russi in ritirata negli ultimi 11 mesi. Anche i media indipendenti russi e internazionali hanno riferito in dettaglio di innumerevoli casi in cui soldati russi scarsamente equipaggiati sono finiti in prima linea, indicando difficoltà di produzione nel complesso militare-industriale del Paese.

Putin ha detto ai lavoratori della fabbrica che la Russia aveva ragione nel descrivere l’Ucraina come un paese pieno di “neonazisti”, insistendo sul fatto che la vittoria era “inevitabile”.

READ  Sorprendentemente, il nuovo Primo Ministro britannico è l'America

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.