MLB Trade Standards – Scadenza per il commercio terrestre dei Seattle Mariners per il miglior lanciatore disponibile nell’accordo di Luis Castillo

Commercio: I marinai ottengono RHP Castello di Lewis Dai Reds per SS Noelvi Marte, SS Edwin Arroyo, RHP Levi Studt e RHP Andrew Moore.

Con i Mariners nella posizione di jolly e cercando di porre fine a un’epica siccità di playoff risalente all’età della pietra (almeno negli anni sportivi) del 2001, sapevi che il direttore generale Jerry Dipoto avrebbe fatto una mossa, forse un grande uno. Non ha tradito. Si credeva che i Mariners fossero uno dei principali contendenti all’acquisto Giovanni SotoMa Dipoto invece ha urtato Castillo, che è stato visto come il miglior lanciatore titolare (a parte lo shock Shohei Ohtani trade) e squadre di offerte come Yankees, Dodgers e Cardinals stavano attivamente perseguendo Castillo.

Andiamo agli standard.


I Mariners sono 17-5 nelle ultime 22 partite per entrare nei playoff, ma cinque di quelle sconfitte sono arrivate contro gli Astros dall’intervallo All-Star, e i Mariners hanno segnato solo 11 punti in quelle sconfitte. Ecco perché erano a Soto; Hanno bisogno di migliorare su un attacco che si classifica all’11° posto nell’American League per punti a partita. Ma hanno dovuto affrontare un altro problema: il rookie Giorgio Kirby Avvicinandosi a un limite di inning, dopo aver segnato una media di soli 67,2 nella sua prima stagione completa da professionista nel 2021, con 94 inning nella stagione. Un possibile n. Senza un 5 starter, avevano bisogno di un altro starter per sostituire Kirby nella rotazione.

Castillo ovviamente si adatta a quel buco. Il due volte All-Star è solo 4-4, ma possiede un’ERA di 2,86 con 90 strikeout in 85 inning (ha saltato aprile dopo aver lasciato l’allenamento primaverile con un dolore alla spalla). Negli ultimi tempi è stato particolarmente caldo, con un’ERA di 1,59 nelle sue ultime cinque partenze, incluso il lancio di sette inning nelle sue ultime quattro uscite. Quelle due partite sono arrivate contro Braves e Yankees, due dei migliori attacchi nelle major, quindi non ha colpito solo Cubs e Pirates. Con una palla veloce che va dai 96 ai 97 mph, la velocità di Castillo non è mai stata un problema, né lo è stato il suo cambio, che è stato uno dei migliori nelle major per anni. Ma ha sviluppato un po’ più di costanza in questa stagione, tagliando la sua velocità di camminata da 3,6 per nove inning a 3,0, e il suo slider è diventato un campo di eliminazione, tenendo i battitori a una media di 0,189 e un solo fuoricampo. Gli scout hanno a lungo considerato Castillo come un potenziale asso, ed è sempre stato vicino a quella posizione nel 2022 – ed è per questo che tutti i contendenti che avevano bisogno di un titolare volevano questo ragazzo.

READ  Xander Schauffele ha vinto lo Scottish Open per la quarta volta negli ultimi 12 mesi

Castillo sta lanciando 187,2 inning nel 2021 e 190,2 inning nel 2019. L’acquisizione di Castillo dovrebbe consentire a Scott Servais di fare un passo indietro rispetto all’inning della curva a destra del secondo anno. Logan GilbertHa lanciato 123 inning, eliminandone tre Alec Manoa Per la maggior parte in AL. Kirby può entrare nel bullpen o iniziare alcuni punti secondo necessità. Il bullpen di Seattle è stato leggero negli ultimi due mesi – entrando nelle partite di venerdì, ha avuto un’ERA di 2,59 dal 25 maggio, la migliore nelle major – quindi i Mariners ora hanno molta profondità sia nella rotazione che nella penna. Ultimi due mesi.

Castillo, Gilbert, Kirby, sei potenziali opzioni di lanciatore titolare per la prossima stagione sono un ulteriore vantaggio che Castillo ha il controllo della squadra fino al 2023. Robbie Ray, Marco Gonzalez E Chris Flexon. Certo, c’è ancora un reato che deve essere migliorato. Lo scambio Marte, la loro migliore occasione, li avrebbe quasi sicuramente eliminati dal concorso a premi Soto che non avrebbero comunque vinto. Naturalmente, possono offrire una collezione di Kirby, Emerson Hancock, Jared Kelenick. Kyle Lewis E un’altra possibilità, ma ciò essenzialmente svuoterebbe il sistema agricolo e, date le lotte di Kelenic a livello di major league, il suo valore commerciale non è comunque così degno in questo momento comunque. Gli M stanno cercando un grande aggiornamento da cui provenire Mitch Haniger, assente da metà aprile (tranne una partita). Sta finalmente riabilitando nei minori e dovrebbe tornare presto. Ricorda, ha segnato 39 fuoricampo la scorsa stagione.

Ma Haniger da solo non basterà, soprattutto perché la gara delle wild card è una battaglia con i Blue Jays, i Rays, i team AL Central e forse gli Orioles e i Red Sox. I Mariners potrebbero essere ancora alla ricerca di un pipistrello secondario Joc Pederson, Ian Hopp (Anche se ha un altro controllo di squadra, i Cubs non dovrebbero scambiarlo.) Brandon Drury O David Peralta. O forse Jesse Winger Finalmente il rastrellamento inizierà in modo coerente come è avvenuto nel 2021.

READ  La tempesta di polvere nel Montana uccide almeno 6 persone, inclusi 2 bambini, provocando un massiccio tamponamento in autostrada

Guarda, potresti sostenere che nessuna squadra ha bisogno di una trasferta ai playoff più dei Mariners … ma hanno rinunciato a due prospettive molto promettenti per acquisire Castillo, e penso che ci sia una forte possibilità che questo scambio sembri un fallimento. Rosso in alcuni anni. Sì, lo scambio aiuta i Mariners in questa stagione e nella prossima, ma visto come gli Astros li hanno schiacciati in cinque partite, Seattle non sembra un contendente alle World Series nel 2022 (ma dovresti rischiare!).

Grado: C


Reds e Mariners ruotano ala/Eugenio Suarez Aggiungi il ritorno all’allenamento primaverile (in cui Brandon Williamson è stato il momento clou dei Reds), quindi questo aiuta a spiegare questo accordo. I Reds conoscono l’organizzazione di Seattle e i due front office si sono già occupati in precedenza, spesso la chiave per qualsiasi transazione di successo.

C’è una ragione per cui i Reds hanno accettato questo accordo: avrebbero potuto segnare un fuoricampo.

Marte era il potenziale cliente numero 12 di Kyle McDaniel all’inizio della stagione, e ha giocato a un livello per rimanere in quella classifica – o forse salire. Sta colpendo .270/.360/.460 per Everett nella High-A Northwest League all’età di 20 anni, rendendolo uno dei giocatori più giovani della lega. Il suo .820 OPS è ben al di sopra della media del campionato di .693 e ha segnato .370 con sette fuoricampo (con 10 walk e 12 strikeout) in particolare a luglio. Devi amare la correzione/progresso provvisorio. L’abilità di potere di Marte era il suo biglietto da visita e Kiley ha restituito un voto 60 durante l’allenamento primaverile. Potrebbe non attaccarsi all’interbase, ma la mazza e il guanto sono facilmente visibili in terza base. Guarda, non sembra che tu abbia alcuna possibilità, e Marte non lo stava esattamente strappando prima della sua serie di successi di luglio, ma a meno che lo strumento per colpire non evapori improvvisamente, Marte è almeno un solido big league con un potenziale da star. A più di un anno da Castillo, è buono come ti aspetteresti.

READ  Notizie Russia-Ucraina: Odessa è la prima nave con foglie di cereali

Arroyo, la seconda scelta di Seattle dello scorso anno, è stata acquisita da Porto Rico dai Reds. Era una scelta molto giovane al draft e non ha compiuto 19 anni fino ad agosto, ma è stato molto bravo nella California League di bassa A, colpendo .316/.385/.514 con 13 fuoricampo. Sì, devi modificare le statistiche della California League – un campionato OPS di .755 – ma Arroyo è uno dei soli due diciottenni in campionato con almeno 93 at-bat, l’altro ha raggiunto .188. Oh, ed è anche probabile che manterrà basi rubate 21 su 24 allo interbase. Sembra uno dei primi 100 potenziali clienti in arrivo nel 2023. I fan dei Reds dovrebbero essere molto entusiasti di questo accordo.

Solo che non è tutto. Levi Stout avrebbe potuto essere la prospettiva n. 5 o n. 6 di Seattle, nonostante abbia lottato in Double-A Arkansas con un’ERA di 5,28 e 13 fuoricampo consentiti in 87 inning. Ma con una palla veloce negli anni ’90 superiori e un cambio considerato la sua migliore opzione secondaria, ha cose importanti. Il rapporto strikeout-to-walk è un bel 82 a 22, quindi con più raffinatezza, c’è ancora un potenziale di partenza qui.

Andrew Moore (non l’ex Mariner con lo stesso nome ora nelle minori con i Blue Jays) è stato un sostituto con numeri da coniglio Bucs a Modesto (58 K, nessun fuoricampo in 32,1 inning). La scelta del 14° round dell’anno scorso al Cipolla Junior College in Florida, i numeri sono a dir poco intriganti.

Ascolta, qualsiasi ricostruzione è dolorosa e puoi incolpare i Reds per aver iniziato a recuperare i loro migliori giocatori durante l’allenamento primaverile.

Grado: A

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.